Cerca nel blog

giovedì 21 maggio 2015

Zurigo-Milano, il futuro sfreccia sotto le Alpi

Con la Nuova ferrovia transalpina (NFTA), Milano e Zurigo si avvicinano sempre più grazie alla galleria più lunga del mondo. 

Fra qualche mese due delle aree economiche più forti d'Europa, la Greater Zurich Area e la Lombardia, diventano così regioni vicine e le due città daranno vita ad una nuova stagione di scambi economici, artistici, culturali, finanziari e di pensiero creativo sul corridoio Rotterdam-Genova. 

Più che una galleria una nuova arteria vitale per l'Italia, per la Svizzera e per l'Europa intera: se ne parlerà ad EXPO durante lo Zurich Week (da giugno).


Milano, 21 maggio 2015. Tra qualche mese l'arte ingegneristica avrà definitivamente sconfitto il confine naturale delle Alpi. Nel 2016 infatti verrà inaugurata l'opera del secolo: la Galleria di base del San Gottardo lunga 57 km, ovvero il tunnel adibito ai trasporti più lungo al mondo. Due anni più tardi verrà ultimata anche la Galleria di base del Monte Ceneri nel Ticino meridionale così 300 treni sfrecceranno ogni giorno attraverso le due canne a una velocità che raggiungerà i 250 km/h, praticamente senza dover superare pendenze.

Il continente da allora diventerà più piccolo. Viene così ultimata un'opera essenziale per il completamento dell'importante asse nord-sud tra Mare del Nord (Rotterdam) e Mediterraneo (Genova). Due delle aree economiche più forti d'Europa, la Greater Zurich Area e la Lombardia, diventano così regioni vicine. A partire dal 2019 ogni ora ci sarà un collegamento diretto tra Zurigo e Milano e il viaggio durerà solo tre ore, quasi un'ora in meno rispetto a oggi, superando per velocità di collegamento  anche l'aereo.

Uno studio svizzero sugli effetti della Nuova ferrovia transalpina (NFTA) stima che  a beneficiarne saranno  soprattutto queste due aree e che la loro economia ne verrà rafforzata nel contesto del mercato globale. Sono numerosi i settori che trarranno vantaggio dallo scambio reciproco: dall'industria creativa ai servizi finanziari, dalle numerose imprese industriali innovative ai rinomati centri universitari e di studio.  Grazie a questo tunnel da record, le merci possono essere trasportate con maggiore efficienza, le riunioni in giornata diventano improvvisamente possibili, la costruzione della clientela diventa più semplice e anche il pendolarismo un'opzione.  

Anche per il settore turismo nasce una nuova era: le gite in giornata o per il fine settimana aumenteranno in entrambe le direzioni e, oltre alle classiche destinazioni, verranno scoperti anche luoghi meno conosciuti dagli svizzeri in Italia e dagli italiani in Svizzera. 

Milano e Zurigo sono punti di riferimento culturali e, grazie alla maggiore interdipendenza e agli scambi più intensi, potranno distinguersi ancora di più nel panorama mondiale. La NFTA è molto più di una galleria, è un'arteria vitale che presto assicurerà lo scambio di idee, impulsi e innovazioni tra due affascinanti aree metropolitane. In fatto di stile di vita mediterraneo Zurigo è già oggi la città più italiana a nord delle Alpi e grazie alla vicinanza a Milano, lo diverrà ancora di più.

"La galleria di base rappresenta un'opportunità storica che stimolerà lo scambio culturale ed economico in entrambe le direzioni" afferma Corine Mauch, sindaco di Zurigo. Se ne parlerà, alla presenza del Sindaco e di alte Istituzioni svizzere ed italiane, anche durante lo Zurich Week in EXPO, un primo assaggio del futuro e del nuovo rapporto tra le città di Milano e Zurigo.

Zurigo
Al centro dell'Europa e della Svizzera, affacciata sull'omonimo lago, attraversata dal fiume Limmat e attorniata dalle Alpi, Zurigo propone un'offerta unica che coniuga più di 50 musei, oltre 100 gallerie d'arte, boutique di prestigio di stilisti internazionali e zurighesi, numerosi ristoranti e locali trendy in particolare nei vecchi quartieri industriali riconvertiti, intensa vita notturna, avvenimenti per adulti e bambini. Una delle città  con la miglior qualità della vita al mondo, Zurigo si raggiunge da Milano in 4 ore di treno e un'ora d'aereo.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI