Cerca nel blog

venerdì 28 aprile 2017

Le Dolomiti in un pacchetto. Avventure e settimane tematiche nelle offerte firmate Val D’Ega, per un’estate nel cuore delle Dolomiti.


Per avvicinarsi il più possibile alle imponenti montagne del Patrimonio dell’Umanità UNESCO, il pacchetto Una Montagna di Avventure mette sul piatto dolomitico l’indimenticabile esperienza di una settimana tra le cime e i pascoli. 

L’offerta, valida dal 27 maggio all’1 ottobre 2017, comprende sette pernottamenti e include l’uso gratuito di 13 impianti di risalita (tre di sette giorni) e di tutti gli autobus pubblici in Alto Adige, una cartina escursionistica, tre escursioni guidate gratuite e, come punto culminante, un’escursione al tramonto sul Corno Bianco. Prezzi a partire da 399 euro a persona.

Sono invece tre le varianti sul tema delle Settimane escursionistiche a Collepietra in cartellone tra maggio e luglio. Dal 7 al 13 maggio, le Escursioni del Gusto trascinano le gambe in un’esperienza tra le tentazioni gastronomiche delle locandiere di Collepietra. 

Il programma prevede un menu a base di leggende, erbe selvatiche e vino sul Salto presso San Genesio, visita alla miniera di Villandro, escursione panoramica attraverso prati e pascoli con visita a un castello ed escursione delle 4 “S”, ovvero Sole, Stelle, “Strauben” e Speck.  

Dal 18 al 24 giugno, la Settimana Escursionistica è un biglietto per un viaggio attraverso l’anima dell’Alto Adige e delle Dolomiti, in cui perdersi tra le passeggiate panoramiche sulla Plose, dal Passo Sella passando per il Rifugio Sasso Piatto fino all’Alpe di Siusi, per i sentieri Masarè e “Schafsteigweg” sul Catinaccio, Rifugio Santa Croce di Lazfons con il santuario più alto dell’Alto Adige e un’indimenticabile esperienza al sorgere del sole sul Corno Bianco. 

Per chi non teme di spingersi al limite, dal 9 al 15 luglioPercorsi d’alta montagna è l’offerta del cuore: una settimana all’insegna dell’avventura, passando per i più emozionanti belvedere delle montagne altoatesine e delle Dolomiti, con attraversamento dello Sciliar e sentiero Lino Pederiva, sulle tracce della Grande Guerra, alla conquista di ben 2 vette a tremila metri in un giorno - Croda delle Cornacchie (3250 m s.l.m.) e Punta della Vedretta (3269 m s.l.m.), fendendo il massiccio del Sella.

La montagna non significa però solo camminate. Specialmente in Val D’Ega, tra le mete di riferimento degli appassionati della bicicletta molti metri sopra il livello del mare. 

L’offerta legata al Dolomiti Mountainbike Festival promette quattro giornate su 2 ruote nelle Dolomiti, per vivere la natura e migliorare la tecnica di guida negli workshop, con la possibilità di testare bici e accessori. 

E-Bike Tour e quotidiane esperienze mozzafiato immersi in un inimitabile scenario naturale ai piedi del Catinaccio e del Latemar arricchiscono un programma che conta anche un concerto unplugged sul Lago di Carezza, Open-Air-Multivision Show FLOW conHarald Philipp e molto altro. 

Il pacchetto, valido dal 14 al 18 giugno, è proposto a partire da 389 euro a persona, inclusivi di 4 notti in albergo e 4 ticket giornalieri per l'evento Rosadira Bike, con utilizzo gratuito della cabinovia Nova Levante e partecipazione a vari workshop, programma giornaliero e side events.

Dal 2 giungo all’1 luglio, le Settimane Balance sono invece dedicate a chi sceglie le Dolomiti per lasciarsi alle spalle lo stress quotidiano e immergersi nell’ambiente incontaminato della Val D’Ega. 

Il percorso alla ricerca di se stessi passa attraverso l’attivazione dei sensi e la il ritorno all’armonia con la natura, in un susseguirsi di avventure interiori stimolate dall’emozione dell’alba vissuta dalla cima, dalla purificante esperienza nella capanna sudatoria o semplicemente dalla scoperta delle proprietà curative delle erbe selvatiche e dal piacere di respirare profondamente l’aria di montagna. 

Inclusivo di 4 o 7 pernottamenti e fino a 5 esperienze Balance, il pacchetto è proposto a partire da 320 euro a persona.

Quando l’estate si prepara a partire, quello è il momento per godersi un incontro speciale con la natura nel Bosco del Latemar, una delle più belle foreste d’Europa ai piedi delle famose montagne Catinaccio e Latemar

Il programma delle tre differenti Settimane Natura e Bosco, previste tra il 29 settembre e il 7 ottobre, include esperienze difficili da cancellare ma anche da immaginare, come l’osservazione degli animali nel loro ambiente di sera o di mattina, escursioni in luoghi simbolici come le segherie e pasti consumati tra masi, laghi e radure. Prezzi a partire da 356 euro a persona.

La Val D’Ega rimane però un punto di riferimento per le famiglie e per i bambini, ai quali sono dedicate specificamente le Settimane “Dolomiti, Favole e Leggende”tra il 24 giugno e il 3 settembre

Tra Catinaccio e Latemar si trova il mondo mitico delle antiche leggende delle Dolomiti: grandi e piccini ascoltano racconti remoti, che parlano di esseri incantati e misteriosi, scoprendo le avventure narrate nelle leggende dei “Monti pallidi” dell’Alto Adige. 

Il pacchetto vacanza, proposto a partire da 869 euro a persona, include 7 pernottamenti con un programma speciale per famiglie: durante 3 giornate grandi e piccoli sono impegnati alla ricerca del lago scomparso vicino al lago di Carezza, ammirano le bambole delLatemar e scoprono i segreti della natura e del bosco con l’uomo selvaggio.


Per Informazioni: Val D’Ega Turismo
Tel. 0471 619500
E-mail: info@valdega.com
Sito web: www.valdega.com

Dal 9 all'11 giugno 2017, un viaggio nella leggenda con la 35esima Cavalcata Oswald von Wolkenstein, nell'area vacanze Alpe di Siusi - Seiser Alm


Un viaggio nella leggenda con la 35esima Cavalcata Oswald von Wolkenstein

Quattro avvincenti tornei medievali36 squadre di cavalieri provenienti da tutto l'Alto Adige, un solo premio: l'ambito Stendardo del Menestrello. Nel weekend dal 9 all'11 giugno 2017, nell'incanto del paesaggio dolomitico (Patrimonio Mondiale UNESCO) si disputa la 35esima edizione della Cavalcata Oswald von Wolkenstein - www.ovwritt.com - il più grande ed emozionante spettacolo equestre dell'area vacanze Alpe di Siusi – Seiser Alm dedicato al cantore, bardo ed artista medievale. 

In un connubio di tradizione antica e sport domenica 11 giugno i cavallerizzi si sfidano in torneo tra la febbrile folla, mentre nelle due giornate precedenti a Siusi si anima la festa medievale

La prima prova di domenica, che ogni squadra composta da 4 uomini a cavallo in sella a destrieri avelignesi deve affrontare, è il "Passaggio degli anelli" a Colle a Castelrotto, che consiste nel far passare l'asta tra 3 anelli appesi a diversi intervalli. 

La seconda è detta del "Labirinto" e si tiene a Siusi allo Sciliar (Matzlbödele):  i cavalieri devono impugnare insieme l'asta e dimostrare di sapersi districare in un percorso labirintico nella fortezza. 

C'è poi il torneo del "Galoppo con ostacoli", che si svolge sulle rive del Laghetto di Fiéogni sfidante deve prendere una biglia e depositarla su uno scivolo, per poi recuperarla al volo. 

Cavalcando a ritroso, inoltre, i cavalieri devono riuscire a superare un cancello. Ultima prova è il "Passaggio tra le porte", un percorso al galoppo, cavalcando a zig zag tra pali nell'antico maniero di Castel Presule

A conquistare lo Stendardo del Menestrello, che viene consegnato in una festosa cerimonia di premiazione a Castel Presule, è la squadra che ottiene il miglior tempo nel completare i 4 tornei.

Per informazioni: Alpe di Siusi Marketing (Seiser Alm/Dolomiti)
Tel. 0471709600
E-mail: info@seiseralm.it  
Sito web Alpe di Siusi/Seiser Alm: www.seiseralm.it

giovedì 27 aprile 2017

I 10 migliori Campeggi e Villaggi Pet Friendly: il Villaggio Barricata di Porto Tolle (RO) primo nel 2017

Il Villaggio Barricata di Porto Tolle (RO) vince il premio Pet Friendly 2017 dei Certificati di Eccellenza KoobCamp. 

Nella Top 10 strutture di Emilia Romagna, Sardegna, Toscana, Umbria e Veneto.


È il Villaggio Barricata di Porto Tolle, località turistica della provincia di Rovigo situata all'interno del Parco Regionale Veneto del Delta del Po, ad aggiudicarsi il titolo di Miglior Campeggio-Villaggio Pet Friendly 2017, il riconoscimento annuale dedicato all'accoglienza degli animali domestici in vacanza che viene assegnato nell'ambito dei Certificati di Eccellenza KoobCamp.

Vincitore assoluto del Certificato Pet Friendly 2017 di KoobCamp, il network specializzato nelle vacanze en plein air con portali di riferimento come Campeggi.com, il Villaggio Barricata di Porto Tolle si è distinto per la qualità dell'accoglienza degli animali domestici risultando il migliore nella Top 10 finale, all'interno della quale compaiono strutture di Emilia Romagna, Sardegna, Toscana, Umbria e Veneto.

Al termine di un'attenta valutazione da parte degli esperti KoobCamp, che si sono avvalsi anche dei moderni strumenti di analisi della web reputation, il Villaggio Barricata è risultato il migliore dell'anno nella categoria Pet Friendly con la seguente motivazione: "Posizionato all'interno di un paradiso naturalistico come il Parco Regionale Veneto del Delta del Po, tra le acque del principale fiume italiano e quelle del Mare Adriatico, il Villaggio Barricata offre sistemazioni dedicate agli animali domestici nella zona Village e Camping, oltre a un'ampia area nella spiaggia privata. 

Ideale per chi va in vacanza con il cane, il Villaggio Barricata offre inoltre la possibilità di entrare in contatto con la natura del parco e con i cavalli del Ranch presente nella struttura". 

Il Villaggio Barricata di Porto Tolle (RO) sarà insignito di targa e adesivo che KoobCamp riserva al Miglior Campeggio-Villaggio Pet Friendly 2017, mentre alle altre nove strutture nella Top 10 andrà il Certificato di Eccellenza Pet Friendly 2017 che ne attesta le qualità specifiche.

I 10 migliori Camping per Pet Friendly 2017 (in ordine casuale, vincitore a parte):
·         Villaggio Barricata Porto Tolle (RO), in Veneto - VINCITORE
·         Spina Camping Village Comacchio (FE), in Emilia Romagna
·         Vigna sul Mar Camping Village Ferrara (FE), in Emilia Romagna
·         Camping Union Lido Park & Resort Cavallino-Treporti (VE), in Veneto
·         Camping Siena Colleverde Siena (SI), in Toscana
·         Campeggio Baia dei Gabbiani Scarlino (GR), in Toscana
·         Park Albatros Camping Village San Vincenzo (LI), in Toscana
·         Norcenni Girasole Club Figline Valdarno (FI), in Toscana
·         Tiliguerta Camping Village Muravera (CA), in Sardegna
·         Villaggio Italgest Magione (PG), in Umbria


L'annuncio dei Migliori Campeggi-Villaggi Pet Friendly 2017 arriva dopo i premi Art City e Family, e precede i seguenti Certificati di Eccellenza: Wellness, Glamping, Aquapark, Restaurant, Sport, Wi-Fi e Accessibile. 

I certificati, assegnati annualmente, rappresentano un premio agli sforzi fatti dalle strutture per andare incontro alle esigenze dei turisti e uno strumento al servizio dei turisti stessi, per una migliore organizzazione delle proprie vacanze.

Virgin Active Urban Obstacle Race: presentata la prima corsa dedicata all’allenamento funzionale in programma al Parco Experience sabato 27 maggio

Virgin Active Urban Obstacle Race: presentata la prima corsa dedicata all'allenamento funzionale in programma al Parco Experience Milano sabato 27 maggio
 

Svelati, presso la Virgin Active Collection Milano Corso Como,  alcuni degli ostacoli che metteranno a dura prova la resistenza dei partecipanti. Testimonial d'eccezione Andrea Lo Cicero, leggenda del rugby italiano
#VirginActive  #UrbanObstacleRace
Da sx Ringo, Luca Valotta, Andrea Lo Cicero e Andrea Trabuio
Milano, 27 aprile – È stata presentata ufficialmente, presso la Virgin Active Collection Milano Corso Como, la prima edizione della Virgin Active Urban Obstacle Race: la nuova corsa a ostacoli, organizzata da RCS Sport - RCS Active Team in collaborazione con Virgin Active, si snoderà, sabato 27 maggio, all'interno del Parco EXPERIENCE Milano (area ex Expo) e sarà incentrata sull'allenamento funzionale.

Nel mercato italiano non esistono oggi corse a ostacoli basate su questa tipologia di allenamento. La Virgin Active Obstacle Race vuole essere il primo format in grado di sfruttare il landscape urbano come parte integrante del percorso, riproponendo buona parte dei programmi di allenamento svolti nei villaggi fitness sull'esclusiva piattaforma Grid e con attrezzi come, ad esempio, plyo box e kettlebell alternati con alcuni tipici ostacoli presenti nelle obstacle race costruiti, con i materiali diversi, sia naturali sia industriali.

Durante la conferenza stampa, moderata da Ringo Direttore di Virgin Radio, media partner dell'evento, i relatori Luca Valotta, Presidente Virgin Active Continental Europe e Andrea Trabuio, Responsabile Mass Events di RCS Sport – RCS Active Team, hanno illustrato le strategie alla base della scelta del nuovo format, i dettagli del percorso e il posizionamento di alcuni degli ostacoli che regaleranno un'esperienza impegnativa e unica a tutti i partecipanti.
Il testimonial ex rugbista Andra Lo Cicero
Presente come testimonial della corsa una leggenda dello sport italiano: Andrea Lo Cicero, il mitico Barone che è nel club dei "centenari" avendo collezionato ben 103 presenze con la maglia azzurra della nazionale di rugby. Un testimonial perfetto per una gara dove forza, resistenza e spirito di sacrificio saranno fondamentali per superare tutti gli ostacoli e tagliare il traguardo.

"Lo sport è parte della mia vita e da sportivo mi sto preparando per affrontare al meglio questa nuova avventura ", ha affermato il Barone Lo Cicero in conferenza, "Si tratta di un'esperienza a 360 gradi offerta da Virgin Active con RCS Sport per la preparazione e il benessere della persona: un piano di allenamenti con obiettivi precisi per un lavoro atletico che mette insieme aspetti fisici e mentali. In questo vedo grosse affinità con il rugby".

"Virgin Active ha deciso di lanciare la prima edizione della 'race' perchè da sempre incoraggia uno stile di vita attivo basato sul movimento e i valori positivi legati al fitness, presso gli appassionati e gli atleti", commenta Luca Valotta, Presidente Virgin Active Continental Europe. "L'essenza dell'attività fisica sta nella pratica costante. Il legame sia con l'allenamento funzionale che con il running è molto importante per Virgin Active perchè ci consente di essere una voce autorevole in due ambiti – quello del training funzionale e della corsa - che contano un'ampia base di appassionati di tutte le categorie sociali e demografiche, con una diffusione pressoché omogenea su tutto il territorio nazionale."

"In linea con il DNA innovativo di entrambi i brand, abbiamo collaborato con Virgin Active per ideare un format originale che avesse elementi distintivi rispetto ad altre obstacle race", ha dichiarato Andrea Trabuio Responsabile Mass Events RCS Sport – RCS Active Team, "Un percorso di 7 km che prende spunto dagli allenamenti funzionali praticati nei centri Virgin Active ai quali abbiamo aggiunto altri nuovi elementi. Un vero e proprio evento cross over. C'è anche un altro aspetto di cui andiamo particolarmente fieri: aver individuato una location urbana ormai iconica per la città come Parco Experience Milano, che ha scelto la Virgin Active Urban Obstacle Race per inaugurare il calendario di eventi 2017."

Presenti in conferenza anche Riccardo Capo, Direttore Operations di Area Expo e i trainer Ambassador di Virgin Active, Paolo Zotta e Valentina Ratti, che hanno dimostrato alcuni degli esercizi funzionali collegati all'evento.
Il percorso
I partecipanti avranno modo di attraversare tutto il Parco Experience, toccandone tutti i luoghi simbolo. Partenza e arrivo saranno proprio all'inizio del Decumano, di fronte al Media Center di Expo 2015, appena dopo il famoso Padiglione Zero. Il Decumano fungerà da spartiacque: fino al chilometro 3 si correrà nella parte sud, con un suggestivo passaggio in prossimità dell'ingresso Merlata e all'interno dell'Open Air Theatre. A seguire, la collina Mediterranea, con le sue salite e discese, che rappresenterà un bel banco di prova per i runners. La seconda parte della corsa si snoderà nella parte superiore del parco, dall'area dell'ingresso Roserio fino ad arrivare all'Albero della Vita, per attraversare poi l'imponente Palazzo Italia. Da qui poi, percorrendo il Cardo, si giungerà di nuovo verso il Decumano, intorno al chilometro 5.  Gli ultimi due chilometri passeranno intorno all'area del Children Park, di Cascina Triulza per tagliare il traguardo sempre sul Decumano.

Gli ostacoli
Novità assoluta per una obstacle race sarà l'innovativa partenza con il warm-up grid. I partecipanti saranno fatti disporre ciascuno in un quadrato del grid e dovranno compiere particolari esercizi sia utilizzando attrezzi che a corpo libero. Finita la serie di esercizi saranno liberi di partire ed affrontare i 7 km. Il grid, sarà protagonista anche con  il penalty grid. Di fianco ad alcuni ostacoli verrà allestito un grid di dimensioni ridotte dove, chi non riesce a superarli, sarà costretto a compiere un esercizio di penalità dello Zuu che si chiama Donkey Kicks.

Queenax: l' ultima evoluzione dell'allenamento funzionale, per effettuare nuovi programmi e centrare obiettivi funzionali, dalla riabilitazione al potenziamento, al miglioramento della capacità cardiovascolare.
Plyobox: altro attrezzo usato nel modo del functional training. Sono delle piattaforme su cui si balza a tre altezze diverse.
Virgin Radio, media partner dell'evento, sarà presente con attività di intrattenimento e DJ set.

Per tutti gli appassionati che non vogliono mancare a un evento unico come la Virgin Active Obstacle Race, le iscrizioni sono aperte su www.urban-obstaclerace.it.

Gli hashtag ufficiali sono #VirginActive e #UrbanObstacleRace mentre la mention da utilizzare su tutte le piattaforme (Instagram, Facebook, Twitter) è @VirginActiveit.
Virgin Active
Virgin Active ha aperto il primo club nel 1999 e da quel momento è cresciuta fino a diventare leader internazionale nel settore dei centri fitness e benessere con più di 1,4 milioni di iscritti, 14.000 dipendenti e 278 club in dieci paesi su quattro continenti (Sudafrica, Regno Unito, Italia, Spagna, Portogallo, Australia, Namibia, Tailandia, Singapore e Botswana).
In Italia Virgin Active conta ad oggi 33 club.




--
www.CorrieredelWeb.it

Il Trenino del Renon festeggia 110 anni



Ancora in linea… a 110 anni!

Inaugurato nell'agosto del 1907, il Trenino del 
Renon è oggi una delle principali attrazioni dell'omonimo altipiano sopra Bolzano. 

Per celebrarne l'anniversario, tante le iniziative in programma dal primo giugno al 23 settembre: dalle golose "corse gastronomiche" alle serate che ricreano l'atmosfera degli anni della Belle Époque

Collalbo (BZ), 27 aprile 2017 – Quando venne inaugurata, il 13 agosto 1907, la Ferrovia a scartamento ridotto del Renon era un autentico gioiello di tecnologia: si saliva a bordo delle eleganti carrozze in piazza Walther, nel centro di Bolzano, e si scendeva direttamente sull'altipiano del Renon, la "montagna per eccellenza" della buona borghesia bolzanina. 

Il tutto affrontando un dislivello di un migliaio di metri grazie alla innovativa trazione a cremagliera, realizzata sul modello dei trenini alpini svizzeri, allora molto in voga. 

Centodieci anni dopo, il Trenino del Renon è ancora in servizio (tutti i giorni, dalle 6 del mattino alle 23) nella spettacolare tratta che percorre l'altipiano da Maria Assunta (Soprabolzano) a Collalbo, con uno sviluppo di circa 6,8 km. 

L'ultimo del suo genere in tutto l'Alto Adige, è tuttora un'attrazione turistica notevole: merito del suo approccio "slow", che regala (alla velocità di 30 km/h) una full immersion in un paesaggio dolomitico contrappuntato dal verde dei boschi e da antiche chiesette di montagna. 

E grazie ad alcuni convogli formati da carrozze d'epoca rivestite in legno, è possibile anche un tuffo nel passato: più precisamente agli anni della Belle Époque, quando si scappava dalla calura della conca per ritirarsi nelle eleganti case di villeggiatura in stile liberty di Soprabolzano e dintorni.

Un'estate di eventi per il trenino "con vista" sulle Dolomiti. E domenica 13 agosto c'è il giubileo dei 110 anni.

Tradizione, gastronomia, cultura, musica, escursioni per celebrare la Ferrovia del Renon in un ricco calendario, lungo tutta l'estate. 

Si inizia giovedì 1° giugno, in perfetta atmosfera Belle Époque, con la serata del Teatro della Ferrovia del Renon: in scena la pièce in lingua tedesca Mord in Ritten Express (Assassinio sul Renon Express) a cura della Theaterkiste Lengmoos. 

Appuntamento dalle ore 20 alla stazione di Collalbo (previa prenotazione biglietti presso l'Associazione Turistica Renon). Lo spettacolo sarà replicato sabato 3 giugno, venerdì 18 agosto e mercoledì 23 agosto. 

La tradizione culinaria altoatesina sarà invece la grande protagonista delle "corse gastronomiche serali": primo appuntamento mercoledì 7 giugno, con inizio dalle ore 19 presso la stazione di Soprabolzano (necessaria la prenotazione). 

La kermesse sarà riproposta, con le stesse modalità, nelle serate dei mercoledì 21 giugno, 5 luglio, 19 luglio e 2 agosto. Sabato 10 giugno debutterà invece la prima delle "corse culturali": un itinerario all'insegna di musica, canti e danze popolari, con la partecipazione del gruppo musicale "Geatschulous", del coro "Mixmelodium" e del gruppo di danza popolare di Soprabolzano; inizio previsto alle ore 20.30 presso le stazioni di Collalbo e Soprabolzano, con replica venerdì 7 luglio. 

Altro highlight del programma di festeggiamenti è l'escursione guidata lungo la vecchia tratta a cremagliera (sabato 1° luglio e sabato 23 settembre), mentre domenica 9 luglio ci sarà la festa della stazione e della ferrovia a Soprabolzano. 

Ma il fulcro di questa estate dedicata ai 110 anni del Trenino del Renon arriverà domenica 13 agosto, giorno del vero e proprio compleanno: la giornata prevede incontro alla stazione di Collalbo alle ore 10.20, visita della "Rittner Musterschau/Campionaria del Renon", in seguito viaggio in treno per Soprabolzano e inaugurazione della stazione, quindi di nuovo in carrozza per Collalbo e, alle ore 14.30 corteo e grande festa con la partecipazione della banda musicale di Longomoso. 

Ancora il 13 agosto, per chi non vuol perdere l'occasione di inviare una cartolina dall'altipiano con lo speciale timbro "110 anni Trenino Renon", gli uffici postali alle stazioni di Collalbo e Soprabolzano saranno aperti. 

Ma non è finita qui: dall'11 al 15 agosto sarà possibile visitare la mostra di fermodellismo all'interno della scuola media presso la stazione di Collalbo, mentre il 20 agosto matinée musicale presso lo storico poligono di Maria Assunta. 

Infine sabato 2 settembre è in cartellone la "Giornata della Ferrovia del Renon", dalle ore 10 alle 17, presso la stazione ferroviaria "Stubaitalbahnhof" del museo ferroviario tirolese di Innsbruck.

Informazioni, iscrizioni e prenotazioni biglietti all'Associazione Turistica Renon.

Via libera con la RittenCard!
La RittenCard viene consegnata gratuitamente soggiornando nelle strutture partner dell'Associazione Turistica Renon e include una serie di vantaggi, tra cui: libero utilizzo di tutti i mezzi di trasporto pubblici in Alto Adige, compreso il trenino a scartamento ridotto e la Funivia del Renon, una corsa giornaliera di andata e ritorno con la cabinovia del Corno del Renon e l'ingresso in circa 90 musei, castelli ed esposizioni in Alto Adige, quali il museo di Ötzi, il Messner Mountain Museum, il Museo d'apicoltura Plattnerhof, Castel Roncolo e molti altri ancora. In più offerte stagionali, riduzioni e vantaggi su attività per il tempo libero e sconti presso il Festival Bolzano Danza. 



--

Turismo, Gnassi (Anci): "Per adeguamento a Bolkestein si prevedano termini adeguati"

Per uniformarsi alla direttiva Bolkestein sulle concessioni per spiagge e stabilimenti balneari "andrebbe previsto un termine adeguato, a tutela degli imprenditori che hanno fatto affidamento sul sistema preesistente. I Comuni, però, dovrebbero avere capacità di autodeterminazione sui tempi delle procedure". Lo afferma Andrea Gnassi, sindaco di Rimini e delegato Anci al turismo e al demanio marittimo, che oggi ha parlato davanti alle commissioni Finanze e Attività produttive della Camera, in merito al ddl di delega approvato dal governo lo scorso 27 gennaio.

"Rispetto al tema delle previsioni di un 'congruo tempo' per avviare le evidenze pubbliche – propone Gnassi -  si potrebbe prevedere che entro un periodo di tempo definito gli enti gestori individuati per legge (le Regioni, di concerto con i Comuni), siano tenuti a procedere all'applicazione della disciplina di riordino, avviando le procedure. Ciò permetterebbe ai Comuni e alle Regioni di agire in un quadro unitario con un termine certo stabilito dal legislatore e, al contempo, di disciplinare realtà diverse che secondo le loro specificità possono avviare le evidenze pubbliche in tempi diversi, ma comunque non oltre il tempo stabilito".

"Perché la risorsa turismo, soprattutto quello 'Sea, Sand e Sun' si traduca in concrete occasioni di sviluppo  - aggiunge inoltre Gnassi - servono una politica industriale mirata ed un quadro normativo stabile che diano certezze per gli investimenti privati. Il ddl delega per la revisione e il riordino della normativa sulle concessioni demaniali marittime con finalità turistico-ricreativa rappresenta un passo importante per le imprese turistiche balneari, costrette ad operare da oltre sette anni in un quadro di estrema incertezza".

Da questo punto di vista "è positivo che il ddl abbia recepito molte delle osservazioni sottoposte dall'Anci – sottolinea Gnassi – e in particolare uno dei criteri su cui l'Associazione si batte maggiormente: la valorizzazione delle peculiarità territoriali, elemento fondamentale in un Paese con circa 8 mila chilometri di costa. Questo principio va ora declinato nei decreti legislativi, attribuendo un ruolo primario ai Comuni nell'elaborazione dei bandi e nella determinazione di criteri particolari per l'assegnazione delle concessioni".

Il sindaco di Rimini, infine, auspica che la riforma sia occasione per una sinergia tra gli operatori della balneazione ed i Comuni. "L'arenile – ha affermato - non deve essere un mondo a sé stante, ma parte integrante dell'intero territorio: logistica, servizi, sistema viario di accesso, sistema idrico e fognario, riqualificazione urbana e paesaggistica, e tutti gli elementi di pianificazione comunale devono entrare in relazione con l'arenile ed i progetti che su di esso si realizzano".

Roma, 27 Aprile 2017


--
www.CorrieredelWeb.it

A lezione da Maestra Natura. Tante idee originali per vivere una vacanza GREEN

Il tempo della vacanza è il momento ideale per avvicinarsi
con un "corso" speciale al mondo che ci circonda, scoprirne
i segreti e comprendere come amarlo e rispettarlo


Dalla Natura c'è tanto da imparare. 
Anche solo dalle emozioni che scaturiscono dai suoi ritmi: la speranza della semina, la pazienza durante il periodo maturazione, a cui segue la meraviglia al momento dello sbocciare dei fiori e la gioia di poter assaporare i frutti. 

Momenti che consentono di avvicinarsi alla magia dello scorrere del tempo e che insegnano ad apprezzare il mondo in cui viviamo. Per poterlo amare e rispettare. 

L'idea che rende speciale una vacanza è quella di andare a "lezione" da Maestra Natura, con un approccio originale ad attività semplici, ma che racchiudono il mistero e la grandezza della vita.


Il piacere dell'orto. Da rifare sul balcone
A Montebelli Agriturismo e Country Hotel, azienda interamente certificata biologica, si possono con semplicità apprendere le regole base per la creazione di un piccolo orto (può bastare anche un balcone!) dove seminare, coccolare, veder crescere e infine cogliere le verdure e i prodotti di stagione. 

Quale miglior luogo per imparare come trattare la natura e i suoi frutti, seguendo la filosofia no-stress che si ripercuote in senso positivo anche su di noi? 

 Durante il soggiorno si visita l'orto, si apprendono le tecniche di coltivazione dei diversi ortaggi, le delicatezze e le attenzioni di cui hanno bisogno e la loro stagionalità. Un modo per avvicinarsi alla natura in modo concreto, che dà la possibilità di assistere in tempo reale alla nascita dei prodotti, un piccolo miracolo che si rinnova. 

Anche per i più piccoli si tratta di un'esperienza per certi versi emozionante. Si può collaborare alla semina, all'irrigazione, alla potatura e alla pulizia dell'orto, un esercizio fisico insolito e di grande soddisfazione. 

E chi si trattiene per un tempo sufficiente potrà gustare servito e guarnito nel piatto qualche prodotto che ha contribuito a far crescere! 
I prezzi per il soggiorno partono da 80 euro a persona al giorno con trattamento di bed and breakfast.

Per informazioni
Montebelli Agriturismo e Country Hotel
Località Molinetto Caldana
58023 Grosseto
Tel +39 0566.887100
Fax + 39 0566.81439
www.montebelli.com


Lezioni di botanica in chiave mediterranea
La macchia mediterranea, con specie autoctone a volte rare, vive rigogliosa nei 15 ettari di area protetta che sono lo scenario naturale de La Francesca Resort di Bonassola (SP). 

In mezzo a pini e lecci, ecco mirto, alaterno, lentisco, erica, rosmarino e ginepro si può passeggiare e lasciarsi inebriare dai profumi intensi che sono la traspirazione degli oli essenziali, il respiro delle piante. 
Per conoscerle meglio vengono organizzate gite botaniche, per piccoli e per adulti. 

L'attenzione alla natura è una priorità per Marco e Giovanna Poli, proprietari del Resort, che accolgono da anni persone alla ricerca di un soggiorno speciale, fatto di piccole attenzioni e grande amore per una terra dagli straordinari e struggenti contrasti. 

Gli amici della natura possono anche cimentarsi nel giardinaggio, un modo per dimostrare concretamente il proprio amore per l'ambiente, aiutando a preservare questo microcosmo di bellezza. 

Ogni momento vissuto qui è un prezioso ricordo, perché da ogni parte si volga lo sguardo si viene catturati da uno scorcio particolare, si avverte un profumo insolito, si percepisce la serenità di rilassarsi in un porto che dona tranquillità e silenzio. 

I prezzi per i bilocali (da 2+1 posti letto) partono da 85 euro al giorno, a seconda del periodo; e vanno da 500 a 1100 euro a settimana, inclusa una quota da utilizzare al ristorante

Per informazioni
La Francesca Resort
Bonassola (La Spezia)
Tel. 0187.813911
Ufficio Centrale: via San Marco 24 - 20121 Milano
Tel. 02.6575639  Fax 02.6599301
www.lafrancescaresort.it

Vacanza antistress nella campagna salentina
Alla Masseria La Scalella di Manduria (TA), una fuga da concedersi per ritrovare l'armonia. 

L'idea della cura dell'orto come terapia antistress e del tutto naturale nasce dal piacere che si prova a seguire lo sviluppo di un "progetto", imparando al contempo l'antica arte della pazienza. 

Dalla semina alla concimazione, passando poi per l'irrigazione e senza mai "mettere fretta" a quelli che sono i tempi stabiliti dalla natura stessa si apprende come, con cura ed amore, la terra sappia ripagarci degli sforzi e del lavoro eseguito. 

Pochi giorni non sono sufficienti per seguire l'intero iter produttivo, ma gli ospiti de La Masseria Scalella possono apprendere le regole della coltivazione bio, e lasciarsi sedurre dal fascino di cogliere con le proprie mani dalla terra quello che poi si porterà in tavola. 

All'interno dell'orto biologico della Masseria si coltivano diverse varietà di ortaggi e frutti tipici del Salento in maniera sana e naturale e gli ospiti possono raccogliere e consumare gratuitamente, in ogni stagione, i prodotti che la terra generosa offre. 

Il prezzo per il soggiorno parte da 75 euro a camera e include pernottamento, prima colazione e biancheria.

Per informazioni:
Masseria La Scalella
Strada Provinciale 141
74024 Manduria (TA)
Tel. +39 335 6508360
Tel. +39 335 6167690
Tel. +39 328 9289207
Tel. +39 329 6657969
Tel. +39 0831 726346
iolescalella@gmail.com
www.masseria-salento.com



--
www.CorrieredelWeb.it

La magia del cinema: otto locations in cui sentirsi protagonista per un giorno

Tra finzione e realtà. Hundredrooms seleziona i set in cui sono stati girati i più grandi capolavori del grande schermo

Palma di Maiorca, 27 aprile 2017 - La digitalizzazione è arrivata da poco tempo nel mondo del cinema, il nastro perforato appartiene ormai al passato.
Adesso le pellicole vengono compattate e contenute in hard disk di memoria e, in alcuni casi, non c'è nemmeno bisogno di uscire da uno studio di produzione per girare un film.
Senza dubbio, però, riprendere le scene di un film in spazi esterni è sempre stata considerata una sfida avvincente per molti registi di spessore, come Steven Spielberg o Francis Ford Coppola, che con le loro opere cinematografiche hanno convertito alcuni spazi in veri e propri luoghi di culto per gli amanti del grande schermo.
Il comparatore di alloggi turistici Hundredrooms ha selezionato otto luoghi in cui è possibile rivivere le esperienze del cinema e delle grandi produzioni internazionali, che hanno lasciato un segno indelebile nei cuori  degli appassionati.
E' una forma di turismo da non sottovalutare: per scoprire i luoghi dove sono stati ripresi alcuni dei più grandi capolavori della cinematografia moderna, cresce infatti la voglia di viaggiare, di volare con l'immaginazione, per sentirsi protagonisti di pellicole storiche anche se solo per un istante.
La villa di James Bond, Italia - Non solo è possibile visitare questo splendido set di James Bond, ma si può persino dormire nella stessa camera da letto, come un autentico 007. Villa Gaeta è, infatti, l'emblematica dimora che si vede nella pellicola Casino Royale (2006). La sua posizione strategica, da cui si staglia un panorama da sogno sul lago di Como, è un valore aggiunto all'intrinseca bellezza della dimora.
La ricchissima decorazione degli interni richiama le grandi tenute delle campagne toscane, convertendo la villa in un fantastico alloggio da film a tutti gli effetti.  
La Cappella di Kill Bill, California - Tanto austera quanto tenebrosa, la famosa Cappella dove ebbe inizio la saga di Kill Bill è reale e si trova a Lancaster (California).  E' una tra le pellicole più viste del regista americano Quentin Tarantino.
La Cappella vede un gran numero di visitatori ogni anno, i quali  entrando rimembrano il celebre momento in cui Bill e il suo gruppo irrompono al matrimonio di Beatrix per uccidere tutti gli assistenti.. ¡Wow!
Hogwarts, Gloucester - La saga di Harry Potter è stata girata in più di 100 locations dove è possibile rivivere la magia,  andando oltre  la famosa piattaforma 9 e ¾ di King Cross. 
Tanto i bambini quanto gli  adulti hanno sempre sognato di visitare la famosa scuola di magia e stregoneria di Harry Potter e dei suoi amici che vivono le mille fantastiche avventure. Sebbene Hogwarts sia stato registrato in molti scenari diversi, la Cattedrale di Gloucester rimane uno dei più popolari e una delle sedi di maggior pellegrinaggio per gli amanti del genere.
Hobbieville (Lo Hobbit), Nuova Zelanda - La regione neozelandese dove ha sede il borgo di Matamata è il luogo più conosciuto del film "Lo Hobbit", che si vede anche nella saga de "il Signore degli Anelli". Questo luogo  è  stato trasformato in un'importante attrazione turistica della Nuova Zelanda, dove si ha la possibilità di compiere un tour per visitare le case dei celebri personaggi dai piedi grandi e pelosi!
Il Palacio de Naboo di Star Wars II, Siviglia - La Plaza de España di Siviglia è già   Tesoro della Cultura Cinematografica Europea, secondo l'Accademia Europea del Cinema. Oltre al suo grande valore architettonico, è uno dei luoghi più emblematici e affascinanti del capoluogo andaluso: inoltre, è stata una delle locations predilette da vari registi di caratura internazionale.
Nella saga Star Wars la piazza sivigliana appare in tutto il suo splendore nell'episodio di  Star Wars II - L'attacco dei cloni,  dove passeggiano la principessa Amidala y Anakin Skywalker.
La fabbrica di Oskar Schindler, Cracovia - In questo luogo alberga uno degli  episodi più duri dell'epoca del Terzo Reich.
Qui furono salvate centinaia di vite umane durante l'occupazione nazista in Polonia. Nella famosa pellicola "Schindler's List" (1993) di Steven Spielberg, vincitore di ben sette premi Oscar, che racconta la storia reale dell'impresario tedesco Oskar Schindler, che aiutò moltissime persone a salvarsi da una morte sicura, si può scorgere lo stabilimento.
Attualmente, all'interno della fabbrica ha luogo un'esposizione permanente sulla storia della città dal 1939 fino ai giorni nostri.

Aeroporto di Leipzig/Halle, Germania - L' Aeroporto di Leipzig accoglie una delle scene più emozionanti e avvincenti di "Capitan America: Civil War" (2016), nel quale gli eroi della Marvel al completo si affrontano in due gruppi. Più di 20 dei 140 minuti della pellicola sono stati girati nella pista di atterraggio, nel parcheggio e nella dogana dell'aeroporto ubicato vicino a Schkeuditz, in Sassonia.

Il Borgo de "Il Padrino", Italia - Nella villa medievale di Savoca, in provincia di Messina (Sicilia), si girarono alcune delle scene più importanti de "Il Padrino" (1972). Tra tutti i luoghi che è possibile visitare si erige il bar Vitelli , dove Michael chiese la mano di Apollonia, sua futura sposa.

I proprietari del locale lo hanno voluto conservare praticamente intatto: conservando persino le tende, che sono esattamente le stesse che appaiono nella pellicola.

L'interno del bar rappresenta un piccolo museo sul capolavoro di Francis Ford Coppola, con fotografie e oggetti dell'epoca.



Hundredrooms.it è un comparatore online di alloggi turistici. La start up è nata nel 2014 come risposta all'aumento esponenziale della domanda di alloggi alternativi alle strutture tradizionali. L'obiettivo è rendere la vita più facile ai consumatori, che con un'unica ricerca accedono a tutte le offerte disponibili, comparando i prezzi di una stessa proprietà presente in diverse piattaforme.



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI