Cerca nel blog

lunedì 31 ottobre 2016

TACCHI O SCARPONI DA SCI A CAPODANNO: PERCHÈ SCEGLIERE?


Homelidays propone appartamenti nelle destinazioni sciistiche più suggestive per un Capodanno attivo che non rinuncia al glamour

Ancora una volta si sta avvicinando l'ultimo giorno dell'anno, fatidica data che porta con sè l'inevitabile domanda: "Cosa fai a Capodanno?"
Ogni volta c'è l'imbarazzo della scelta, dalla cena tra amici all'uscita romantica, dal veglione in piazza all'after in discoteca, eppure si ha sempre una certa difficoltà nel decidere come chiudere in grande stile l'anno. 
Per aiutarvi a non fare scena muta di fronte ai curiosi che vogliono sapere i vostri programmi per la notte di San Silvestro, Homelidays.it, sito di case vacanza online parte del gruppo HomeAway, vi invita a preparare i bagagli e partire per alcune delle destinazioni sciistiche più belle d'Italia: tra le suggestive, quasi fiabesche, montagne innevate di Courmayeur, Torino, Bormio e Cortina, le case di Homelidays.it sono la perfetta soluzione per passare un Capodanno allo stesso tempo attivo e glamour. 
Tra discese sulle piste più adrenaliniche e serate mondane in abito da sera, potrete indossare nell'arco di 24 ore scarponi sportivi di giorno ed eleganti scarpe dopo il tramonto, per rigenerarvi sia nel corpo sia nello spirito e salutare l'arrivo del 2017 in modo indimenticabile.

PROPOSTA # 1 – VALLE D'AOSTA – COURMAYEUR
"Treinadan!" È con questa parola in patois, il dialetto valdostano, che a Courmayeur si saluta l'anno nuovo con calore e gioia. 
I festeggiamenti cominciano con l'immancabile fiaccolata del 30 dicembre, con protagonisti gli oltre 180 maestri della Scuola di Sci Monte Bianco che illuminano la pista di rientro, da Chécrouit verso Dolonne. 
A seguire la tradizionale Festa del Pane, che riporta in funzione l'antico forno di Dolonne, pronto a sfornare il tipico pane nero, accompagnamento perfetto di lardo e fontina. 
Ma anche gli amanti dei dolci non rimarranno a bocca asciutta: viene infatti preparato anche il "greichen", dessert dall'antica ricetta a base di uova e uvetta. 
L'atmosfera di festa entra nel vivo il 31 dicembre, con i locali di Via Roma aperti fino a tarda notte, concerti e musica live a cielo aperto nelle vie del centro e tante altre iniziative.
   
Dove alloggiare – Elegante appartamento sorto sugli ambienti dell'antica stalla del castello di Entrèves. A dominare l'abitazione è il calore delle travi che rivestono le stanze, dove sarete pervasi dall'intenso profumo del legno. 
Anche i mobili in stile e le trapunte sui toni del rosso e del verde donano un senso di calore e accoglienza, ma non mancano anche le tecnologie più moderne. 
Dispone di una camera con 4 posti letto, una cucina, un bagno e un salotto con balcone, da cui potrete ammirare le distese innevate di Courmayeur.

PROPOSTA # 2 – Piemonte – Torino, ai piedi dei monti
Anche la città sabauda si attrezza con i fiocchi per festeggiare il Capodanno: per accompagnare in modo indimenticabile l'arrivo dell'anno nuovo, Torino brinda al 2017 nel cosiddetto "salotto" della città, la maestosa Piazza San Carlo, dove la serata si animerà grazie a musica e balli da vivere in compagnia. 
Un Dj set e giochi di luce sui palazzi riscalderanno la piazza fino allo scoccare della mezzanotte, quando partirà il tradizionale concerto accompagnato da un brindisi collettivo. 
Ma l'energia del Capodanno a Torino si potrà vivere anche in uno dei numerosissimi locali del centro, che offriranno gustose cene e musica disco per ballare fino al mattino.
    
Dove alloggiare – Luminoso appartamento sulle rilassanti tonalità del bianco, posto in una delle vie più eleganti del centro storico di Torino, a soli 5 minuti a piedi dal Museo Egizio. 
Dispone di una camera con 4 posti letto, un bagno, un salotto, una cucina completamente attrezzata e un delizioso balconcino fiorito da cui potrete godere di una meravigliosa vista panoramica della città. 
A partire da € 85 a notte per 4 persone https://www.homelidays.it/casa-vacanze/p1504344

PROPOSTA # 3 – Lombardia – Bormio
L'incantevole città di Bormio offre un Capodanno all'insegna dello sci e dei tipici mercatini di Natale, che si tengono per le vie del centro città. 
Qui potrete trovare oggetti dell'artigianato locale e allo stesso tempo gustare piatti valtellinesi da far venire l'acquolina in bocca, come i pizzoccheri, gli sciatt e la polenta taragna. 
Immancabile appuntamento è la bellissima fiaccolata sulla Pista Stelvio, a cui tutti possono partecipare, sotto la supervisione dei maestri di sci locali: lo spettacolo del serpentone di luci saprà sicuramente trasmettervi la magia dell'ultima notte dell'anno. 
Un altro modo di passare un Capodanno da sogno è lasciarsi avvolgere dal tepore delle calde acque dei rinomati centri termali delle Terme di Bormio, i Bagni Vecchi e i Bagni Nuovi.
   
Dove alloggiare – Signorile dimora rinascimentale recentemente restaurata, nel cuore delle Alpi a soli 20 minuti dalle piste da sci di Aprica, Valmalenco e Teglio. Il complesso seicentesco comprende Palazzo Guicciardi, con tre camere da letto e due bagni e, nello stesso edificio ma con entrata separata, il "Granaio" di Palazzo Guicciardi, ricavato dalla ristrutturazione dell'antico deposito delle granaglie, che offre ora una camera matrimoniale e un divano letto nel salotto. 
I due appartamenti possono essere affittati separatamente (fino a 5-6 ospiti in Palazzo Guicciardi e fino a 3-4 nel Granaio) oppure insieme (fino a 9-10 ospiti). 
A partire da € 210 a notte per 10 persone https://www.homelidays.it/casa-vacanze/p6159494

PROPOSTA # 4 – Veneto – Cortina
Dall'alto delle sue imponenti vette innevate, anche la "Regina delle Dolomiti" non poteva essere da meno nei festeggiamenti del nuovo anno. 
Oltre ai classici mercatini natalizi che animeranno Corso Italia con stand di prodotti d'artigianato e gastronomici, Cortina offre spettacolari piste da sci e di pattinaggio, centri benessere e Spa per trattamenti rienergizzanti, boutique e ristoranti di lusso e numerosi locali notturni. VIP o non VIP, il Capodanno a Cortina d'Ampezzo resta sempre uno degli eventi invernali di punta, con il suo stile impeccabile ed esclusivo.

  
Dove alloggiare – Tipico chalet di montagna con vista mozzafiato sulle Dolomiti, in pieno centro a Cortina d'Ampezzo e vicinissimo agli impianti del monte Faloria. 
Dispone di tre camere da letto con 6 posti letto, tre bagni, un ampio e confortevole salone, una sala da pranzo, una cucina completamente attrezzata, un'ampia terrazza panoramica e un garage al coperto con due posti auto. 
L'appartamento è finemente arredato con mobilia tipica che vi farà vivere la montagna anche in casa. A partire da € 346 a notte per 6 persone https://www.homelidays.it/casa-vacanze/p6593222



--
www.CorrieredelWeb.it

Le terre alte in bianco e nero, la Casa della Montagna di Amatrice e la nuova vita del Rifugio Boccalatte su Montagne360 di novembre




In edicola il nuovo numero della rivista del Club alpino italiano


Milano, 31 ottobre 2016 - 
E' dedicata alle forme dei monti nella magia del bianconero la copertina del numero di novembre diMontagne360, che ospita nel portfolio fotografico gli scatti di Fabrizio Previtali. Foto nelle quali la precisione del bianco e nero restituisce alle montagne la loro dura essenza di forme e trame disegnate dai giochi di luce e di ombre.

Anche questo mese spazio alla situazione delle zone colpite dal terremoto dello scorso 24 agosto, con il punto della situazione sugli interventi e sui progetti di ricostruzione. Tra essi prendono vita anche le iniziative del CAI, come la Casa della Montagna che sorgerà ad Amatrice grazie ai contributi dei Soci, della Sede centrale e degli sponsor.

Sulle Grand Jorasses uno storico rifugio, il Boccalatte, è tornato in piena attività dopo anni di abbandono. Il nuovo gestore, la Guida alpina Franco Perlotto, racconta ai lettori di M360 la sua prima estate in questo santuario dell'alpinismo.

La prima italiana a salire una via di arrampicata sportiva di grado 9 e la più giovane al mondo a risolvere un 8b "a vista": sono i risultati raggiunti fin'ora da Laura Rogora, baby climber romana quindicenne, che si racconta a M360. In pochi anni è passata dal gioco con gli appigli ai podi delle gare, ma continua a pensare che scalare sia sempre e solo divertimento puro.

Arrampicare su granito e fessure nel west americano è possibile in luoghi come Vedauwoo (Stati Uniti). M360 racconta questa esperienza, con info utili per chi volesse ripeterla: accesso, periodo ideale, selezioni di vie e info su vitto, alloggio e guide disponibili.

Hanno superato quota 1000 i partecipanti ai tre incontri sulla montagna organizzati nell'edizione 2016 di Pordenonelegge. In questo numero il racconto degli appuntamenti con Alberto Paleari, Nives Meroi e "Manolo" Zanollo, organizzati da M360, CAI Friuli Venezia Giulia e CAI Pordenone.

Sono due i misteri insoluti nella vita del grande Giusto Gervasutti: a 70 anni dalla morte, M360 accompagna i lettori alla scoperta dei risultati di un'indagine sulla vita dell'alpinista friulano emigrato a Torino.

Salire sulla vetta dell'Adamello per la via attrezzata Terzulli: si tratta di un itinerario alpinistico di non grande difficoltà, ma in un ambiente d'alta quota grandioso, che viene descritto in questo numero.

L'Alta Via dei Parchi dell'Emilia Romagna è ora percorribile anche in mountain bike. L'entusiasmante cavalcata fra i boschi, le creste e le praterie del grande itinerario appenninico vengono raccontate da chi ha partecipato alle cicloescursioni inaugurali, con tutte le informazioni pratiche per gli appassionati.

M360 ha incontrato l'alpinista inglese Chris Bonington: dalla natia Londra alle spedizioni sulle grandi montagne del mondo, Chris racconta una vita all'insegna della ricerca delle vette, che sta raggiungendo anche dopo aver compiuto 80 anni.

La tragica alluvione del 1966 non colpì solo Firenze e Venezia, ma anche la montagna. A cinquant'anni di distanza il volume "Ricordi di un ingegnere su una battaglia perduta 1966 – 2016" di Luigi D'Alpaos, presentato in questo numero, raccoglie testimonianza e considerazioni dell'autore, per decenni al lavoro nella montagna veneta.

Scienza, curiosità, attualità, cronache di nuove ascensioni e di spedizioni internazionali completano come sempre il numero di novembre, in tutte le edicole a 3,90 euro.


--
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 27 ottobre 2016

LEGNO, PIETRA, CAMINI E TESSUTI NATURALI: IL MOOD ALPINO DECLINATO IN 5 HOTEL MONTANI


Vivono in simbiosi col paesaggio che li ospita, traggono ispirazione dai materiali del territorio, declinando il mood alpino in stili diversi: ecologico, rigoroso, tradizionale, glamour. Cinque hotel di montagna dove soggiornare tra camini sospesi e tipiche stube, letti intarsiati e baldacchini di rami, mobili di antiquariato e soluzioni custom designed,
per abbandonarsi tra tessuti di loden e ricami a puncetto

Hotel Sonnwies, Via Ronco 20, Luson – Alto Adige (BZ), Tel. 0472 413533, www.sonnwies.com


E' come gli alberghi delle favole, l'Hotel Sonnwies di Luson. Un accurato progetto di restyling lo ha completamente rinnovato nelle camere, nel ristorante, nelle sale gioco, fino ad arricchirlo di un mirabolante aquapark, con spassosissimi scivoli a onde, lunghissimi scivoli tubo, altalene, funicolari e tappeti nella neve. 
Nel parco di 10.000 metri quadrati i bambini slittano sulla pista di pattinaggio, cavalcano dolci pony e cavalli islandesi, costruiscono igloo di ghiaccio. Sempre all'interno dello steccato, e in una zona discretamente in pendenza, c'è pure una pista da sci di 800 metri e un aitante maestro pronto a fornire i primi rudimenti ai piccoli di ogni età. 

I genitori, nel frattempo, si rilassano nella SPA di 1.000 metri quadrati con trattamenti benessere pensati per tutta la famiglia. Oppure nelle piscine interne-esterne costantemente riscaldate, a profondità variabile e corredate di lettini idromassaggio. 

Il riposo, per tutti, sopraggiunge all'interno delle spaziosissime family suite, impreziosite da caminetti sospesi, vasche free-of-standing, divani in velluto e balconi super panoramici

Prezzi Hotel Sonnwies:
a partire da 115,90 euro a persona, a notte, con trattamento di pensione all inclusive che comprende:

colazione, pranzo leggero, ricca merenda pomeridiana, cena 5 portate a scelta, + utilizzo di tutti i servizi dell'hotel (baby club con animazione e assistenza garantita, libero accesso al minizoo, il maneggio, l'aquapark, la pista di pattinaggio, libero ingresso alla SPA di 1.000 mq con area dedicata ai bambini, servizi family tipo lettini a sbarre, fasciatoi, vaschetta per bagnetto e vasino, scaldabiberon, bollitore, babyphon, seggiolone e bavaglino al tavolo, cucinino e stoviglie per bambini, omogeneizzati e pappine sempre freschi, etc etc)

NaturHotel Lüsnerhof, Via Ronco 20, Luson – Alto Adige (BZ), Tel. 0472 413633, www.naturhotel.it oppure www.luesnerhof.it


Con un profilo inconfondibile, il NaturHotel Lüsnerhof domina la Valle di Luson dal suo punto più panoramico. 

Immerso in uno scenario fiabesco, l'hotel vive praticamente in simbiosi con la natura, grazie alla sua struttura ecosostenibile, realizzata in legno e pietra, e l'autosufficienza energetica, garantita da un impianto a truciolato di legno, pannelli solari, e la centrale idroelettrica del paese. 

Nella sua cucina, biologica e di appartenenza territoriale, sono eliminate le farine raffinate, aboliti i grassi nocivi e vietato l'uso di preparati industriali. 

Nelle camere regnano gli elementi naturali, come il legno di larice e cirmolo dei boschi limitrofi, o le pietre calcaree delle Dolomiti. 

Anche il benessere è 100% naturale, raggiunto grazie a percorsi kneipp nel torrente, bagni nel laghetto alpino, immersioni nelle tinozze di legno, trattamenti viso e corpo eseguiti con ingredienti tratti dal magico mondo dell'Alpe di Luson.

Prezzi NaturHotel Lüsnerhof:
a partire da 126,00 euro a persona, al giorno, in pensione ¾ e libero accesso alla SPA e ai bagni alpini, partecipazione attività ed escursioni

Hotel Dosses, Via Dursan 115, Santa Cristina di Val Gardena (BZ), Tel. 0471 793326, www.dosses.it


650 anni d'ospitalità non sembrano pesare sulle spalle dell'Hotel Dosses, fieramente adagiato nel punto più panoramico di Santa Cristina di Val Gardena.  

All'interno, ambienti di raffinata eleganza, camere assai spaziose e intrise di legno, pietra e materiali naturali.  

All'esterno una scenografica piscina proiettata dinanzi al Sassolungo, pervasa di profumi di larice e avvolgenti tepori

Anche il centro benessere Anima si ispira agli elementi del paesaggio alpino: acqua, legno, erbe aromatiche e sale himalayano si integrano nello scenografico mondo delle saune con baita (sauna finlandese), fienile (bagno turco alle erbe) e una nuovissima biosauna in stile rustico, tratta da un autentico maso contadino.  

Dettagli che sono stati messi ancora più in risalto dall'importante ristrutturazione di questa primavera, per avvolgere l'ospite con un autentico mood alpino, fatto di ovattata ospitalità e ricercata naturalezza.

Prezzi Hotel Dosses:
a partire da 150,00 euro a persona, al giorno, in pensione ¾ e libero accesso alla SPA, partecipazione attività ed escursioni

Mirtillo Rosso Family Hotel, Strada della Barriera 8, Riva Valdobbia (VC) - Monte Rosa,
Tel. 0163 91810, www.mirtillo-rosso.com


Al Mirtillo Rosso Family Hotel rivive ogni giorno la magia del Natale. L'Hotel omaggia l'incontaminato scenario della Valsesia con una struttura perfettamente integrata nel  paesaggio valligiano e orientata  al  massimo  della  sostenibilità  ecologica. 

Realizzata interamente in  legno,  con  le  migliori  tecnologie  rivolte  al risparmio energetico, all'impiego delle risorse idriche e alla gestione dei rifiuti, riprende l'architettura delle antiche case Walser risalenti al XIII-XIV secolo.  

Si dispone come una piccola frazione di paese, con un corpo centrale dove alloggiano i servizi ricettivi, ristorativi e di intrattenimento ludico e wellness, attorno al quale si distribuiscono tre chalet preposti al pernottamento, custodi, ciascuno, di 20 camere, per un totale di 60 stanze di differente tipologia. 

All'esterno, tuffi spensierati nella piscina riscaldata dell'hotel, sotto il chiarore delle stelle o nell'ovattata discesa dei fiocchi di neve. Interminabili discese sulle piste da sci o a bordo di mirabolanti slittini. 

Immersioni nella storia walser e avventure nella natura, pomeriggi trascorsi a creare decorazioni natalizie o a sfornare dolci della tradizione locale.

Prezzi Mirtillo Rosso Family Hotel:
a partire da 90,00 euro a persona, a notte, con pernottamento e pensione 3/4, libero accesso alla Spa, partecipazione attività ed escursioni


Alpine Wellness Hotel Masl, Strada di sotto 21, Valles - Rio Pusteria (BZ), Tel. 0472 547187, www.hotel-masl.com


Varcare l'arco in pietra dell'Hotel Masl è come fare un tuffo nel passato. Sulla banderuola segnavento, posta in cima alla facciata, è inciso l'anno 1680.  Nicchie di cimeli e mobili d'antiquariato altoatesino accompagnano l'ospite lungo i piani dell'hotel, nelle aree comuni e nei corridoi, invitandolo a scoprirne la sua gloriosa storia, risalente alla fine del XVII secolo. 

In quegli anni il Masl ottenne la prima licenza di locanda a Valles. Da semplice maso contadino si trasformò in un punto di riferimento e d'accoglienza per tutti quei viaggiatori che transitavano lungo l'antica via del sale che collegava Austria e Val Pusteria: commercianti, contrabbandieri, carovane di circhi ed eserciti sapevano di trovare un rifugio di calore e disponibilità al Masl. 

Una così lunga tradizione nell'ospitalità si riflette inevitabilmente nella conduzione dell'hotel a quattro stelle, ispirata all'accoglienza genuina e al servizio discreto ma sempre cordiale.  

Genuina è anche la cucina, realizzata con ingredienti biologici provenienti dall'azienda agricola di famiglia. Naturale è il wellness, effettuato con erbe del territorio e acqua purissima delle sorgenti locali. 

Naturali e anallergici sono anche i materiali impiegati nell'arredo delle camere: cirmolo, tessuti di loden e pietra accompagnano i momenti di relax mentre un impianto di teleriscaldamento a legno cippato infonde calore ecologico a tutto l'albergo.  

2.000 metri quadrati di centro benessere nutrono, infine, corpo e spirito attingendo dalla forza rigeneratrice dei monti della Val Pusteria con bagni al latte, impacchi al miele di fattoria, peeling ai sali di montagna, massaggi al cirmolo o ai fagottini ripieni di erbe naturali, bagni di fieno dei pascoli di Valles.

Prezzi Hotel Masl:
a partire da 108,00 euro a persona, a notte, con pernottamento e pensione 3/4, libero accesso alla Spa, partecipazione attività ed escursioni


Maxi-offerta Ryanair: voli da Bari a Roma Fiumicino da soli €9,99



Milano, 27 ottobre 2016 - Ryanair, la compagnia aerea n.1 in Italia, ha lanciato oggi una maxi offerta con la vendita di posti a partire da soli €9,99 per viaggiare da Bari a Roma Fiumicino nei mesi di novembre e dicembre. 
Grazie a queste tariffe il presidente della Camera di Commercio di Bari potrà volare da Bari a Roma Fiumicino evitando le alte tariffe della concorrenza e risparmiando una fortuna!*

Questa incredibile offerta con tariffe a partire da €9,99 è disponibile da ora e fino alla mezzanotte (24:00) di giovedì (3 novembre) solamente per prenotazioni sul sito Ryanair.com.

John F. Alborante, Sales & Marketing Manager Italia di Ryanair, ha affermato:
"Ryanair é lieta di lanciare una maxi offerta con posti a partire da €9.99 per volare da Bari a Roma Fiumicino a novembre e dicembre e prenotabile entro la mezzanotte (24:00) di giovedì (3 novembre) solamente sul sito Ryanair.com. Grazie a queste tariffe il presidente della Camera di Commercio di Bari potrà volare da Bari a Roma Fiumicino evitando le alte tariffe della concorrenza e risparmiando una fortuna!*
Invitiamo i nostri passeggeri a collegarsi al sito www.ryanair.com per approfittare di questa incredibile tariffa prima che sia completamente esaurita." 


*www.ansa.it/puglia/notizie/2016/10/26/alitalia-ambrosibari-roma-a-1.100-euro_cd4eab95-0a7a-4514-b6be-467c74b41831.html






--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 26 ottobre 2016

Il nuovo catalogo "I Viaggi del Club 2017" di Touring Club Italiano & Quality Group

Il Touring Club Italiano e Quality Group annunciano la loro collaborazione e presentano I Viaggi del Club 2017.

Stessa passione, stessi occhi, stesso stile.

E ora il viaggio prosegue insieme.


Milano, 26 Ottobre 2016 – Il Touring Club Italiano, comunità di viaggiatori che da più di 120 anni promuove valori e iniziative volti a diffondere la cultura del turismo e la conoscenza del mondo, ha scelto Quality Group per la programmazione e l'organizzazione de "I Viaggi del Club" a partire dal 2017, studiati nei minimi dettagli per rispondere alle esigenze e alle aspettative dei viaggiatori più esigenti. 

Si tratta di un importante accordo che unisce due eccellenze nell'ambito dei viaggi culturali.

Da un lato una realtà storica e di grande valore, con un marchio riconosciuto e di prestigio come il Touring Club Italiano, che dal 1894 promuove il viaggio come strumento di crescita anche personale.

Dall'altro, Quality Group, un gruppo di operatori dotati di otto brand ad alta specializzazione (MistralTour, Il Diamante, Brasil World, America World, Europa World, Exotic Tour, Latitud Patagonia e Discover Australia) alcuni dei quali con oltre quarant'anni di storia alle spalle, animati da una grande passione per il viaggio itinerante e in grado di stare al passo con i tempi rispondendo alle più attuali esigenze di un mercato in continua evoluzione.

Ed è anche un ritorno alle origini, perché la prima collaborazione tra il Touring Club Italiano e Mistral Tour risale a oltre 35 anni fa, quando insieme organizzavano viaggi di scoperta verso mete all'epoca sconosciute.

«Siamo entusiasti di questa prestigiosa collaborazione perché sono tanti i punti in comune. Sono trascorsi molti anni dai primi Anni Ottanta, quando già programmavamo viaggi insieme. Sono cambiate generazioni, mode, mete ed esigenze, ma i valori del Touring Club Italiano e del Quality Group non sono variati e la vision del turismo e dei viaggi organizzati è la medesima: accrescere la propria conoscenza del mondo e dei popoli che lo abitano, rispettare la natura, l'ambiente e consentire, a chi sceglie di viaggiare con noi, di tornare arricchito e più consapevole» sottolinea Marco Peci, Direttore Generale Quality Group.

«Siamo orgogliosi di poter annunciare oggi questa importante partnership – afferma Lamberto Mancini, Direttore Generale Touring Club Italiano – presentando il primo eccellente risultato firmato insieme: il nuovo catalogo de I Viaggi del Club 2017. Grazie all'accordo con Quality Group possiamo offrire ai nostri Soci e a tutti coloro che vorranno entrare a far parte della nostra comunità di viaggiatori una programmazione rinnovata, proporre nuovi modi di viaggiare e affermare la nostra leadership nei viaggi organizzati di qualità». 


--
www.CorrieredelWeb.it

Con Viaggigiovani.it le due nuove mete Nepal Trekking, ed Etiopia Dancalia più Gibuti



Ami l'avventura? Ecco il tour che fa per te

Con Viaggigiovani.it le due nuove mete Nepal Trekking, ed Etiopia Dancalia più Gibuti.
Da dicembre 2016!

Gli amanti dell'avventura possono allargare ancora di più le proprie esperienze grazie a Viaggigiovani.it che propone due nuovissimi tour! 
Si tratta di due idee diversissime tra loro: un viaggio in Nepal e un itinerario che attraversa la Dancalia (Etiopia) e il piccolo Gibuti. 
Il primo è dedicato a chi vuole provare qualcosa di insolito, con tre giornate intense di escursioni verso l'Himalaya, mentre il secondo è riservato agli esperti, richiede allenamento ed un elevato spirito di adattamento, proprio quello che caratterizza una vera avventura, pane quotidiano per i #nomadimoderni!
Zaino in spalla dunque, e abbigliamento caldo e tecnico per affrontare il Nepal
La catena dell'Himalaya, una meraviglia allo stesso tempo elegante e imponente, si mostra in tutto il suo innevato splendore, ed è li per essere conquistata! 
Su 12 giorni di itinerario tre sono dedicati a camminate di bassa difficoltà nell'area dell'Annapurna, ma il viaggio è pensato anche come scoperta di un affascinante mondo fatto di due culture che da millenni convivono in pace: hindu e buddista. 
Ecco templi e altari che coesistono, da Kathmandu ai piccoli villaggi, nel sorriso degli abitanti e nelle tradizioni sherpa, dove la vita estrema di montagna porta con sé un innato sentimento di condivisione e attenzione reciproca. 
Le escursioni si svolgono in un paesaggio incantato, e sono riservate a chi cerca un primo approccio all'avventura, richiedono un certo allenamento ma possono essere affrontate con tranquillità. 
Il tour è in programma dal 27 dicembre 2016 al 6 gennaio 2017 e propostoa partire da 1230 euro a persona.
Tutt'altro clima e paesaggio quello che si incontra in Dancalia, uno dei luoghi più selvaggi del mondo. Questa regione, situata nel nord-est dell'Etiopia è un deserto vulcanico dal clima rovente. 
Nonostante appaia estremamente inospitale, vi abitano le popolazioni degli Afar, e un viaggio in questa zona regala emozioni inaspettate: si toccano luoghi davvero estremi! 
Si tocca Dallol, il punto più basso dell'Etiopia e più caldo dell'intero pianeta: qui gli indigeni estraggono a mano i blocchi di sale dal terreno. 
E ancora Erta Ale, un vulcano che è in continua eruzione dal 1967, uno spettacolo della natura! Proseguendo nel territorio di Gibuti si incontrano il Lago Assal e il Lago Abbe, dall'aspetto lunare, e ci si addentra in un paese praticamente estraneo al turismo, e conserva proprio per questo la sua natura pressoché intatta. 
Un modo per mettersi alla prova, un viaggio all'avventura, da affrontare con lo spirito degli esploratori degli inizi del secolo scorso, che consente di dormire sotto le stelle e raggiungere luoghi remoti e insoliti, toccando anche le città affascinanti di Macalle, Addis Abeba e Gibuti. 
Il viaggio è in programma dal 26 dicembre 2016 al 7 gennaio 2017 e proposto a partire da 2850 euro a persona.

Per informazioni:
Nico Tour Operator di Viaggigiovani.it
Via Cesare Abba 6 - Trento
Tel. +39 0461 1923456
www.viaggigiovani.it
info@viaggigiovani.it



--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 25 ottobre 2016

La Settimana del Baratto varca i confini nazionali: migliaia i turisti stranieri interessati all'evento

Guardian, Daily Telegraph, Le Monde e tanti altri, incluso il malesiano Malay Mail e il Sunday Times del Sud Africa, parlano con entusiasmo dell'iniziativa.


La Settimana del Baratto apre le porte all'Europa e al Mondo: l'ottava edizione, in programma dal 14 al 20 novembre, è stata accolta con grande entusiasmo dalla stampa internazionale, che si è appassionata della possibilità di viaggiare in Italia attraverso lo scambio di beni e servizi, proposto da migliaia di Bed and Breakfast aderenti al portale www.bed-and-breakfast.it.

Sia il Guardian che il Telegraph hanno lanciato l'evento, proponendo ai loro lettori una buona occasione per visitare il Belpaese dal 14 al 20 novembre 2016.

La notizia è poi stata ripresa dai principali magazine e quotidiani di molti altri paesi europei (Portogallo, Francia, Litua nia, USA, Malesia), facendo presagire una forte partecipazione internazionale alla manifestazione.

Sul sito www.settimanadelbaratto.it, intanto, continuano a fioccare le proposte di gestori di B&B da ogni parte d'Italia.

Altrettanti sono i viaggiatori che hanno espresso nuove idee di baratto di beni e servizi. In testa alle richieste c'è lo scambio reciproco di ospitalità, approfittando delle numerose possibilità di esplorazione che l'Italia offre ai suoi viaggiatori tra mare, montagna, collina, città d'arte e borghi; molte richieste riguardano lavori manuali (falegnameria, muratura, pittura, giardinaggio), ma anche offerte di consulenza su arredamento, comunicazione, architettura.

Apprezzatissimi anche i prodotti enogastronomici regionali: richiestissimi vini, olio, formaggi e salumi, ma anche dolci, ortaggi e conserve.

Non mancano poi proposte di scambi di lezioni di lingue o informatica, realizzazione di servizi video e foto, ma anche proposte di spettacoli teatrali, concerti, ecc.

I turisti che ogni anno apprezzano l'iniziativa valorizzano l'aspetto della condivisione di esperienze.

Molti dei partecipanti, sia gestori di B&B che viaggiatori, hanno già partecipato e, entusiasti, hanno deciso di rinnovare la disponibilità anno dopo anno.

La partecipazione all'iniziativa è semplice: per ALLOGGIARE GRATIS in migliaia di bed and breakfast italiani basta consultare la "Lista dei desideri dei B&B" sul sito.

Anche i viaggiatori possono formulare delle proposte e inserirle nell'apposita sezione del sito " Proponi qualcosa da barattare".

Le due liste, quella dei B&B e quella dei viaggiatori, sono suddivise per argomento per agevolare i partecipanti.



--
www.CorrieredelWeb.it

Abruzzo Open Day Winter. Non sarà il solito inverno

Da domani fino al 2 novembre in Abruzzo va in scena l'inverno autentico: oltre 200 eventi ed esperienze all'insegna della natura, della cultura, dell'arte, della gastronomia e della vacanza attiva.

Tariffe speciali, pacchetti promozionali e totale gratuità per gli under 12.

Concentrare la narrazione nello spazio di pochi giorni come in una sorta di trailer per suscitare nei turisti emozioni e stimolare il ritorno per una vacanza più lunga. 

È l'essenza dell'autenticità di Abruzzo Open Day, un'iniziativa di promozione e accoglienza turistica mai tentata prima in Italia su scala regionale. 

Un grande esempio di azione sistemica in cui tutto il settore turistico regionale si è messo in moto per offrire le esperienze più evocative e autentiche che il territorio abruzzese è in grado di esprimere durante l'anno.

Con lo slogan "In 7 giorni abbiamo inventato l'inverno autentico", l'edizione Winter partirà domani 26 ottobre per concludersi il 2 novembre con un ricco programma di proposte e percorsi esperienziali a misura di territorio e dai tanti risvolti, consultabili sul portale www.opendayabruzzo.it

La sua formula innovativa prevede non solo la contemporaneità di tanti eventi, ma anche la varietà delle esperienze che condurranno i visitatori di tutte le età a scoprire nuovi itinerari della natura, del gusto, della cultura, dell'arte e dello sport. 

Sono circa 200 gli eventi ben distribuiti in tutto il territorio abruzzese, che vanno dall'alta montagna ai parchi, dai borghi alla costa e che sono suddivisi in avventure, esperienze ed entertainment.

Tra le avventure è possibile vivere esperienze di "vacanza attiva" con una forte attenzione alla sostenibilità: percorsi cicloturistici guidati, nord walking, trekking, rafting, canoening, arrampicata sportiva, laboratori di orienteering, birdwatching, safari fotografici, visite speleologiche guidate, fino ai viaggi lungo la storica ferrovia Transiberiana d'Italia.

Tra le esperienze, spiccano le rievocazioni storiche, i teatri di strada, le degustazioni, i gourmet tours e i laboratori gastronomici, le antiche arti come la falconeria e la pesca antica, le cene storiche. 

E poi un forte focus sui ragazzi con eventi a loro dedicati: manifestazioni legate al mondo delle favole e al fantasy, la giostra dei cavalieri bambini con l'investitura di 200 nuovi cavalieri d'Abruzzo, family festival, laboratori creativi, attività ludico-sportive.

Per l'entertainment sono previsti spettacoli teatrali e musicali, festival della danza, della cultura e dell'arte, raduni, pellegrinaggi, mercatini e workshop. 

Agli appuntamenti proposti dal territorio, le DMC-Destination Management Companies abruzzesi affiancano più di 100 attività di animazione ed esperienziali di vario genere, tutte nell'ottica del turismo slow.

Il grande patrimonio di archeologia e arte custodito nei musei nazionali d'Abruzzo è accessibile con aperture prolungate – 7 giorni su 7 – e con l'ingresso al costo simbolico di 1 euro. 
Inoltre è possibile visitare le tante mostre allestite nei principali luoghi della cultura abruzzesi. 

L'Associazione Movimento Turismo del Vino Abruzzo propone il classico appuntamento enoturistico del periodo di San Martino, aprendo le porte delle cantine per visite gratuite e degustazioni speciali dei migliori vini locali.

Nei giorni di Abruzzo Open Day Winter si può soggiornare in Abruzzo a costi molto contenuti e usufruendo di pacchetti promozionali (un pernottamento gratis ogni due giorni di permanenza e due notti gratis ogni sei) mentre per i bambini da 0 a 12 anni il soggiorno è interamente gratuito così come l'accesso alle esperienze e agli eventi in programma. 



--

Trekking Urbano. L’Italia si scopre camminando: il 31 ottobre torna in 53 città il Trekking Urbano

Oltre 60 itinerari dedicati al Giubileo per scoprire gli angoli più suggestivi delle città italiane.

Oltre 60 itinerari dedicati al Giubileo che uniscono arte, cultura, spiritualità e prodotti tipici.


SIENA. La carica dei 53 Comuni del Trekking Urbano si prepara a invadere il Paese. Lunedì 31 ottobre le più belle città d'arte italiane si sveleranno al ritmo lento dei passi in occasione della XIII Giornata nazionale del Trekking Urbano

Oltre 60 itinerari, da Nord a Sud, passando per il Centro e le Isole, dedicati al Giubileo per per scoprire, camminando, gli angoli più suggestivi delle città italiane, attraverso percorsi che uniranno arte, cultura, spiritualità e prodotti tipici. 

Nei 5Comuni italiani, guidati da Siena l'edizione 2016 del Trekking Urbano sarà un viaggio tra sacro e profano, tra maestose cattedrali e basiliche di ogni epoca, tra santuari sperduti sulle montagne e piccole pievi di campagna, passando lungo antichi Cammini di fede per arrivare ai luoghi simbolo della cristianità. 

I numeri: le città del Trekking urbano 2016. Le 53 città che, con Siena capofila, si appresteranno a far vivere ai partecipanti esperienze ed emozioni, lungo le vie, sulle piazze, nei vicoli e tra scorci storici e naturalistici più suggestivi in Italia sono: Acqui Terme (Alessandria), Ancona, Arezzo, Asciano (Siena), Ascoli Piceno, Biella, Bologna, Buccheri (Siracusa), Cagliari, Caserta, Castelfranco Veneto (Treviso), Catania, Ceglie Messapica (Brindisi), Chieti, Cividale del Friuli (Udine), Conegliano (Treviso), Correggio (Reggio Emilia), Cosenza, Feltre (Belluno), Fermo, Follina (Treviso), Forlì, Grosseto, La Spezia, Lucca, Macerata, Mantova, Massa Marittima (Grosseto), Montalbano Jonico (Matera)Montebelluna (Treviso), Murlo (Siena), Napoli, Narni, Oderzo (Treviso), Padova, Palermo, Palmanova (Udine), Pavia, Pistoia, Ragusa, Rieti, Salerno, Salsomaggiore Terme (Parma), San Giustino (Perugia), Siena, Spoleto, Tempio Pausania, Terracina (Latina), Trento, Treviso, Urbino, Valdobbiadene (Treviso), Vittorio Veneto (Treviso). 

Saranno 17 le Regioni rappresentate (Calabria, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Veneto) e 6 i capoluoghi di regione (Ancona, Bologna, Cagliari, Napoli, Palermo, Trento). 

I percorsi poco 'battuti' dal turismo tradizionale. L'edizione 2016 del Trekking urbano propone ai partecipanti itinerari affascinanti che permetteranno di visitare luoghi, spesso chiusi al pubblico oppure scarsamente attraversati dal turismo tradizionale: dalla Chiesa di San Gregorio Armeno di Ancona al Monumento del Calvario di Ceglie Messapica, costruito per ringraziare il Signore per aver protetto la città dal colera fino alle Chiese, fino agli oratori 'dimenticati' di Conegliano

Cividale del Friuli l'itinerario tra sacro e profano culminerà con la visita al misterioso ipogeo celtico, racchiuso nel cuore della città, mentre a Correggio saranno aperte le porte delle chiese e delle pievi più belle della città. 

Follina in provincia di Treviso sarà possibile visitare la suggestiva abbazia cistercense, che nell'anno Giubilare è stata scelta come Porta Santa. 

Urbino il percorso prende spunto dal legame tra il Giubileo e la tradizione giubilare ebraica alla scoperta della sinagoga, delle chiese degli oratori della città. 

La Spezia condurrà i partecipanti attraverso un percorso alla ricerca della spiritualità della natura, lungo le antiche vie di Fabiano, riattivando idealmente l'originale itinerario che, partendo dal borgo murato di Spezia, univa il Convento di San Francesco con il Santuario della Madonna dell'Olmo

Alla misericordia e ai luoghi dell'accoglienza sarà invece dedicato l'itinerario di Macerata tra chiese, conventi e asili per orfani e bisognosi. 

I capolavori d'arte e le testimonianze di fede, firmate da Ambrogio Lorenzetti e Giovanni Pisano saranno al centro della proposta di trekking urbano del Comune di Massa Marittima, città d'arte tra le più belle in Maremma. 

Montebelluna in provincia di Treviso sarà possibile percorrere la strada che dal centro storico conduce al Colle di Montebelluna sulle tracce della fede e delle icone mariane. L'eremo agostiniano di Santa Maria di Roccamadur nella campagna di Murlo sarà al centro del percorso alla scoperta di antiche pievi e chiese. 

La città di Pistoia infine proporrà un itinerario inconsueto che muove le mosse dalla figura dell'eremita mistica, Lappacina dal Gallo fondatrice di due congregazioni femminili che hanno sede in due luoghi al centro del percorso: il Monastero di Santo Stefano che ospita le Clarisse e il Monastero di Santa Maria degli Angeli, sede delle Benedettine. 

Tra sacro e profano. Un cammino tra storia e fede è quello proposto da: Treviso lungo le tracce di antichi pellegrini; Oderzo alla ricerca delle testimonianze venete antiche; Palmanova, peculiare città fortezza, dove sarà possibile visitare il Duomo Dogale e i suoi tesori; Salsomaggiore Terme, attraverso il centro storico, i parchi e le chiese; San Giustino tra chiesette, oratori e cappelle dedicate a San Francesco; Tempio Pausania, dove si racconterà la trasformazione della città da luogo di faide a realtà civile e religiosa; Acqui Terme, lungo un itinerario che valorizzerà il patrimonio termale, storico e artistico e Grosseto con un percorso tra memorie sacre, affreschi ed opere d'arte del territorio. 

I 'gioielli storico artistici' e i personaggi 'famosi'. Da Nord a Sud, la Giornata Nazionale del trekking urbano permetterà di approfondire, in maniera del tutto nuova, la storia che si cela dietro al patrimonio artistico italiano più conosciuto e ad alcuni personaggi importanti. 

E' con questo spirito che si farà tappa alla Chiesa di San Domenico ad Arezzo per vedere da vicino il Crocifisso di Cimabue o al Duomo di Castelfranco Veneto, dove è conservata l'enigmatica Pala del Giorgione. Al cammino interiore di Dante Alighieri è invece dedicato il percorso proposto da Forlì, dove sarà possibile visitare i luoghi familiari al Poeta e le tracce trecentesche rimaste nel centro storico. 

A  Napoli sarà l'occasione per visitare, tra le altre cose, con un prezzo scontato,le Catacombe di San Gennaro, antiche aree cimiteriali sotterranee risalenti al II e III secolo oppure passeggiare nel Real Bosco di Capodimonte, il "Più bel parco d'Italia 2014", per raggiungere la Chiesetta di San Gennaro, aperta per l'occasione. 

La Cattedrale di Palermo sarà, invece, il cuore dell'itinerario del trekking 2016 sia come luogo di culto che come tappa principale del percorso Arabo Normanno. 

Trento il percorso si snoderà dalla Basilica di Santa Maria Maggiore, sede del Concilio di Trento per entrare al Duomo, varcando la Porta della Misericordia. Per la prima volta protagonista dell'edizione 2016 del trekking urbano anche il Comune di Montalbano Jonico, che proporrà un percorso alla scoperta del centro storico, puntellato di chiese e cappelle gentilizie, con partenza dall'arco di San Pietro fino a raggiungere la Cappella della Madonna del Carmine.

I Cammini della fede e i santuari. Il Trekking urbano sarà anche l'occasione per percorrere alcuni tratti di Vie e Cammini di fede che, in passato, brulicavano di viandanti, mercanti e personaggi di ogni genere. 

Ad Asciano scopriremo la storia della Via Lauretana che da Roma andava verso il Santuario di Loreto. Alla Via Francigena sono dedicati i percorsi di Buccheri in provincia di Siracusa e di Pavia lungo le rive del Ticino da dove salpavano i pellegrini per raggiungere le terre d'Oltremare. 

Siena proporrà un itinerario tra i luoghi della Via Francigena legati al pellegrinaggio, come il Santa Maria della Scalae i Santi legati alla città: da San Berardino a San Galgano

Mantova si potrà percorrere l'antica Via Carolingia che portò Carlo Magno dalla cittadina di Marmirolo alla Basilica di Sant'Andrea fino a Roma, dove fu incoronato Imperatore. Lungo la Via Appia, usata nel Medioevo come Via Francigena del Sud, si snoderà l'itinerario di Terracina tra centro storico e percorsi extraurbani da dove è possibile ammirare il Circeo e le isole Ponziane. 

Lucca sarà possibile visitare la Cattedrale con il Volto Santo, simbolo della fede lucchese e meta di pellegrini da tutta Europa, mentre a Narni faremo tappa al Santuario della Madonna del Ponte, incastonato nella roccia e meta di pellegrinaggi. 

Salerno, attraverso le testimonianze custodite nel Duomo, si ripercorrerà il culto delle reliquie di San Bartolomeo e San Matteo. 

Ragusa gli itinerari del trekking urbano 2016 coincidono con le Vie dei Santi, leggende di processi e processioni che passano per il Santuario della Madonna del Carmine, la Chiesa delle Anime SS. del Purgatorio e del SS. Trovato, fra degustazioni di dolci tipici e vino novello. 

Nella Valle Santa di Rieti sarà possibile attraversare e scoprire il Cammino di Francesco e, in particolare, visitare due dei quattro santuari francescani collocati a pochi chilometri dal centro cittadino.

I Santi simbolo. Molte le proposte di itinerario incentrate sulla storia di Santi e martiri, poi diventati simbolo delle diverse città italiane: da San Emidio, decapitato in piazza e oggi patrono di Ascoli Piceno a Domenico di Guzmán, fondatore dei Domenicani, le cui spoglie sono conservate nella Basilica di San Domenico a Bologna

Cagliari, dopo aver attraversano i cunicoli della città sotterranea, sarà possibile fare tappa al Carcere di Sant'Efisio, luogo che ospitò il Martire durante la sua prigionia, mentre a Catania sarà possibile ripercorrere la storia di Sant'Agata che, ogni anno, viene celebrata dai catanesi con la terza festa religiosa più importante al mondo. 

La città di Padova renderà omaggio ai santi millenari della città come San Luca e Sant'Antonio insieme a quelli più recenti come San Leopoldo Mandic, in ostensione a Roma nel maggio di quest'anno come personaggio significativo del Giubileo della Misericordia. Sulle orme di San Savino, copatrono di Fermo e degli altri personaggi della storia del Cristianesimo si snoderà l'itinerario del Comune di Fermo. 

San Venanzio Fortunato sarà invece dedicato il percorso di Valdobbiadene attraverso panorami mozzafiato, parchi e ville, mentre Vittorio Venetoin provincia di Trevisoproporrà un inedito viaggio sulle orme dei suoi vescovi: San Tiziano, Lorenzo Da Ponte e Papa Luciani. 

Chieti si andrà sulle tracce della devozione popolare nelle diverse epoche: dalla Civitella al Trivigliano, scopriremo i principali luoghi di culto di età italica, romana, medievale e moderna, in un percorso che si snoda attraverso le vie e i quartieri del centro storicodella città abruzzese.

I luoghi Patrimonio Unesco. L'edizione 2016 sarà inoltre caratterizzata da percorsi che faranno tappa in alcuni luoghi diventati Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco: dal Santuario d'Oropa e del suo Sacro Monte a Biella alla Cattedrale di Cosenza, fino ai conventi perduti di Feltre circondati dalle Vette Feltrine, territorio Dolomiti Unesco. 

Spoleto propone un suggestivo itinerario alla scoperta dei luoghi e della storia di San Francesco, attraverso il quale si arriverà alla Basilica di San Salvatore, patrimonio Unesco. Al centro del percorso di Caserta ci sarà la Reggia vanvitelliana, patrimonio dell'Unesco e punto di partenza dell'itinerario che toccherà anche la Chiesetta di Montevergine, la Chiesa di Sant'Agostino, la Cattedrale di San Michele Arcangelo e il Palazzo nobiliare dei Paternò. 

Info Giornata Nazionale del Trekking Urbano
Per informazioni è possibile contattare l'assessorato al turismo del Comune di Siena ai numeri 0577.292128/2178/2206 oppure inviare un'e-mail a turismo@comune.siena.it. 

Per conoscere gli itinerari proposti dalle 53 città è possibile consultare il sito www.trekkingurbano.info, la Pagina Facebook e il Profilo Twitter del Trekking Urbano.


--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI