Cerca nel blog

lunedì 16 gennaio 2017

Ospitalità green con Ecobnb e Alpine Pearls


Nel 2017 prende il via un'emozionante collaborazione tra l'associazione di comuni Alpine Pearls, da anni impegnata nella valorizzazione di un turismo sostenibile e a "mobilità dolce" nelle Alpi, e il portale ecoturistico Ecobnb. 

L'obiettivo è quello di unire le forze per intercettare ancora più efficacemente un pubblico sempre più numeroso alla ricerca di vacanze non solo a contatto con la natura, ma anche rispettose dei suoi ritmi, dei suoi equilibri e delle sue risorse. Ecobnb è tra i finalisti del prestigioso premio dell'organizzazione mondiale del turismo UNWTO Awards, le cui premiazioni si terranno il 18 gennaio a Madrid. 

Il suo fondatore, Simone Riccardi, ci ha raccontato come è nato il progetto, quali sono oggi le sue caratteristiche e in che modo si integra con le attività e la filosofia delle Perle Alpine. 

Un atlante delle strutture ricettive virtuose
Simone è un giovane imprenditore con un dottorato in business management conseguito negli Stati Uniti e importanti esperienze nel campo dello sviluppo e progettazione web. È anche un appassionato viaggiatore e un sostenitore di modelli di consumo e turismo responsabili e solidali.

 
Ciao Simone, ci racconti come è nata l'idea di Ecobnb?
Alcuni anni fa, in occasione di un viaggio di studio nel sud Italia, cercavo una sistemazione che mi desse la garanzia di una gestione sostenibile e rispettosa dell'ambiente. Quando mi resi conto che non esistevano strumenti per cercare e trovare con facilità le strutture ricettive che rispondessero a quelle caratteristiche, ebbi l'idea di crearne uno. 


Come funziona?
Ecobnb è un atlante delle strutture ricettive che investono in un futuro migliore rapportandosi in modo responsabile con l'ambiente, le risorse naturali e le economie locali. Sul sito gli utenti possono scegliere tra oltre 2000 proposte di soggiorno inserendo la meta e il periodo del loro viaggio, e richiedere un preventivo online. In una sezione apposita segnaliamo inoltre ai nostri viaggiatori numerosi itinerari adatti a un turismo "lento" e "green". 


Che cosa rende speciali le strutture Ecobnb?
Le strutture presenti sul nostro portale sono classificate e ricercabili in base agli specifici requisiti di sostenibilità che soddisfano: ad esempio l'impiego di energie rinnovabili o di prodotti biologici, l'accesso senz'auto, la raccolta differenziata dei rifiuti oltre l'80% ecc. In molti casi si tratta anche di esercizi turistici la cui sostenibilità è certficata da "ecolabel" (marchi di qualità ecologica) nazionali e internazionali. 


L'iniziativa sta avendo successo?
Direi di sì! Il portale conta circa 70.000 utenti al mese, a cui vanno aggiunti i contatti Facebook e Twitter. Ogni mese partono dal sito un migliaio di richieste di preventivo. I nostri clienti sono principalmente italiani e americani, seguiti da inglesi, tedeschi e olandesi. Quest'anno ci espanderemo nel mercato USA con iniziative mirate. Abbiamo numerosi partner privati e istituzionali e un'ampia copertura di stampa.

 
Da quest'anno Ecobnb collabora anche con Alpine Pearls. Come è avvenuto l'incontro?
Siamo stati invitati all'assemblea annuale dei soci di Alpine Pearls a Bad Reichenhall, dove abbiamo scoperto di avere una missione in comune. Negli ultimi dieci anni Alpine Pearls ha fatto un enorme sforzo istituzionale e organizzativo per estendere la filosofia del turismo sostenibile a interi paesi. Il nostro approccio, più orientato alla promozione delle strutture ricettive, può sostenere le attività di Alpine Pearls aprendo spazi di mercato per gli esercenti che integrano la sostenibilità nelle loro offerte turistiche.


Come si svolgerà la collaborazione?
Daremo spazio alle iniziative e alle attrazioni delle Perle Alpine sul nostro blog e sui nostri canali social, oltre naturlamente a includere nei nostri database le strutture delle Perle che condividono il nostro impegno per un turismo responsabile. Introdurremo inoltre il marchio "Ospitalità Alpine Pearls" tra le certificazioni di qualità delle strutture Ecobnb. Entro il 2018 contiamo infine di integrare parte della nostra piattaforma informatica di ricerca e selezione degli esercizi turistici nei servizi Alpine Pearls.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI