Cerca nel blog

sabato 21 maggio 2011

Passa il giro, una festa per migliaia di persone nel ricordo di Pantani

Migliaia di persone da Misano fino a Bellaria si sassaggio della dodicesima tappa del giro d'Italia, Castelfilardo-Ravenna.
Quando la carovana stava per arrivare a Rimini tanti ospiti che soggiornavano presso gli hotel 3 stelle rimini e presso gli Hotel 2 stelle rimini approfittando di una delle tante offerte all inclusive rimini, c'è stato davvero tanto entusiasmo che si è riversato in strada.
184 chilometri di strada su cui alla fine la meglio ce l'avrà Cavandish, ma nel primo pomeriggio di ieri la sfida era ancora tutta aperta.
Un trionfo di mani alzate, applausi e incoraggiamenti ha salutato il gruppo di ciclisti in piazzale Fellini, impegnati nella curva di via Beccadelli, lo svincolo pià entusiasmante persorso dal giro.
Fin da dopo le 13 anziani, bambini, turisti e appassionati in divisa da ciclisti hanno iniziato a riversarsi su tutto il lungomare. Si inizia a respirare il Giro d'Italia quando arrivano i gadget: per 10 euro una maglietta rosa, cappellino, mani per gli applausi e i braccialetti con i colori del giro.
Pochi gli acquisti, l'importante è esserci.
C'è anche chi ha preso un giorno di ferie pur di vedere i campioni delle due ruote. Poco prima delle 14 tutto il lungomare di Rimini è di un silenzio irreale.
Le strade non sono ancora chiuse, non c'è una sola automobile parcheggiata e le persone cominciano a riunirsi solo a piccoli gruppi.
Poi arriva il momento tanto atteso.
Appare all'orizzonte l'elicottero Rai. Si intravedono da lontano le ruote delle biciclette e le maglie colorate.
Il ricordo di molti è andato anche a Marco Pantani che non solo era romagnolo ma a Rimini purtroppo si è spento in una tragica notte il 14 febbraio 2004 e quando il treno dei ciclisti è passato davanti all'hotel delle Rose dove il grande campione si è tolto la vita si è sentita davvero una grande emozione.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI