Cerca nel blog

martedì 2 maggio 2017

Terme Aq e Petriolo: bilancio 2016 del polo termale senese dal segno positivo con oltre 3,5 milioni di euro di fatturato





Performance economiche di successo per il primo anno di gestione dopo l'incorporazione dello stabilimento di Monticiano

Terme Aq e Petriolo: bilancio 2016 del polo termale senese dal segno positivo con oltre 3,5 milioni di euro di fatturato

Formula vincente: integrazione di servizi e degli organi di gestione che hanno portato un utile nel 2016 di 145mila euro, garantendo oltre 60 posti di lavoro



SIENA. Successo per il primo anno di gestione del polo termale senese, nato dopo l'integrazione tra le Terme Antica Querciolaia e le Terme di Petriolo. Il 2016 si chiude con quasi 3,5 milioni di fatturato facendo segnare un più 18% rispetto all'anno precedente. Grazie al processo d'integrazione degli organi che ha permesso alla società di essere gestita oggi attraverso un solo consiglio di amministrazione e un collegio unico dei sindaci revisori, e attraverso la razionalizzazione dei costi, la società ha ottenuto importanti risparmi sia funzionali che fiscali, attivando ottime sinergie tra il personale. Con l'integrazione si rafforza l'offerta turistica termale del territorio senese e si garantisce il livello occupazionale delle due strutture, formato da circa 60 unità lavorative, tra dipendenti, personale sanitario e stagionali. L'assemblea dei soci che ha approvato il bilancio venerdì scorso ha rinnovato la piena fiducia nella struttura manageriale delle Terme Aq, confermando piena fiducia alla presidente Silvana Micheli e al Consiglio di Amministrazione.

Tutti i numeri del 2016 delle Terme Aq. Nel 2016 le Terme Antica Querciolaia hanno registrato un fatturato in crescita, frutto di una stabilità di bilancio più che decennale, contraddistinta da performance economiche e occupazionali positive con quasi 3 milioni di fatturato, 140mila mila presenze alle sole piscine termali. Guardando ai singoli reparti, le migliori performance arrivano proprio dalle piscine termali terapeutiche (+20mila euro rispetto al 2015), seguite dal reparto fanghi e bagni e di estetica. Altro dato determinante per la buona salute dello stabilimento di Rapolano Terme è stato l'accordo Stato- Regione per l'aumento delle tariffe sulle cure convenzionate con il Sistema Sanitario Nazionale, che ha inciso nei reparti di cura per il 3%, impattando positivamente per circa 20mila euro sul fatturato della società. Buono anche il riscontro del settore estetico, che ha beneficiato del lancio della nuova linea cosmetica e del trend positivo dell'e-commerce, che permette l'acquisto di prodotti per la cura del corpo direttamente online dal nuovo sito della Querciolaia.

Tutti i numeri del 2016 delle Terme di Petriolo. Scommessa vinta anche a Monticiano, dove si trova la sorgente termale di Petriolo dalla quale sgorga una delle migliori acque termali d'Itali, che è la più antica della provincia di Siena, con le prime notizie dei Bagni che risalgono al 1230 e frequentate da Papa Pio II. La struttura, disposta su quattro piani, dispone di ampi solarium esterni; due vasche termali esterne, una vasca interna e un percorso vascolare kneipp. Un piccolo gioiellino immerso nel paesaggio incontaminato e tra i boschi della riserva naturale del Basso Merse che, grazie al processo di fusione con le Terme della Querciolaia, vive una vera e propria stagione di rilancio. Il primo anno della gestione unica, infatti, ha fatto segnare una buona tenuta dei ricavi, determinati dagli accessi alle vasche termali e dal buon andamento del reparto fanghi e bagni che ha avuto anche l'importante riconoscimento da parte della Regione Toscana, che ha sostenuto il progetto di ricerca per studiare gli effetti delle cure termali di acqua e fango per i malati di Psoriasi.

"Le buone performance economiche – spiega Silvana Micheli, presidente delle Terme Aq,– sono il risultato del determinante lavoro di squadra portato avanti con grande professionalità e dedizione dal management, della direzione sanitaria e da tutto il personale. Non era un risultato scontato, ad appena un anno dal processo di fusione tra le terme Antica Querciolaia e Petrolio. Siamo molto soddisfatti dei risultati, ma anche del buon clima di collaborazione e confronto che si respira e ci auguriamo possa accompagnare la nostra strada anche in futuro".

"E' stato un anno di grandi trasformazioni - spiega Alessandro Fabbrini, direttore generale –e di grandi impegni che oggi ci consegna però una società in salute e pronta a crescere ancora. E' stata un'operazione complessa ma che ha portato al raggiungimento degli obiettivi che i soci si erano dati. Anche i primi mesi del 2017 fanno segnare un trend positivo che contiamo di mantenere fino alla fine dell'anno. Il risultato del bilancio di esercizio 2016 è andato al di sopra di ogni possibile previsione e da oggi il nostro obiettivo sarà quello di confermare nel tempo questi importanti risultati mantenendo come è stato fino ad oggi le Terme Antica Querciolaia una delle migliori terme della Toscana per risultati economici e per qualità dei servizi offerti. Il mio apprezzamento va in questo momento a tutti i dipendenti, medici e collaboratori che ci hanno permesso di gestire al meglio questa importante trasformazione lavorando sempre con impegno, dedizione e grande professionalità. Ogni azienda vive del loro lavoro e delle loro capacità senza le quali nessun risultato può mai essere raggiunto".

Il piano di investimenti per crescere in qualità e far bene all'ambiente. Si conferma vincente, anche per il 2016, la scelta di continuare a investire su qualità dei servizi e soluzioni green, per i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria sia a Rapolano Terme che a Monticiano. Il restyling della Querciolaia ha riguardato i rifacimenti delle docce degli spogliatoi interni, del bagno turco e della sala relax attinente. Importanti anche gli interventi di risparmio energetico e riduzione dell'impatto ambientale, sul sistema di illuminazione, grazie all'utilizzo di lampade a led e all'implementazione della domotica, che ha reso più moderno e funzionale lo stabilimento. Il 2016 è stato l'anno del cambio look anche per Petriolo, dove si è investito per rendere ancora più accoglienti gli spazi, attraverso gli ammodernamenti degli arredi, il rifacimento degli scarichi delle acque termali e la sistemazione degli spazi verdi dei giardini. I lavori di ristrutturazione a Rapolano sono proseguiti anche nei primi mesi del 2017 con la realizzazione delle nuove pavimentazioni degli spogliatoi interni e delle porte del corridoio interno e di accesso al bar. Il piano di investimenti proseguirà, inoltre, con l'ammodernamento delle vasche idromassaggio sia per l'Antica Querciolaia che per Petriolo, con la sistemazione degli impianti elettrici a Monticiano e il completamento dell'impianto di domotica nello stabilimento di Rapolano Terme. Da poche settimane infine è online il nuovo sito internet dello stabilimento di Petriolo.


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI