Cerca nel blog

mercoledì 25 giugno 2014

TE MANA - LO SPIRITO DELL’OCEANO AL THE BRANDO DI TETIAROA

TE MANA   

LO SPIRITO DELL'OCEANO AL THE BRANDO DI TETIAROA

Milano, 25 giugno 2014Solo 7 giorni e The Brando, eco-resort di lusso e modello di sostenibilità sull'atollo di Tetiaroa, in Polinesia francese, aprirà i battenti. Concepito per rispecchiare lo stile di vita e la cultura polinesiana, il resort accoglie i suoi primi ospiti a partire dal 1° luglio 2014.

Tetiaroa è conosciuta in tutto il mondo per il suo legame con Marlon Brando, che dopo averla scoperta, se ne innamorò e la acquistò nel 1967. Marlon Brando sognava di preservare la ricchezza culturale, la naturale bellezza e l'incredibile biodiversità di Tetiaroa e grazie a The Brando è quel sogno diventato realtà. In tal senso la realizzazione sull'atollo della EcoStation di Tetiaroa Society, una stazione di ricerca con un laboratorio dove scienziati provenienti da tutto il mondo conducono ricerche mirate a preservare e proteggere il delicatissimo eco-sistema di Tetiaroa, e di qualsiasi altra isola tropicale.

Pacific Beachcomber e The Brando, inoltre, lavorano a stretto contatto con Te Mana O Te Moana, un'associazione polinesiana senza scopo di lucro che, attraverso le sue ricerche e le attività di sensibilizzazione ambientale, si prodiga per tutelare l'ambiente marino della Polinesia francese. In particolare, Te Mana O Te Moana mette in atto programmi per la protezione delle tartarughe marine, di cui sono ricche le acque della Polinesia francese.

Per vivere al meglio l'Oceano – Te Moana – gli ospiti di The Brando possono innanzitutto approfondire le tematiche ambientali e i progetti di ricerca portati avanti dagli scienziati di Tetiaroa Society presso la EcoStation di Tetiaroa e poi cimentarsi in tantissime attività alla scoperta dei tesori dei fondali polinesiani: dall'ammirazione della flora sottomarina della laguna alla visita della nursery degli squali limone, fino all'osservazione delle tartarughe marine che da ottobre a marzo si riproducono lungo le baie incontaminate del motu Onetahi dove sorge The Brando. O ancora, esplorando le acque della laguna a bordo della va'a, la tipica canoa polinesiana a bilanciere, o in kayak, mettendosi alla prova con il SUP (Stand Up Paddling), altra attività tipica polinesiana, praticando diving o snorkeling.

Tetiaroa si trova a 60 km a nord di Tahiti, immersa nelle acque del Pacifico del Sud. Composto da 12 motu (isolotti, in polinesiano), l'atollo serba una storia ricca di fascino per ognuno di essi, tutta da scoprire:

  • Onetahi: il motu dove un tempo aveva la residenza estiva la famiglia reale tahitiana e dove ora sorge The Brando
  • Honuea: facilmente raggiungibile a bordo di una va'a – la tipica canoa polinesiana, solcando le acque cristalline e poco profonde della laguna
  • Tiaraunu: il motu più grande, ricoperto da una foresta di palme da cocco
  • Tauini, Tauroa & Hiraanae: il gruppo di motu più a nord, separato dagli altri da un piccolo hoa (un passaggio nella barriera corallina) rifugio degli squali limone
  • Oroatera: un'isoletta paradisiaca caratterizzata da un laghetto a forma di cavalluccio marino, che ha dato vita ad un'antica leggenda, e magnifiche spiagge
  • Aie: il motu più piccolo di Tetiaroa
  • Tahuna Iti &Tahuna Rahi: un rifugio per gli uccelli come la fregata maggiore, il fetonte codabianca, la sula bassana e altri uccelli della famiglia delle procellarie
  • Reiono: questo motu ha conservato la sua foresta pluviale originaria dove è possibile imbattersi nei Kaveu (i granchi del cocco)
  • Rimatuu: primo fra i motu di Tetiaroa ad essere abitato dagli europei, antica piantagione di cocco con un suo villaggio e un molo

Per informazioni: The Brando info-line: 02 66980317

 

 

The Brando
The Brando è un esclusivo resort di lusso sito su un atollo privato della Polinesia francese: Tetiaroa, composto da una dozzina di piccole isole (motu) che circondano una laguna cristallina 60km circa a nord dell'isola di Tahiti. The Brando è ispirato dalla visione originale di Marlon Brando di una joint venture di sviluppo sostenibile, volta a promuovere l'opportunità di conoscere sia i luoghi sia la popolazione della Polinesia francese. Accessibile solo tramite collegamenti operati con aerei privati, il resort offre un'ospitalità di lusso discreta immersa nella natura incontaminata dell'atollo. Il Resort, che propone una formula all-inclusive, è composto da 35 Deluxe Villa, ognuna delle quali dotate di spiaggia e piscina private, e offre ristoranti che propongono il meglio della cucina polinesiana e francese, una sontuosa spa polinesiana, un bar con vista sulla laguna, un bar sulla spiaggia, una piscina, un orto e un frutteto biologico, una biblioteca, una boutique, una scelta variegata tra diversi sport d'acqua e una stazione di ricerca ambientale con programmi educativi per gli ospiti. The Brando è un modello all'avanguardia di tecnologie eco-sostenibili, che comprendono un sistema di aria condizionata alimentato dall'acqua di mare e lo sfruttamento di energie rinnovabili quali l'energia solare e l'olio di cocco. Missione di The Brando: la tutela dell'abbondante fauna ittica tropicale e dell'ecosistema marino.

Pacific Beachcomber
Con oltre 25 anni di esperienza sul mercato turistico della Polinesia francese, 643 camere e 210 cabine, Pacific Beachcomber, S.C. è il più grande operatore del paese nel segmento hotel di lusso e crociere. Oltre alle sue piccole navi di lusso, la m/s Paul Gauguin che accoglie fino a 332 ospiti, e la m/v Tere Moana con capacità totale di 88 ospiti (www.pgcruises.com), Pacific Beachcomber gestisce sette resort in Polinesia francese: InterContinental Tahiti Resort, InterContinental Bora Bora Le Moana Resort, InterContinental Bora Bora Resort & Thalasso Spa, InterContinental Moorea Resort & Spa, Le Maitai Polynesia Bora Bora, Le Maitai Rangiroa, e Le Maitai Lapita Huahine (www.tahitiresorts.intercontinental.com e www.hotelmaitai.com).

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI