Cerca nel blog

mercoledì 14 dicembre 2016

OneDay Group investe anche negli affitti brevi con Sweetguest

ONEDAY GROUP AUMENTA LA SUA PRESENZA NEL TURISMO INVESTENDO IN SWEETGUEST
  • Già forte dei prodotti generati da SGTour, il tour operator del gruppo, OneDay investe anche negli affitti brevi con Sweetguest
  • OneDay entra in partecipazione con il 3,85% di quote
  • Dopo il primo gaming coworking d'Italia, il C32 di Milano, l'investimento è un'ulteriore prova dell'interesse di OneDay Group per il settore immobiliare

Milano, 14 dicembre 2016OneDay Group, la Business Factory che include le realtà digital e field punto di riferimento dei Millennials italiani e investe in realtà innovative ad alto potenziale, annuncia la sua quarta Business Mate: Sweetguest, la start up italiana che aiuta i proprietari di immobili ad affittare per periodi brevi i loro appartamenti su Airbnb, in modo da massimizzare i profitti.

Sweetguest ha appena terminato il seed di investimenti a un milione di euro e OneDay Group ha partecipato dopo aver riconosciuto delle affinità che hanno portato all'acquisizione del 3,85% delle quote della start up per un totale di €75.000 di investimento cash, totalmente derivato dalla redditività netta del gruppo, che non si appoggia a nessun finanziatore bancario esterno.

In più OneDay Group, che è una vera e propria Business Factory e non un semplice incubatore, metterà a disposizione, dietro richiesta di Sweetguest, consulenza strategica e il proprio network e condividerà importanti operation aziendali quali l'amministrazione, le risorse umane, la comunicazione, il marketing e l'IT, per permettere a Sweetguest di concentrarsi sulla vendita di prodotti e servizi.

Sweetguest aiuta i proprietari di casa a ricevere maggiori prenotazioni per i loro immobili e gestisce tutti gli aspetti dell'affitto: dalla promozione con il servizio fotografico per migliorare l'aspetto in rete dell'appartamento, alla manutenzione ordinaria e straordinaria, alla scelta del prezzo da applicare modulato in base al calcolo della differenza fra domanda e offerta, fino al check in, il check out e la gestione e sollecitazione delle recensioni.

Nata da appena sei mesi Sweetguest ha fatto registrare da subito numeri interessanti: oltre 2400 prenotazioni gestite, più di 6mila ospiti, raggiunti i 120mila euro di transato al mese. A fondare l'azienda, quasi per caso, è stato Rocco Lomazzi imprenditore di 28 anni con un passato nel mercato immobiliare a cui si è unito il socio Edoardo Grattirola. Il modello di business di Sweetguest è legato principalmente ad una fee pagata da chi affitta sul totale della transazione su Airbnb.

 "OneDay Group investe in giovani talenti dalle idee innovative e con la voglia e le capacità di metterle a terra. Riteniamo la proposta imprenditoriale di Sweetguest ad alto potenziale e abbiamo trovato in Rocco ed Edoardo la giusta determinazione a trasformare l'ambiziosa road map di crescita in realtà". Commenta Paolo De Nadai, CEO di OneDay Group. "OneDay gestisce uno spazio di coworking a Milano, il C32 e sviluppa con il tour operator SGTour proposte di Viaggio Evento specifiche per diverse community. Real Estate e Travel sono quindi due industry in cui operiamo e la partecipazione in Sweetguest va a implementare l'offerta di servizi che possiamo proporre ai clienti con le nostre Company e Business Mate". 

"Siamo pronti a portare i servizi di Sweetguest a quanti più proprietari possibili e aiutarli a rendere più produttivo il loro investimento." Commenta Rocco Lomazzi, Cofounder e CEO Sweetguest. "Il seed di investimento da un milione di euro ci permetterà di concentrarci sull'ampliamento delle città in cui opereremo. Abbiamo coinvolto nel round investitori che fossero affini al nostro metodo di lavoro e industry di riferimento Siamo felici che OneDay abbia riconosciuto la stessa affinità e abbia investito nella nostra crescita." 



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI