Cerca nel blog

giovedì 27 aprile 2017

La magia del cinema: otto locations in cui sentirsi protagonista per un giorno

Tra finzione e realtà. Hundredrooms seleziona i set in cui sono stati girati i più grandi capolavori del grande schermo

Palma di Maiorca, 27 aprile 2017 - La digitalizzazione è arrivata da poco tempo nel mondo del cinema, il nastro perforato appartiene ormai al passato.
Adesso le pellicole vengono compattate e contenute in hard disk di memoria e, in alcuni casi, non c'è nemmeno bisogno di uscire da uno studio di produzione per girare un film.
Senza dubbio, però, riprendere le scene di un film in spazi esterni è sempre stata considerata una sfida avvincente per molti registi di spessore, come Steven Spielberg o Francis Ford Coppola, che con le loro opere cinematografiche hanno convertito alcuni spazi in veri e propri luoghi di culto per gli amanti del grande schermo.
Il comparatore di alloggi turistici Hundredrooms ha selezionato otto luoghi in cui è possibile rivivere le esperienze del cinema e delle grandi produzioni internazionali, che hanno lasciato un segno indelebile nei cuori  degli appassionati.
E' una forma di turismo da non sottovalutare: per scoprire i luoghi dove sono stati ripresi alcuni dei più grandi capolavori della cinematografia moderna, cresce infatti la voglia di viaggiare, di volare con l'immaginazione, per sentirsi protagonisti di pellicole storiche anche se solo per un istante.
La villa di James Bond, Italia - Non solo è possibile visitare questo splendido set di James Bond, ma si può persino dormire nella stessa camera da letto, come un autentico 007. Villa Gaeta è, infatti, l'emblematica dimora che si vede nella pellicola Casino Royale (2006). La sua posizione strategica, da cui si staglia un panorama da sogno sul lago di Como, è un valore aggiunto all'intrinseca bellezza della dimora.
La ricchissima decorazione degli interni richiama le grandi tenute delle campagne toscane, convertendo la villa in un fantastico alloggio da film a tutti gli effetti.  
La Cappella di Kill Bill, California - Tanto austera quanto tenebrosa, la famosa Cappella dove ebbe inizio la saga di Kill Bill è reale e si trova a Lancaster (California).  E' una tra le pellicole più viste del regista americano Quentin Tarantino.
La Cappella vede un gran numero di visitatori ogni anno, i quali  entrando rimembrano il celebre momento in cui Bill e il suo gruppo irrompono al matrimonio di Beatrix per uccidere tutti gli assistenti.. ¡Wow!
Hogwarts, Gloucester - La saga di Harry Potter è stata girata in più di 100 locations dove è possibile rivivere la magia,  andando oltre  la famosa piattaforma 9 e ¾ di King Cross. 
Tanto i bambini quanto gli  adulti hanno sempre sognato di visitare la famosa scuola di magia e stregoneria di Harry Potter e dei suoi amici che vivono le mille fantastiche avventure. Sebbene Hogwarts sia stato registrato in molti scenari diversi, la Cattedrale di Gloucester rimane uno dei più popolari e una delle sedi di maggior pellegrinaggio per gli amanti del genere.
Hobbieville (Lo Hobbit), Nuova Zelanda - La regione neozelandese dove ha sede il borgo di Matamata è il luogo più conosciuto del film "Lo Hobbit", che si vede anche nella saga de "il Signore degli Anelli". Questo luogo  è  stato trasformato in un'importante attrazione turistica della Nuova Zelanda, dove si ha la possibilità di compiere un tour per visitare le case dei celebri personaggi dai piedi grandi e pelosi!
Il Palacio de Naboo di Star Wars II, Siviglia - La Plaza de España di Siviglia è già   Tesoro della Cultura Cinematografica Europea, secondo l'Accademia Europea del Cinema. Oltre al suo grande valore architettonico, è uno dei luoghi più emblematici e affascinanti del capoluogo andaluso: inoltre, è stata una delle locations predilette da vari registi di caratura internazionale.
Nella saga Star Wars la piazza sivigliana appare in tutto il suo splendore nell'episodio di  Star Wars II - L'attacco dei cloni,  dove passeggiano la principessa Amidala y Anakin Skywalker.
La fabbrica di Oskar Schindler, Cracovia - In questo luogo alberga uno degli  episodi più duri dell'epoca del Terzo Reich.
Qui furono salvate centinaia di vite umane durante l'occupazione nazista in Polonia. Nella famosa pellicola "Schindler's List" (1993) di Steven Spielberg, vincitore di ben sette premi Oscar, che racconta la storia reale dell'impresario tedesco Oskar Schindler, che aiutò moltissime persone a salvarsi da una morte sicura, si può scorgere lo stabilimento.
Attualmente, all'interno della fabbrica ha luogo un'esposizione permanente sulla storia della città dal 1939 fino ai giorni nostri.

Aeroporto di Leipzig/Halle, Germania - L' Aeroporto di Leipzig accoglie una delle scene più emozionanti e avvincenti di "Capitan America: Civil War" (2016), nel quale gli eroi della Marvel al completo si affrontano in due gruppi. Più di 20 dei 140 minuti della pellicola sono stati girati nella pista di atterraggio, nel parcheggio e nella dogana dell'aeroporto ubicato vicino a Schkeuditz, in Sassonia.

Il Borgo de "Il Padrino", Italia - Nella villa medievale di Savoca, in provincia di Messina (Sicilia), si girarono alcune delle scene più importanti de "Il Padrino" (1972). Tra tutti i luoghi che è possibile visitare si erige il bar Vitelli , dove Michael chiese la mano di Apollonia, sua futura sposa.

I proprietari del locale lo hanno voluto conservare praticamente intatto: conservando persino le tende, che sono esattamente le stesse che appaiono nella pellicola.

L'interno del bar rappresenta un piccolo museo sul capolavoro di Francis Ford Coppola, con fotografie e oggetti dell'epoca.



Hundredrooms.it è un comparatore online di alloggi turistici. La start up è nata nel 2014 come risposta all'aumento esponenziale della domanda di alloggi alternativi alle strutture tradizionali. L'obiettivo è rendere la vita più facile ai consumatori, che con un'unica ricerca accedono a tutte le offerte disponibili, comparando i prezzi di una stessa proprietà presente in diverse piattaforme.



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI