Cerca nel blog

venerdì 16 giugno 2017

Le vacanze secondo i bambini. HomeAway svela l’influenza dei più piccoli sulla scelta delle ferie e sul confronto genitori-figli sulle vacanze estive

Non solo il passaparola, i trend e i fattori climatici. Tra i tanti elementi che determinano la scelta della destinazione ideale per le vacanze estive per una famiglia gioca un ruolo di primo piano il coinvolgimento dei figli, secondo quanto rilevato dalla nuova ricerca* di HomeAway, leader nell'affitto di case vacanze online, con focus sulle vacanze estive.

Mettendo sotto la lente il processo decisionale di acquisto delle vacanze, si scopre che c’è addirittura un 10% del campione per il quale sono unicamente i figli a scegliere cosa fare durante le vacanze estive. Quasi la metà dei figli (49%) esprime però le proprie idee ed opzioni, che verranno poi vagliate dai genitori stessi. Secondo le risposte raccolte, infine, per circa 1/3 degli intervistati, la scelta viene fatta insieme da tutto il nucleo famigliare. 

L’influenza dei figli non si limita solo su dove andare, ma anche su cosa fare: il 59% di loro è coinvolto nella scelta della tipologia di vacanza (mare, montagna, lago etc.), il 54% esprime la propria volontà in merito alle attività da fare in vacanza e il 39% su quando svolgere le attività.

Una volta decisa la destinazione e la tipologia di vacanza, la scelta dell’accommodation sembra mettere d’accordo tutta la famiglia. 

Nel panorama delle sistemazioni extra-alberghiere, la casa vacanza domina lo scenario risultando l’opzione preferita dai genitori (47%) e dai figli (27%). Secondo Marcello Mastioni di HomeAway, “la casa vacanza si conferma sempre di più come la scelta ideale poichè offre spazi adeguati per tutti i componenti della famiglia e molte comodità, senza le limitazioni imposte dall’ospitalità tradizionale”.

La scelta delle vacanze come fattore educativo
Il coinvolgimento dei figli nel processo decisionale è per i genitori intervistati un’opportunità educativa: solo un quarto del campione ritiene che la loro partecipazione sia utile per evitare lamentele e capricci. 

Per ben il 56% è un modo per dimostrare attenzione verso le loro opinioni e la metà ne sostiene anche il ruolo formativo, evidenziando l'apprendimento di nuove cose. 

I genitori si soffermano anche sulla percezione del costo della vacanza: secondo il 20% i propri figli hanno coscienza di quanto costerà la vacanza, il 55% dichiara che ne hanno un’idea approssimativa, mentre per solo il 20% i propri figli non sono in grado di attribuirle un valore economico.

Genitori vs figli: cosa fare in vacanza?
Mentre la spiaggia rimane per tutti la meta più ambita, dominando la classifica delle preferenze dei figli (36%), l’età determina invece una discriminante per le diverse attività. Il parco a tema, ad esempio, è il preferito dai più piccoli, sotto i 12 anni (35%), mentre i figli adolescenti dichiarano di preferire una vacanza all’estero (16%).

Sul tipo di caratteristica preferita nella destinazione, i figli mettono al primo posto la piscina (35%). Per i genitori, i criteri di selezione si attestano su parametri diversi, privilegiando innanzitutto la possibilità di disporre tutti di un letto comodo dove riposare (65%), la grandezza del posto (62%) e la presenza di una piscina (58%).

Marcello Mastioni dichiara a questo proposito: “La casa vacanza è davvero la soluzione capace di accontentare tutta la famiglia, pur partendo dalle diverse esigenze specifiche di ciascun componente. Un’ottima scelta per soddisfare le richieste funzionali dei genitori e allo stesso tempo non deludere i figli, sopratutto se la casa dispone di una piscina.” 

La vacanza, oltre a stare in famiglia, significa divertirsi con gli amici
La stessa indagine vuole approfondire il concetto di famiglia, oltre lo stretto nucleo genitori/figli. 

Nell'immaginario, la vacanza ideale non verrebbe estesa con priorità ad altri membri della famiglia (come ad esempio nonni o zii), ma piuttosto ad amici dei genitori (39%) o dei figli stessi (61%). Per oltre il 20% del campione, inoltre, la famiglia in vacanza deve includere anche gli amici a 4 zampe!

Le vacanze: tempo di qualità per la famiglia
Oltre al dove, la ricerca si sofferma su come si passa il tempo in famiglia in vacanza. La condivisione assume un valore molto importante, tanto che per il 76% dei genitori il momento dei pasti diventa fondamentale per l’unità della famiglia, situazione che diventa evidentemente più complicata nella vita quotidiana. Poi viene il fatto di condividere le attività e visite della destinazione (74%), prima del relax al sole (68%). 

Per i figli, invece, la routine si spezza facendo cose non abitualmente permesse nel corso dell’anno: per i più piccoli andare a dormire un po’ più tardi la sera, mentre per gli adolescenti oziare a letto al mattino. Per i figli la vacanza è definita quindi dalla straordinarietà della situazione, espressa anche nel desiderio di soggiornare in luoghi fuori dal comune. La casa sull’albero è al primo posto, indicata dal 32%, seguita da un’isola privata (23%) e da un castello (15% del campione), quest’ultima scelta preferita dalle ragazze ripetto ai maschi (19% vs 13%). 

“Un portale come HomeAway, leader nell'affitto di case vacanze online”, ha concluso Marcello Mastioni, “viene in soccorso anche per queste richieste più particolari, annoverando nella propria offerta 2 milioni di proprietà in tutto il mondo con diverse tipologie di case e tematiche in grado di soddisfare anche i desideri più bizzarri. Dalle atmosfere romantiche di un castello, al riadattamento di aerei e vagoni ferroviari, fino alle ville di design in luoghi meravigliosi!”

Mai in vacanza senza lo smartphone!
La tecnologia rivede le priorità della famiglia in vacanza: tra i criteri utilizzati dai genitori nella scelta del luogo dove soggiornare, la presenza della connessione WiFi si attesta praticamente allo stesso livello della piscina, indicata dal 58% del campione come un must per una vacanza di successo. 

Tra le cose che infastidiscono di più i bambini in vacanza si trova proprio la mancanza di connessione WiFi o una connessione lenta (29%), mentre per gli adolescenti, è proprio questa la cosa più fastidiosa (45%)!

Che le famiglie siano quindi web addicted o sentano comunque la necessità di una connessione per condividere la loro vacanza? Sembra che le famiglie italiane non possano proprio rinunciare alla tecnologia, solo il 3% lascerebbe infatti i propri dispositivi mobili a casa, mentre oltre la metà viaggerà con 1 o più dispositivi e oltre 1/3 porterà in vacanza fino a 5 dispositivi.

*Il sondaggio qui in parte citato è stato condotto da YouGov per HomeAway ad Aprile 2017 in Italia su un campione di 518 genitori e i loro figli dai 6 ai 18 anni.



HomeAway chi siamo
HomeAway è il leader mondiale nel mercato online degli affitti di case vacanza e ingloba ad oggi 2 Milioni di case vacanza uniche in 190 paesi nel mondo.
Online su HomeAway, proprietari privati e professionisti immobiliari offrono un’amplia selezione di case vacanze offrendo ai viaggiatori di tutto il mondo la possibilità di sperimentare esperienze memorabili assieme ad altri numerosi benefit, come più stanze a disposizione dove rilassarsi godendo di maggior privacy a fronte di un minor costo rispetto alle sistemazioni più tradizionali come gli hotel. 

La società è infatti un punto di riferimento sia per i proprietari privati di case vacanze che per i professionisti immobiliari che desiderano pubblicizzare le loro proprietà e gestirne le prenotazioni online. 

Il portfolio di HomeAway include 50 siti leader di mercato che attraggono ogni mese più di 44 milioni di viaggiatori e sono declinati in 13 lingue diverse: HomeAway.com, VRBO.com e VacationRentals.com negli Stati Uniti, HomeAway.it, Homelidays.it e Toprural.it in Italia, HomeAway.co.uk e OwnersDirect.co.uk nel Regno Unito, HomeAway.de in Germania, Abritel.fr e Homelidays.com in Francia, HomeAway.es e Toprural.com in Spagna, AlugueTemporada.com.br in Brasile e HomeAway.com.au in Australia, Bookabach Ltd, in Nuova Zelanda e nel continente Oceanico, Travelmob.com nella regione Asia-Pacifico e di cui HomeAway possiede una quota di maggioranza, BedandBreakfast.com, il sito più completo per la ricerca di bed and breakfast nel mondo, un’ulteriore fonte di alloggi alternativi alle catene alberghiere.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI