Cerca nel blog

lunedì 31 agosto 2015

Un settembre di escursioni nella natura del Patrimonio dell’Umanità Unesco, con il pacchetto di Dolomiti Walking Hotel.

Le Dolomiti in slow motion

Camminare fa bene alla salute e allo spirito. Farlo in una cornice che persino l’UNESCO ha riconosciuto patrimonio naturale dell’umanità non può che aumentare i benefici che scendere dalla macchina e usare le gambe per quello che è il loro scopo originario indiscutibilmente promette. Se poi all’attività giusta si aggiungono un’offerta vantaggiosa e il periodo corretto – cioè quello che di solito contrassegna la fine delle vacanze – favorendo il senso di poter controllare il tempo, riportandolo su binari più rilassati, i piedi diventano davvero il mezzo più indicato per percorrere la strada verso il benessere e la qualità della vita.
Lo sanno bene le 18 strutture trentine riunite in Dolomiti Walking Hotel, club di prodotto specializzato in escursioni e camminate attraverso i paesaggi delle Dolomiti e che raggruppa i migliori alberghi in grado di offrire servizi ad hoc per gli escursionisti. A settembre 2015, gli hotel membri di questa cordata per l’affermazione di una vacanza slow – dislocati nell’area che si estende tra il Parco Adamello Brenta, il Parco Nazionale dello Stelvio, Madonna di Campiglio e le Dolomiti del Brenta, fino alla Val di Fassa, Moena e Canazei, San Martino di Castrozza e le sue splendide Pale, toccando i confini con l’Alto Adige con i leggendari monti del Latemar, Catinaccio, Sassolungo e Sella – propongono un pacchetto con prezzo a partire da 385 euro per persona in mezza pensione, in base al periodo e all’alloggio scelto, con servizi pensati per camminatori ed escursioni settimanali con guide esperte.
Si può scegliere tra camminate nella natura con i bastoncini di nordic walking alla scoperta di fiori, erbe aromatiche ed animali, ed escursioni di diverse difficoltà sui sentieri che si arrampicano fra le Dolomiti andando alla ricerca delle vette più belle, percorrendo i torrenti e le rive dei laghi, restando incantati davanti alle cascate e i punti panoramici più suggestivi. Oppure, per i più allenati, ci sono i trekking dolomitici che durano fino a 7 ore e che consistono in viaggi a piedi avventurosi nelle zone più selvagge delle Dolomiti trentine. Per molti, l’opportunità di partecipare alle camminate dei Dolomiti Walking Hotel diventa anche un modo divertente per condividere interessi e fare nuove amicizie, oltre alla possibilità di godersi l’empatia con la natura e uno stile di vita più ecologico, abbattere lo stress e migliorare il benessere psicofisico.
Il club di prodotto Dolomiti Walking Hotel è stato riconosciuto dalla Provincia Autonoma di Trento come l’eccellenza per gli ospiti camminatori in Trentino, è inoltre patrocinato dalla Fondazione UNESCO – Dolomiti e dal marchio Dolomiti-Patrimonio dell’Umanità, premiato per la valorizzazione dell’ambiente e lo sviluppo ecosostenibile dell’area dolomitica.


Per informazioni: Dolomiti Walking Hotel
E-mail: benvenuti@dolomitiwalkinghotel.it
Sito Web: www.dolomitiwalkinghotel.it

Maja Wloszczowska al lavoro sui sentieri di Livigno

Un capo-cantiere davvero particolare ha diretto uomini e mezzi sulla nuova sentieristica di Carosello 3000 - Livigno. La campionessa Mtb-Xco Maja Wloszczowska ha infatti dato avvio ai lavori di costruzione di un nuovo sentiero dedicato alle mountain-bike che sarà terminato durante l'autunno e aperto all'avvio della prossima stagione estiva. 

La campionessa polacca, che vanta uno strepitoso palmareis dove spiccano il titolo di campionessa del mondo XC 2010, l'argento alle olimpiadi di Pechino 2008 e 22 medaglie mondiali ed europee tra il 2000 e il 2015, si è intrattenuta con il responsabile della sentieristica Alberto Clement e tutto il suo team. L'atleta ha poi proseguito il suo training sui sentieri di Carosello 3000 in vista del Mondiale Mtb Xco che si terrà ad Andorra.

"Amo questi nuovi sentieri". Ha detto Maja ai presenti. "Ogni volta che percorro il Roller Coaster oppure l'Hutr Dream ho un'iniezione di endorfina e il sorriso non va più via dal mio viso. Questi sentieri sono perfetti per tutti. Possono essere veramente veloci per i riders esperti, ma possono essere affrontati con tranquillità anche da beginners assoluti. E poi, specialmente sul Roller Coaster, ci sono dei panorami veramente mozzafiato!" (leggi l'intervista completa).

Una volta terminato, il nuovo sentiero avrà una lunghezza di 5.4 km, una pendenza media di 9.75%, e un dislivello di 520 metri partendo dalla cima della cabinovia Carosello 3000 di S.Rocco e terminando nei pressi della stazione intermedia. A differenza dei sentieri già realizzati, il nuovo percorso mischierà elementi di stile flowcountry con avvallamenti e passaggi tecnici propri dell'enduro.

Questo nuovo sentiero porterà a 20 i chilometri di nuovi percorsi mountain-bike aperti da Carosello 3000, che si vanno ai percorsi natturali già esistenti e ad uno svariato numero di sentieri dedicati in modo esclusivo ad hikers e trail-runners. Un’ulteriore passo in avanti per una delle aree montane servite da impianti più organizzate in Italia e in Europa per la pratica di sport outdoor in chiave estiva e invernale.

I nuovi sentieri flow di Carosello 3000 saranno aperti fino a domenica 13 settembre. Fino alla stessa data si potrà partecipare al concorso al #theMountainIsFreedom Instagram Contest. Come funziona? Basta postare sul proprio account Instagram una foto che sappia esprimere la libertà di  stare montagna e utilizzare i tag @Carosello3000 e #theMountainIsFreedom. In palio una vacanza a Livigno durante l’estate 2016 oppure i biglietti stagionali, settimanali e di 3 giorni per il Mountain Park Carosello 3000 durante la prossima stagione estiva (Informazioni complete alla pagina:  http://www.carosello3000.com/it/instagram-contest).

Prezzi vantaggiosi nei Ricci Hotels per le coppie che vogliono godersi le spiagge quando il caos è bandito e l’atmosfera rilassata invita a dolci momenti per 2. Oppure per 3, ma gratis.

Sweet September a Cesenatico

Il mare suona dolce alle sfumature del tramonto, mentre Cesenatico (FC) si accende di luci, per prepararsi ai colori della notte. La città marinara, che è tanto piaciuta a Leonardo Da Vinci, il quale ne ha disegnato lo splendido porto canale, diventa a settembre oasi di romanticismo, allontanandosi dalle folle che ad agosto riempiono le spiagge e il lungomare e lasciando alle coppie l’esclusività di una vacanza intima e di relax. I negozietti del porto canale decorato dalle imbarcazioni antiche della sezione galleggiante del Museo della Marineria si animano di artigianato, per fresche serate dopo le giornate sulla sabbia e nelle aree verdi della città, in cui pedalare in libertà e dedicarsi ad ogni tipo di sport. Cesenatico è una città vivace che invita al movimento (non a caso è patria di campioni come Marco Pantani), ma che non disdegna la spensieratezza di momenti unici per 2, quando la maggior parte dei visitatori tornano a lavoro e c’è più tempo e spazio per gli ospiti. Intorno, inoltre, ci sono i piccoli borghi della Romagna da scoprire, ricchi di arte e di storia. Così, i Ricci Hotels di Cesenatico, per assecondare le esigenze delle coppie, propongono particolari sconti per chi decide di godersi le ampie distese di sabbia e le acque basse a temperature più miti. Gli innamorati di ogni età possono scegliere tra i luminosi ambienti dell’Hotel Nettuno di fronte al mare sul lungomare Carducci, le cui ampie camere (20mq) silenziose e di design, intonate al colore delle onde, invitano ad un soggiorno rigenerante. Oppure l’Hotel Valverde, che offre la possibilità si scegliere tra appartamenti con il nome dei venti e camere di hotel con vista mare ed accoglie gli ospiti in un grande parco piscina di 350mq con acquaterapia, idromassaggio ed acqua bike, oltre ai campi da tennis e beach volley. Formula hotel e residence anche nell’Hotel Sport, a pochi passi dal vivace Viale delle Nazioni, con piscina di 280mq di acqua e zona per i piccoli, fontana per idroterapia e idromassaggio. In tutti i Ricci Hotels, inoltre, la cucina è d’autore, ispirata alla tradizione marinara e romagnola e con attenzione a pietanze dietetiche e per particolari esigenze alimentari. Inoltre, per chi predilige una vacanza in totale indipendenza, ci sono i bilocali e trilocali di Villa Mia nel centro dell’isola pedonale di Gatteo Mare-Villamarina. Per le coppie, a settembre 2015, prezzi a partire da 50 euro a persona. E per gli innamorati con bimbi, dal 1° al 29 settembre, per vacanze di una settimana un bambino fino a 6 anni in mezza pensione o pensione completa, compreso di ombrellone e 2 lettini, soggiorna gratis, mentre il secondo ottiene uno sconto del 50%, pagano la metà anche i piccoli da 12 anni in su.
Per Informazioni: Ricci Hotels – Family Resort Cesenatico
Via Pitagora 5,47042 Cesenatico (Fc)
Tel.: +39 0547-87102 Fax: +39 0547-87500
Numero verde 800 014 040
Email: info@riccihotels.it
Sito web: www.riccihotels.it

Dolomiti in Transumanza! Il rito antico che segna il passaggio all’autunno nell’area vacanze Alpe di Siusi, dove il 3 e il 4 ottobre 2015 il bestiame vestito di fiori scende a valle, per dar vita ad una festa fuori dal tempo.


Il passaggio all’autunno, con tutti i suoi caldi colori e freschi profumi, tra le Dolomiti (Patrimonio Mondiale UNESCO) dell’area vacanze Alpe di Siusi (Seiser Alm/Südtirol) è segnato da un rituale antico, simbolo dell’identità di un territorio che dal legame con la natura ha tratto la propria origine. Nei primi giorni di ottobre, quando l’aria si fa più frizzantina, in cucina si preparano le prime zuppe, e i boschi si tingono di sfumature gialle, rosse ed arancioni, le mucche tornano a valle, dando vita alla tradizione della transumanza. Il passaggio dagli alpeggi alle valli per gli abitanti dei paesi che identificano l’area vacanza Alpe di Siusi è una grande festa, che si ripete con lo stesso entusiasmo da un lontano passato. Sabato 3 ottobre 2015 un allegro corteo di pastori e di bestiame decorato di campanacci e di cappelli fioriti sfila all’Alpe di Siusi e a Castelrotto, tra gli odori della cucina locale, musica e mercati contadini. Alle 10.00 in punto, circa 250 capi invadono le strade dell’Alpe di Siusi a Compaccio, stessa cosa accade a Castelrotto dove le mucche vengono accolte festosamente, tra i suoni della banda musicale e i profumi del mercato, gli odori dei krapfen appena sfornati. Tra i maestosi animali in corteo non è difficile riconoscere l’esemplare più bello, scelto tra tutti gli altri per sfoggiare gli addobbi più importanti. Il giorno successivo, domenica 4 ottobre, il rito della transumanza si ripete a Fiè allo Sciliar e a Tires al Catinaccio. A Fiè il suono dei campanacci annuncia l’arrivo in paese di 120 capi adornati di corone di fiori e di colori. Partono alle 10.00 dalla Malga Tuff, attraversando paesaggi emozionanti, per poi unirsi alla festa che esplode nel borgo. Alle 11.00, invece, pecore e mucche partono dal Prato Platzliner a San Cipriano (Tires al Catinaccio), nel mezzo delle meraviglie del Parco Naturale Sciliar-Catinaccio, per scendere a valle circondate da musica e prelibatezze gastronomiche tirolesi.

Per informazioni: Alpe di Siusi Marketing (Seiser Alm/Südtirol)
Tel. 0471709600
E-mail: info@alpedisiusi.info
Sito web: www.alpedisiusi.info

I GIARDINI DI CASTEL TRAUTTMANSDORFF SI VESTONO D’AUTUNNO DA SETTEMBRE ESPLODE LO SPETTACOLO DEL FALL FOLIAGE

http://www.serenacomunicazione.com/images/PDF/Giardini_Sissi/Veduta-autunnale-Giardini-di-Sissi-Merano1.jpg

Ai Giardini di Sissi di Merano tutto è pronto per accogliere la stagione autunnale: la brezza di settembre cambia veste al parco botanico altoatesino regalando ai visitatori il magico spettacolo del "Fall Foliage". Tra le mille sfumature di rosso, oro e arancione che trasformano il fitto fogliame del giardino meranese, gli ospiti potranno vivere un autunno a 360°, con imperdibili esperienze multisensoriali dedicate al vino e alla musica.


                Come ogni autunno anche per i Giardini di Sissi è arrivato il momento del "cambio d'abito". Da metà settembre il parco botanico meranese si sveste dei vivaci toni estivi per accogliere la caleidoscopica esplosione dei colori autunnali. Il fitto fogliame che abbraccia Trauttmansdorff si immerge così in mille sfumature tra giallo, oro, rosso ed arancione, uno spettacolo tra i più suggestivi che ogni anno richiama centinaia di appassionati, fotografi e curiosi da tutto il mondo.

La magia del "Fall Foliage", fenomeno che indica la lieve caduta delle foglie dagli alberi, è ormai un appuntamento fisso che annuncia l'arrivo dell'autunno ai Giardini di Sissi. A cominciare dal mese di settembre i Giardini di Castel Trauttmansdorff si trasformano in una vera e propria esposizione artistica a cielo aperto, un anfiteatro naturale dalle mille sfaccettature: i grandi faggi dalle sgargianti foglie verdi degradano lentamente verso i toni del rosso. Rosseggiano anche i boschi di latifoglie nordamericane, le meravigliose chiome delle sequoie, delle querce, dei cipressi e degli aceri del Canada.

Durante questa stagione cambia veste ogni albero del parco meranese, che da fiorito paradiso estivo si trasforma in una tavolozza in cui a predominare sono i caldi colori autunnali, il tutto incorniciato dalla macchia dei monti del Gruppo di Tessa che nello stesso periodo indossano un suggestivo manto rosso e giallo.
In questa foresta dai mille colori autunnali si susseguono anche in autunno eventi imperdibili che sanno coniugare lo spettacolo naturale con una ricca offerta di esperienze multisensoriali.

Pacchetto sensoriale Giardini & Vino
Tutti i giovedì dal 6 agosto al 29 ottobre
L'offerta turistica "Giardini & Vino", ideata per gli enoappassionati, conduce i visitatori in un suggestivo percorso tra le meraviglie botaniche dei Giardini di Sissi, che lentamente si tingono di colori autunnali, fino ai paesaggi vinicoli di Castel Katzenzungen a Prissiano. Qui cresce rigogliosa l'antica vite "Versoaln", la più grande e antica al mondo, un gioiello della botanica tutto da scoprire. A seguire i partecipanti potranno degustare una speciale selezione di vini altoatesini di qualità.
Prezzo a persona: 30,00 €

Giornata dei cori - Così suonano le Alpi
Domenica 27.09.2015 – Dalle ore 11.00 alle 17.00
Per un'intera giornata diversi cori di tutto l'arco alpino popoleranno l'intera superficie dei Giardini di Sissi, tra la Foresta di Bambù, i Boschi del Nord America e i paesaggi esotici e mediterranei, proponendo allegri canti della tradizione alpina. L'evento, creato in collaborazione con l'Associazione dei Cori dell'Alto Adige, sarà un momento imperdibile per assaporare ancora più da vicino la cultura e la tradizione alpina e altoatesina.

La Principessa Sissi ai Giardini di Castel Trauttmansdorff e alla Festa dell'Uva a Merano
Sabato 17 e Domenica 18 ottobre
I visitatori dei Giardini di Sissi sabato 17 ottobre potranno passeggiare nel parco botanico meranese in compagnia dell'Imperatrice Elisabetta d'Austria, farsi fotografare assieme a lei e scoprire, nelle sale del Touriseum, tante notizie e curiosità sulla Principessa Sissi e i suoi soggiorni a Merano e a Castel Trauttmansdorff. L'"Imperatrice Sissi" sarà inoltre presente anche domenica 18 ottobre in occasione della Festa dell'Uva di Merano, durante la quale sarà protagonista di in uno dei carri di Trauttmansdorff.
Le giornate sono organizzate in collaborazione con il percorso culturale "La Strada di Sissi" di cui i Giardini di Castel Trauttmansdorff sono partner da diversi anni.

Incanto d'Autunno a Trauttmansdorff
Domenica 25 ottobre - dalle 10.00 alle 17.00
Un'intera giornata dedicata alla magia del "Fall Foliage", in cui i visitatori e le famiglie con bambini saranno accompagnati dalle guide dei Giardini di Sissi alla scoperta del parco in autunno in modo divertente e creativo. Tutti potranno dare un contributo concreto all'allestimento dei Giardini per la prossima stagione: il programma prevede, tra le altre cose, lavoretti di bricolage, laboratori di trucco e degustazione di delizie tipiche della stagione come caldarroste, mele e uva.

Foodie Factory - Piante da mordere!
Tutti i sabato di ottobre e novembre
Da ottobre a novembre, tutti i sabato,  sono in programma diverse visite guidate ai Giardini di Sissi, con passeggiate alla scoperta del mondo di piante e frutti, corredate da esperienze gastronomiche con degustazione di  specialità stagionali di qualità. "Foodie Factory - Piante da Mordere" prevede anche speciali momenti gourmet al Ristorante Schlossgarten, con una suggestiva vista sul parco.
Prezzo a persona: € 39,00 incluso di biglietto d'entrata ai Giardini, visita guidata e menu degustazione (tre portate incl. vino, acqua, caffè).

"Turismo & Guerra" in mostra al Touriseum
Anche in autunno presso il Touriseum, il Museo Provinciale del Turismo a Castel Trauttmansdorff, si potrà visitare la mostra "Turismo & Guerra", un viaggio che attraverso reperti, documenti e illustrazioni indaga il rapporto tra sviluppo turistico e Prima Guerra Mondiale nell'area del Tirolo storico.
L'esposizione sarà aperta tutti i giorni fino al 15 novembre 2015.


Orari di apertura:
dal 1° aprile al 31 ottobre dalle 9.00 alle 19.00
dal 1° al 15 novembre dalle 9.00 alle 17.00
Info Giardini: www.giardinidisissi.it
Su Facebook: Trauttmansdorff – I Giardini

"Vigevano Medieval Comics" al Castello Sforzesco (Domenica 6 settembre - Vigevano)

Domenica 6 settembre, dalle 10.00 alle 19.00, Vigevano e il suo Castello tornano indietro nel tempo con il Festival dedicato a cavalieri, maghi, fate, fumetti e cosplayers. Ingresso gratuito.


Vigevano - Cavalieri, arcieri, maghi fate, cosplayers, sfilate in costume, balli celtici e combattimenti in arena. Domenica 6 settembre, dalle 10.00 alle 19.00, il Castello Sforzesco di Vigevano apre i suoi bastioni al mondo incantato di "Vigevano Medieval Comics", fiera medievale, del fumetto, fantasy, giochi da tavolo.

L'evento, a ingresso gratuito, giunge quest'anno alla sua seconda edizione ed è organizzato dall'Associazione Tre Maghi, con il patrocinio del Comune di Vigevano.

Il Castello sarà diviso in un'area tutta dedicata alle atmosfere medievali, con sfilate in abiti e costumi tipici del '300 e '400, esibizioni con spade, archi e frecce; i più coraggiosi potranno sfidarsi in veri e propri giochi di combattimento o lanciare frecce con l'arco. Le associazioni "Lo Scrigno del Tempo" e "Compagnia de' Viaggiatori in Arme" eseguiranno dimostrazioni di battaglie con armature storiche.

In un'altra area del Castello, protagonisti saranno, invece, il Comics, il fantasy e il fumetto. I cosplayers si esibiranno nel contest del festival, sfoggiando abiti, trucco e parrucche di miti e personaggi fantastici e sfileranno in Piazza Ducale.

La musica sarà quella dell'epoca: Il Giardino delle Muse, l'ensemble di musica antica proveniente dalla vicina Pavia, suonerà sinfonie con flauti dolci, tiorba, chitarra barocca, liuto rinascimentale, traversiere barocco, con la collaborazione del gruppo di canto gregoriano Vox Mediolani.

I truccatori saranno all'opera per bambini e adulti, mentre l'associazione ludico-culturale Aerel organizzerà giochi di ruolo, in scatola e rompicapo. Con i "Tre Maghi", invece, in collaborazione con l'Associazione "Mus Shop", ci si potrà immergere nel mondo di Harry Potter attraverso lezioni di magia e stregoneria, lezioni di volo e di difesa contro le arti oscure.

Il festival avrà anche ospiti d'onore: Angelo Porazzi, pluripremiato autore e illustratore di libri e giochi da tavolo, e Marco Albiero, fumettista e character designer famoso per la serie Milla & Sugar, collaboratore della style guide internazionale della serie Sailor Moon e illustratore della serie Holly e Benji.

Ci saranno momenti dedicati a danze celtiche con il gruppo Kalenda May e di animazione a tema come, per citarne solo qualcuno, quello delle spade laser Jedy.

"I Doni delle Muse", associazione culturale che si occupa dello studio e della divulgazione della letteratura del periodo classico, medievale e rinascimentale, faranno invece rivivere antiche storie e leggende attraverso la letteratura e la musica.

Per tutta la giornata sarà possibile visitare stand sul mondo del fumetto, videogiochi, film e serie televisive, oltre che su prodotti artigianali tipicamente medievali. Non mancherà, inoltre, lo spazio riservato alla presentazione di libri fantasy realizzati da giovani autori.

L'apertura del festival sarà alle 10.00 in Piazza Ducale con sfilata iniziale e balli celtici.

Tutte le informazioni sono disponibili sulla pagina facebook Vigevano Medieval Comics https://www.facebook.com/vigevanomedievalcomics?fref=ts 

domenica 30 agosto 2015

Dal 25 settembre all’11 ottobre 2015, le Settimane Gastronomiche “Natura e Bosco” in Val d’Ega (BZ), nel cuore delle Dolomiti

cid:image001.jpg@01D0BEE9.A1E521F0

L’autunno è servito

Tutti gli appassionati dei sapori di montagna sanno bene che il momento migliore per gustare i piatti tipici con gli ingredienti freschi che la natura regala alla cucina è quello che segna il passaggio tra l’estate e l’autunno. In Val D’Ega - nel cuore delle Dolomiti, Patrimonio Naturale dell’Umanità Unesco - lo Sciliar e il Catinaccio, in occasione del cambio di stagione, offrono agli amanti della selvaggina e della gastronomia tradizionale 14 giorni di pura estasi del palato, durante le quali, alcuni tra i più blasonati ristoranti locali serviranno ai loro ospiti deliziosi piatti a base di ingredienti freschi e genuini di questa stagione dell’anno, raccolti proprio nei boschi della zona. Dal 25 settembre all’11 ottobre 2015, le Settimane Culinarie “Natura e Bosco” nelle località di Nova Levante, Nova Ponente, Ega, Carezza, mettono l’accento sui mille modi in cui l’autunno, con i suoi profumi, i suoi frutti maturi, le erbe ed i funghi regala ai piatti tradizionali a base di carne gustosi ingredienti per assumere quel famoso non so che di straordinario e spesso indecifrabile alle papille stupefatte dei turisti. Nello stesso periodo, si tengono anche speciali corsi di cucina, che offrono la possibilità di imparare a preparare deliziosi piatti a base di selvaggina.
Ma c’è di più. Dal 19 al 26 settembre - a partire da  350 euro a persona, a seconda della formula prevista negli alloggi partecipanti - la Settimana Natura e Bosco a Nova Levante propone sette giorni d’incontro con la natura alla scoperta dei legami tra ambiente, bosco, flora e fauna in una foresta – quella del Latemar, al centro del Patrimonio Naturale dell’Umanità delle Dolomiti – tra le più belle d’Europa. Il programma prevede due escursioni alla scoperta e osservazione della selvaggina nel bosco del Latemar, visita guidata della segheria “Latemar”, escursione leggendaria attraverso il bosco del Latemar fino al lago di Carezza ed escursione UNESCO con una guida del Parco Naturale Sciliar-Catinaccio.

Per Informazioni: Val D’Ega Turismo
Tel. 0471619500
E-mail: info@valdega.com
Sito web: www.valdega.com
 

Settembre, tempo di vendemmia. Per vigne, a mani nude, a condividere i segreti dei piccoli viticultori: dalla pigiatura per grandi e piccoli fino ai trattamenti di benessere con la vinoterapia.


“Il vino dovrebbe essere mangiato, è troppo buono per essere solo bevuto”, diceva Jonathan Swift. E forse mangiarlo è un po’ complicato, ma di certo il nettare di Bacco è in grado di sprigionare un enorme fascino ben prima di essere versato nei bicchieri. Che dire, ad esempio, dell’atmosfera suggestiva della vendemmia? Dei suoi riti antichi, della sua essenza genuina che ci rimette in contatto con la natura e i suoi ritmi lenti?
Un’esperienza che ora si può condividere con i piccoli viticultori, disponibili ad insegnare i segreti del mestiere a chi lo desidera, anche solo per qualche ora.


BUON VINO NON MENTE
“La buona cantina fa il buon vino” e non solo, anche un’ottima ospitalità! Proprio sui resti dell’antica cantina in cui Ilio Testa produceva i vini “Elba rosso” ed “Elba bianco”, suo nipote Maurizio ha creato, a Capo Sant’Andrea all’Isola d’Elba, il Boutique Hotel Ilio. Un filo rosso – ma anche bianco – di passione per il nettare di Bacco, che lega tre generazioni. Oggi infatti il primo e unico boutique hotel dell'Isola d'Elba, dopo un completo rinnovamento, riapre con una cantina di design che propone un’ampia scelta di denominazioni DOC dei migliori vini elbani e toscani. Una succosa occasione per degustazioni a tema di ricercate etichette locali e pregiate bottiglie della regione che vanta una grande tradizione enologica. Grazie poi al nuovo servizio di personal manager - che offre l’opportunità di vivere esperienze “da locali” - gli appassionati possono concedersi un Wine Tour su misura tra le aziende agricole e i vigneti, per scoprire i sapori tipici dell’isola, dal metodo di produzione alla degustazione in cantina, fino alla vendemmia che si può provare con mano alla Fattoria dell'Acquabona tra Portoferraio e Porto Azzurro. Prezzi per il soggiorno a partire da 95 euro a 280 euro in camera doppia al giorno inclusi prima colazione, wifi e parcheggio. Dal 14 settembre all’11 ottobre 2015 con l’offerta “Long Stay in Elba” la quinta notte di pernottamento è gratuita.
Per informazioni: Boutique Hotel Ilio
Tel. 0565908018
E-mail: booking@hotelilio.com
Sito web: www.hotelilio.com


ACQUA E VINO: LA RICETTA DEL BENESSERE
Nella terra del Lambrusco Grasparossa, sulle colline di Modena, acqua e vino sono gli ingredienti di una ricetta speciale, quella del benessere, “cucinata” ad hoc dalle Terme della Salvarola che oltre alle proposte di soggiorno abbinate ai trattamenti di vinoterapia della Spa Balnea hanno in serbo per l’autunno 2015 un’interessante novità: la possibilità di prendere parte alla vendemmia di settembre. Durante il periodo della vendemmia, le Terme della Salvarola propongono pernottamento in camera doppia Classic e due giornate benessere, che comprendono body peeling all’uva e biocereali per eliminare le cellule morte, massaggio con uva fresca e olio di vinaccioli (40 minuti) per tonificare e levigare la pelle, gradevoli tisane durante i trattamenti, vendemmia dell’uva che sarà utilizzata nei trattamenti e degustazione vini, a 229 euro a persona. Per completare il rituale si consiglia un impacco nutriente al lievito di vino, miele, acqua termale al prezzo speciale di 49,90 euro o un trattamento viso Vine Antiage con maschera all’olio di vinaccioli a 45 euro. L’Esperienza Cantina “Full" (da metà settembre a metà ottobre) comprende invece la vendemmia con possibilità di pigiatura e/o di asporto dell’uva raccolta da utilizzare per i trattamenti della Spa Balnea, con tigelle e gnocco fritto per pranzo o cena e buffet di prodotti tipici (da 25 euro a persona). Le Terme della Salvarola propongono anche degustazioni guidate (durata circa 1h 30, su prenotazione, da 15 a 30 euro a persona); escursioni a piedi, in bicicletta o cavallo (con prenotazione anticipata) lungo la ciclabile Campogalliano - Rupe Del Pescale nel Parco Naturale del Secchia, con eventuale deviazione sul borgo di Castellarano; visite guidate a circuiti che comprendono più cantine nelle DOC, ovvero Lambrusco Grasparossa di Castelvetro, Lambrusco di Sorbara, Lambrusco Salamino di S. Croce, Colli di Scandiano e Canossa; cene e buffet su richiesta; mini corsi di potatura e gestione del vigneto, su prenotazione e con docenti di provato valore.
Per informazioni: Terme della Salvarola
Tel. 0536871788
E-mail: info@hoteltermesalvarola.it      
Sito web: www.termesalvarola.it/balnea


PICCOLI VIGNAIOLI CRESCONO
Cosa c’è di più bello per un bambino che infilare i piedini in una tinozza e pestare i chicchi d’uva, così come fanno i grandi? E dopo aver prodotto il succo, portarsi a casa il mosto con le vinacce? Ogni domenica, dal 6 al 27 settembre, al Castello di Gropparello (PC) la vendemmia diventa il più divertente dei giochi e i piccoli “aspiranti vignaioli” diventano i protagonisti della Festa dell’Uva, alla scoperta della vigna e delle tradizioni più antiche all’interno del magico maniero medievale. Un’esperienza che unisce didattica e svago e che, con un biglietto unico, comprende anche la visita della maestosa fortezza e l’ingresso al primo parco emotivo d’Italia, il Parco delle Fiabe, con fantastiche avventure in costume. E mentre i piccoli si cimentano nella pigiatura, i genitori possono deliziarsi il palato con degustazioni di vini dei Colli Piacentini, con vari menu in abbinamento, e il delizioso pranzo alla Taverna Medievale. Il costo del biglietto è di 18,50 euro per gli adulti e di 15 euro per i piccoli. La Taverna Medievale è aperta con menu à la carte. La prenotazione è sempre consigliata:
Per informazioni: Castello di Gropparello
Tel. 0523855814 
E-mail: info@castellodigropparello.it
Sito web: www.castellodigropparello.it


VIGNAIOLI PER UN GIORNO
Ci sono spazi che consentono di ritrovare le radici di una vita diversa, rimettendosi alla prova in quelle attività che ormai abbiamo dimenticato.
Abbracciato da duecentotrenta ettari di terreno all’interno del Parco del Monte Subasio, a 700 metri di quota, tra boschi di latifoglie popolati da cervi, volpi, cinghiali, bovini, uccelli e cavalli, il Romantik Hotel Le Silve di Armenzano (Assisi - PG) non è solamente un invito a regalarsi qualche corroborante giorno di relax e di degustazione dei vini umbri ma anche un’opportunità per riscoprire cosa significa produrli. Dal 26 Settembre al 15 Ottobre, il Romantik Hotel Le Silve offre un’occasione unica per assaporare dal vivo quelle esperienze ormai antiche. Al vigneto della Cantina Saio, nell’incantevole cornice di Assisi, tutti possono diventare vignaioli per un giorno, sperimentando due ore di esperienza sul campo, seguite da una ghiotta degustazione, in un percorso alla scoperta della vendemmia e di tutto ciò che la precede, tra natura, arte, relax e naturalmente buon vino.
Il weekend da vignaioli – proposto al prezzo di 180 euro per persona – include soggiorno di 2 notti in camera Classic, 2 colazioni a Buffet, una cena con un gustosissimo menu di 3 portate. bevande escluse. La degustazione a seguito della giornata in vigna – al prezzo di 12 euro + IVA a persona - comprende Grechetto e Sangiovese Umbria IGP abbinati a Bruschetta con olio extravergine d’oliva SAIO, Pecorino di media stagionatura, Torta al testo con salumi tipici umbri.
Per informazioni: Romantik Hotel Le Silve
Tel: 0758019000
Email: le-silve@romantikhotels.com
Sito web: www.lesilve.it

TURISMO: NON SOLO MARE, 6 MLN PRESENZE IN AGRITURISMO

Non solo mare, a confermare il buon andamento della stagione turistica ci sono anche i risultati degli agriturismi con oltre 6 milioni presenze stimate durante l'estate 2015 in deciso aumento rispetto allo scorso anno. E' quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati di Terranostra a commento dei risultati di un'indagine di Cna Balneatori che stima un aumento dei 20 per cento dei turisti nel trimestre giugno-agosto sulle spiagge italiane. Sono aumentati gli italiani e gli stranieri che quest'anno hanno fatto vacanze in Italia e a beneficiarne - sottolinea la Coldiretti - sono state le diversificate destinazioni che caratterizzano l'offerta turistica Made in Italy, dal mare ai monti fino alla campagna. A spingere le presenze di italiani e stranieri in agriturismo è stato infatti il successo complessivo del turismo ambientale ed enogastronomico Made in italy anche grazie ad Expo. L'Italia – spiega la Coldiretti - è l'unico Paese al mondo che puo' contare su che puo' contare su ben 871  parchi e aree naturali protette che coprono ben il 10 per cento del territorio 4.886 prodotti tradizionali censiti dalle regioni, 272 specialità Dop/Igp riconosciute a livello comunitario, 415 vini Doc/Docg e oltre 6.600 fattorie dove acquistare direttamente dagli agricoltori di Campagna Amica, senza dimenticare le centinaia di citta' dell'olio, del vino, del pane ed i numerosi percorsi enogastronomici, feste e sagre di ogni tipo. La capacita di mantenere inalterate le tradizioni enogastronomiche nel tempo è - continua Coldiretti - la qualità piu' apprezzata dagli ospiti degli agriturismi italiani che però hanno qualificato notevolmente la propria tradizionale offerta di alloggio e ristorazione con servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, come l'equitazione, il tiro con l'arco, il trekking o attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici, ma anche corsi di cucina e wellness. Molti agriturismi si sono attrezzati con l'offerta di alloggio e di pasti completi, ma anche di colazioni al sacco o con la semplice messa a disposizione spazi per picnic, tende, roulotte e camper per rispettare le esigenze di indipendenza di chi ama prepararsi da mangiare in piena autonomia ricorrendo eventualmente solo all'acquisto dei prodotti aziendali di campagna amica. L'Italia - conclude la Coldiretti - puo' contare su una offerta capillare diffusa lungo tutta la penisola con 20897, aziende agricole autorizzate all'esercizio dell'agriturismo delle quali 7628 aziende svolgono contemporaneamente alloggio e ristorazione, mentre 10184 aziende uniscono all'alloggio le altre attività agrituristiche.



sabato 29 agosto 2015

Il festival ‘Sapori sulla Costa del Mito’ si chiude domani con il premio alla critica gastronomica: vincitori sono Luciano Pignataro e Marco Trabucco

CONVEGNO DI CHIUSURA DOMANI A MARINA DI CAMEROTA PER LA RASSEGNA CHE PER DIECI GIORNI HA MESSO A CONFRONTO NORD E SUD IN CUCINA

 

 

Marina di Camerota, 29 agosto

 

Sono Luciano Pignataro de "Il Mattino" di Napoli e Marco Trabucco della redazione torinese di "Repubblica" i due vincitori ex aequo del primo premio 'Camerota' alla critica gastronomica. Il premio (che verrà consegnato domani presso l'Happy Village di Marina di Camerota alle ore 17.30) è conferito a entrambi "per l'opera meritoria e importante nella diffusione della cultura gastronomica dei rispettivi territori, attraverso la divulgazione giornalistica, il lavoro di ricerca e, soprattutto, la capacità di scelta critica".

"La scelta di assegnare questo duplice riconoscimento si inserisce appieno nello spirito della prima edizione del Festival Gastronomico "Sapori sulla Costa del Mito" che, appunto, vede l'assegnazione del prestigioso riconoscimento quale ultimo atto a chiusura della manifestazione, prima del gala dinner ufficiale" commentano il direttore artistico Jacopo Fontaneto e Gino Del Gaudio, presidente della Pro Loco di Camerota che organizza il festival. "Tema di questa prima edizione è stato appunto, "Nord(in)controSud": nei dieci giorni del festival abbiamo accolto quattro giovani cuochi emergenti del settentrione nelle cucine dei ristoranti di Marina di Camerota per proporre menu a 4 mani con ingredienti delle diverse tradizioni gastronomiche del meridione e settentrione. Così è sembrato giusto premiare due grandi critici di cucina, rappresentativi del sud e del nord del nostro straordinario Paese".

Intanto è tempo di bilanci per questa prima edizione del Festival Gastronomico. E sono più che positivi in termini di innovazione, partecipazione del pubblico e qualità degli eventi: la scelta di coinvolgere quattro cuochi del nord (il lombardo Giorgio Arrighini, il toscano Paolo Fioravanti con il sous chef Francesco Ferrante, il piemontese Federico Libretti e il veneto Samuele Bettini) si è rivelata vincente, così come il voler sperimentare inediti menu "a quattro mani" che hanno sposato gli ingredienti del nord e del sud. Serate memorabili, come la sfida 'Marecontrolago' tra i pesci del Mediterraneo cilentano e quelli del lago d'Iseo, oppure come l'inedito accostamento tra il riso nero piemontese e gli scampi… passando ovviamente per le due 'lamparate' notturne dove tutti i commensali sono usciti in barca per la pesca e assaggiato, al termine della nottata, "Quel che passa il mare", ovvero le ricette improvvisate dagli chef con il pesce appena pescato.

Di grande impatto e importanza anche la serata di domenica scorsa al porto di Marina di Camerota, dove sono state distribuite oltre 1500 porzioni di agnolotti piemontesi, preparate dagli chef Arrighini, Fioravanti e Ferrante, mentre Coldiretti Salerno ha replicato nei propri, affollatissimi stand con uno straordinario 'cuoppo' di mare a miglio zero.

Si chiude, come detto, domani alle 17.30 con il convegno su presente e futuro della cucina mediterranea presso lo stage Beach dell'Happy Village di Marina di Camerota (tra i relatori anche il direttore di Coldiretti Salerno Salvatore Loffreda), l'assegnazione del premio a Pignataro e Trabucco e, a seguire, la cena di gala finale affidata agli chef Bettini e Libretti.

VACANZE: 4,8 MLN DI ITALIANI IN PARTENZA PER SETTEMBRE

Sono 4,8 milioni gli italiani in partenza quest'anno per le vacanze  nel mese di settembre che è particolarmente apprezzato soprattutto da quanti amano le ferie all'insegna del relax e della tranquillità ma anche per i risparmi possibili con l'arrivo della bassa stagione. E' quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixe' in occasione del controesodo che segna il ritorno della maggioranza degli italiani al lavoro. Le ultime partenze degli italiani sono favorite - sottolinea la Coldiretti - anche dall'auspicio di condizioni climatiche favorevoli di una estate calda che sembra non voler finire. Con l'arrivo della bassa stagione si verifica una riduzione dei listini che - precisa Coldiretti - puo' superare il 30 per cento per i viaggi, i soggiorni ed anche gli svaghi e che risulta particolarmente appetibile in un momento di difficoltà economica. La ricerca del risparmio - continua Coldiretti - non è pero' la sola ragione poiché ad apprezzare il mese di settembre sono soprattutto gli amanti della tranquillità che vogliono cogliere l'ultimo scampolo dell'estate per riposarsi e tornare in forma alla routine quotidiana. A settembre, anche se il mare resta protagonista, si registra infatti un aumento in percentuale - precisa la Coldiretti - del turismo legato alla natura in montagna, nei parchi e nelle campagne rispetto alle mete tradizionali. L'Italia puo' contare su ben 871 i parchi e aree protette presenti che coprono ben il 10 per cento del territorio nazionale senza dimenticare che un terzo del territorio nazionale è coperto da boschi. Una vacanza a contatto con la natura con lunghe passeggiate nei boschi dove in molti sono alla ricerca dei funghi in una stagione fino ad oggi avara. A spingere i turisti verso la campagna è anche la presenza in Italia della piu' grande varieta' di percorsi turistici legati all'enogastronomia con oltre a piu' di ventunmila agriturismi, quasi diecimila mercati, fattorie, cantine, malghe e frantoi degli agricoltori di Campagna Amica "aperti al pubblico" per acquistare prodotti enogastronomici. Con le partenze di settembre finisce - conclude la Coldiretti - una stagione turistica particolarmente positiva con 30 milioni gli italiani che hanno deciso di trascorrere una vacanza durante l'estate 2015 in aumento dell'8 per cento ma un segnale positivo viene anche dall'aumento degli arrivi dei turisti stranieri in Italia con un tasso di crescita stimato pari al 3 per cento anche sotto la spinta di Expo.

venerdì 28 agosto 2015

Ritrovata la celeberrima nave del Barone de ROTHCHILD


 
 
 
Esempi di carico della nave ritrovata
 
 
NUOVO STUDIO DALL’UNIVERSITÀ DI HAIFA
RITROVATA LA NAVE DEL BARONE DE ROTHCHILD DOPO PIÚ DI 100 ANNI?
 
I ricercatori del Leon Recanati Institute for Maritime Studies presso l'Università di Haifa stanno cercando di dimostrare che il relitto scoperto a Dor Beach nel 1976 possa essere la nave scomparsa del barone de Rotschild.
 
La nave in questione sarebbe stata una delle tre navi usate per trasportare materie prime provenienti dalla Francia verso una fabbrica di vetro fondata dal barone a Tantura. La nave scomparve senza lasciare traccia alla fine del XIX secolo. Che sia stata ora ritrovata un secolo più tardi?
 
"Sappiamo che due delle tre navi del barone sono state vendute, ma non abbiamo informazioni riguardanti la terza nave. La nave che abbiamo ritrovato presenta caratteristiche strutturali del tutto simili alle navi del barone, trasportava un carico analogo, ed è salpata e affondata nello stesso periodo” - hanno spiegato Deborah Cvikel e Micky Holtzman, che stanno indagando sul naufragio.
 
Nel 1893 il barone de Rothschild fondò una fabbrica di vetro nella spiaggia di Tantura per consentire la produzione locale di bottiglie per la cantina vinicola nella vicina Zichron Yaacov. La fabbrica era stata di fatto fondata e gestita da Meir Dizengoff, il primo Sindaco di Tel Aviv. Il barone de Rothschild aveva anche acquistato tre piccole navi per il trasporto di materie prime dalle fabbriche in Francia alla fabbrica di Tantura, e aveva ingaggiato equipaggi di origine ebraica. Grazie ad alcuni registri è stato possibile risalire all'acquisto delle navi e ai loro modelli. E 'stato anche osservato che le navi sono state danneggiate, per cui si sono rese necessarie delle riparazioni. Due delle navi sono state vendute, mentre il destino della terza nave rimane sconosciuto.
 
Gli studiosi Cvikel e Holtzman stanno ora formulando l'ipotesi che una nave-relitto a due alberi al largo della costa di Dor (Tantura), soggetta a scavi per la prima volta nel 1999, possa essere la nave scomparsa del barone. Il relitto è stato scavato tra il 1999 e il 2000 portando alla luce la struttura della nave, e di nuovo nel 2008, per indagare sui contenuti della nave. L’attuale studio si concentra proprio sul trattamento dei reperti provenienti dagli scavi del 2008.
 
In seguito ai primi scavi sottomarini, i ricercatori giunsero alla conclusione che si trattasse di una goletta a due alberi, il cui naufragio può essere datato molto approssimativamente tra il 1660 e il 1960. L'attuale analisi dei reperti ha ridotto considerevolmente questo lasso di tempo. Una datazione più precisa della nave stessa, e in particolare della data del suo ultimo viaggio, si è resa possibile grazie alle scoperte fatte sugli oggetti presenti al suo interno: vasi, piastrelle in ceramica e tegole. Attraverso un’analisi meticolosa, i ricercatori hanno riscontrato che la maggior parte di questi oggetti erano marchiati con il nome della fabbrica in cui sono erano stati realizzati. Sono stati rinvenuti un totale di sei diversi marchi di fabbrica, tutti provenienti da fabbriche francesi attive alla fine del XIX secolo. Il ritrovamento del disegno raffigurante un leone, segno distintivo della fabbrica “Guichard Frères”, ha aiutato a delimitare ulteriormente la data in cui la nave potrebbe essere affondata, dal momento che questa azienda appare nell'annuario commerciale di Marsiglia tra il 1889 e il 1897.
 
Di conseguenza, risulta evidente che la nave trasportasse materie prime francesi destinate al nuovo insediamento di Zichron Yaacov (in particolar modo tegole e piastrelle in ceramica) e che il suo percorso passasse nei pressi di Tantura alla fine del XIX secolo. Un legame più stretto con le altre navi del barone è stato determinato anche dal fatto che in uno dei vasi i ricercatori hanno trovato del Solfato di Bario (BaSO4), un materiale usato per migliorare la trasparenza e la lucentezza del vetro.
 
"Questa potrebbe certamente essere una tra le decine di navi simili che solcavano le coste della Terra di Israele in quel periodo", ammettono i ricercatori. "Tuttavia, sembrano esserci numerosi elementi che la collegano con Zichron Yaacov, con la fabbrica di vetro a Tantura, e con le altre navi del barone. Forse potremmo ora dedurre che la terza nave non è stata venduta e condannata all'oscurità come le sue sorelle, ma affondò col suo carico ancora a bordo."
 

giovedì 27 agosto 2015

Cervia Be Color: la happy run del 29 agosto

Don't worry, Be Color!

Be Color, la pazza e colorata corsa dell'estate a Cervia il 29 agosto


Colori, allegria musica, aria di festa in armonia con la città e l'ambiente saranno le caratteristiche di questo evento un po'  pazzo e un po' speciale.

Una corsa allegra  e che unisce sport, musica, allegria e tanto divertimento. Si tratta  di una happy run giocata all'insegna del colore che non prevede vincitori ma solo allegri gruppi di partecipanti che  trascorrono insieme una giornata divertendosi.

Be Color è una corsa di 5 km non competitiva con tanti effetti speciali. Ad ogni km i corridori verranno avvolti in nuvole di colore che lasceranno allegre tracce sul corpo (sono lavabili!), inoltre tra un punto colore e l'altro ci saranno 3 zone effetti speciali con "tunnel della schiuma", "pioggia di coriandoli".

4 Ape-Car colorate seguiranno il percorso con la musica dei migliori Dj della Riviera Romagnola, fino al traguardo dove poi avrà inizio una festa in compagnia di Radio Studio Più, Papete Beach Milano Marittima e delle Discoteche Indie Cervia, Shaky Makaky Cervia e Teatro Verdi Cesena.

Un modo originale per trascorrere un'allegra giornata spensierata e attiva: sabato 29 agosto a Cervia/Milano Marittima.

Appuntamento sabato 29 alle ore 15.00 in  piazza Costa. Apertura del villaggio alle ore 10

Per info e iscrizioni www.weekendinromagna.com.

Notte della Cultura a Galatina





Sabato 29 Notte della Cultura - Galatina Le Ali Di Pandora vi aspettiamo con il giOCArtista "E tutti arriveremo"  in Via Umberto I, 40, 73013 Galatina LE - dalle 20,00 alle 22,30


E' un giOCArtista, uno spazio potenziale tra adulti e bambini, un'esperienza ludico-culturale che permette di sensibilizzare sulle tematiche della contemporaneità: la diversa-abilità, l'emarginazione, l'omofobia, la xenofobia, la guerra, la violenza ma è anche occasione per mettere in risalto la bellezza, l'amore, la condivisione, la fratellanza.

Quarantadue artisti si sono cimentati nella realizzazione delle 63 tessere che compongono il "Gioco dell'oca", più i piccoli ospiti della ludoteca "LO SPAZIO DI LILLI", ogni tessera racconta una storia, l'attività creativa si è espressa sul piano simbolico ed esistenziale, perché fermarsi all'immagine delle cose è nasconderne il senso e l'arte non cerca rifugio all'ombra delle immagini, ma le straccia.
opere di

artisti invitati: Elisa Albano, Maria Grazia Anglano, Roberto Bergamo, Paola Bitelli, Daniela Cecere, Mario Calcagnile, Michela Del Tinto-Teo Mollaian, Lucy Ghionna, Maurizio Martina, Francesco Pasca, Adriano Pasquali, Maria Grazia Presicce, Enza Santoro, GianFranca Saracino, Carla Sello, Monica Taveri, Paola Zampa;
Artisti selezionati: Serena Alvarenz, Domenico Arces, Marco Carone, Maria Cesena, Antonella D'amelio, Ilenia Epifani, Francesca Esposito, Rehana Giurda, Vanessa Greco, Shi Hongbo, Monia Luggeri, Lucia Macrì, Alessandro Maggiulli, Alessandra Mariano, Elisabetta Merico, Marika Ninno, Francesca Nutricato, Eleonora Rampino, Francesco Romanelli, Francesca Scrascia, Maria Silvia Specchia, Silvia Sparro, Salvatore Turco, Maria Antonietta Tutino, Gloria Zara, Valentina Zocco.

Programma su fb:
https://www.facebook.com/pages/Notte-della-Cultura-Galatina/537698126300786?fref=ts

Horses for the Soul, il nuovo workshop a cavallo di Montebelli Agriturismo e Country Hotel di Caldana (GR)


 
Dal 20 al 23 settembre e dal 21 al 24 ottobre 2015
 
Equitazione emozionale: è il nuovo workshop Horses for the Soul proposto da Montebelli Agriturismo e Country Hotel di Caldana (GR). Due gli appuntamenti, dal 20 al 23 settembre e dal 21 al 24 ottobre 2015,in cui attivare i propri sensi e ritrovare la consapevolezza di sé stessi. Un approccio del tutto nuovo all'equitazione, sulla scia dei corsi Coming Back to Center di cui Montebelli è stato pioniere in Italia, basati sul somatic coaching. Qui l'idea è che il lavoro si svolge con il cavallo: dal momento in cui si entra nella scuderia o nell'arena ogni passo che si compie a terra o in sella avvicina all'animale e al proprio essere senziente. Tommaso Migliozzi e Ashley Smith, coach equestri qualificati, offrono corsi intensivi di quattro giorni, volti a migliorare la capacità di espandere l'auto-consapevolezza, comunicare attraverso il corpo e sviluppare la connessione con il cavallo. Il risultato migliora l'approccio a terra con il quadrupede così come la tecnica di equitazione, di qualunque livello essa sia. La speciale formula di connessione proposta da Montebelli Agriturismo e Country Hotel di Caldana (GR) propone un nuovo modo di  "andare a cavallo", che parte da un luogo di connessione attraverso il corpo, e consente di migliorare non solo il rapporto con l'animale ma anche la capacità di relazione con gli altri nella vita di tutti i giorni. E' aperto a tutti, anche ai principianti perché prevede diversi step di difficoltà. Lo scopo è quello di insegnare a sviluppare la consapevolezza somatica di sé e del cavallo, per raggiungere l'equilibrio interiore. L'esercizio con il purosangue consente di capire come relazionarsi ed esercitare la funzione di leader; gestire e guidare il cavallo sotto pressione aiuta ad affrontare le sfide e gli stati emotivi legati all'ansia. Il risultato è lo sviluppo interiore, verso una leadership sicura e consapevole. Il corso si svolge in inglese e italiano al Montebelli Agriturismo e Country Hotel, un albergo eco-compatibile all'interno di un azienda agricola di più di 100 ettari a coltura interamente biologica, produttrice di vini ed olio extra vergine di oliva, che vantano riconoscimenti anche a livello internazionale. Fra i servizi offerti vi sono il tennis, la piscina, la spa ed il ristorante, che offre specialità toscane preparate con i prodotti dell'orto biologico. Il prezzo del corso, che include tre pernottamenti con pensione completa (bevande escluse), prevede quattro sessioni di lavoro con il cavallo spalmati su tre giorni e mezzo per un totale di 18 ore più quattro ore di teoria e "debriefing" e parte da 1260 euro a persona in camera singola, e da 1200 euro a persona in camera doppia. 
 
 
Per informazioni
Montebelli Agriturismo e Country Hotel
Località Molinetto Caldana
58023 Grosseto
Tel +39 0566.887100
Fax + 39 0566.81439

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI