Cerca nel blog

giovedì 16 giugno 2016

Domenica 19 giugno: Lonato del Garda risuonerà per la Festa della Musica

Si parte all'alba alla Rocca Viscontea con il maestro Sandro Laffranchini

Concerti spontanei negli angoli più suggestivi della città


Domenica 19 giugno, analogamente a quanto avverrà in oltre 100 località italiane e in molte importanti città europee, Lonato del Garda accoglierà la sua prima edizione della Festa della Musica

Nata in Francia nel 1982, la festa è ormai diventata un autentico fenomeno sociale, con musicisti di ogni livello e di ogni genere che invadono con le loro note e il loro canto strade, cortili, piazze, giardini, stazioni, musei, palazzi. 

Il Comune di Lonato del Garda ha aderito con grande entusiasmo a questo affascinante e coinvolgente evento. 

E' un borgo ricco di angoli suggestivi, pieni di fascino e storia. 

E proprio alcuni luoghi d'eccezione della città diventeranno sede inusuale di una serie di concerti che la faranno riscoprire in una maniera completamente nuova: si potrà assistere a performance in saloni e giardini di palazzi privati, ascoltare un concerto di pianoforte nella Sala di Lettura che fu biblioteca del senatore Ugo da Como o godere di una futuristica esibizione di musica elettronica in cima ai 55 metri di altezza della panoramica e cinquecentesca Torre Civica.

Il programma, pensato per dare spazio al maggior numero di musicisti possibile e offrire una panoramica di tutta la produzione musicale, dal rock al pop al blues, alla musica lirica, classica, elettronica e jazz, entrerà nel vivo dalle 18 fino alla mezzanotte, con due grandi palchi nel parco della Rocca viscontea e nel cortile di Palazzo Zambelli e, in alternanza, diversi appuntamenti disseminati nelle vie del centro storico. 

Dopo una tappa nel giardino di Casa Marazzo Lorenzini, in via Barzoni 2, ad ascoltare 7 arpe celtiche dirette da Barbara Da Paré, al pubblico potrà capitare di imbattersi nei gorgheggi di un soprano, affacciato al balcone della settecentesca Casa Chiodera, di assaporare un aperitivo musicale in piazza Martiri della Libertà, o di entrare nel Salone delle Quattro Stagioni di Palazzo Gerardi, magnificamente affrescato, ad ascoltare il concerto di Fulvio Sigurtà e Gianluca Di Ienno, impegnati in un incontro musicale di improvvisazione senza confini di genere.

Il fitto programma serale sarà anticipato da un appuntamento pomeridiano alle 16 nel giardino della scuola dell'Infanzia di Maguzzano, per una merenda musicale offerta gratuitamente a quanti vorranno raggiungere il bellissimo luogo panoramico in bicicletta. 

Ma fascino e suggestione inonderanno Lonato fin dalle prime luci dell'alba, quando, nel Quartiere alto della Rocca - una delle più estese fortificazioni della Lombardia, monumento nazionale dal 1912 - alle 6 del mattino si potrà assistere al concerto "Da Bach a Calvino: viaggio all'ascolto dell'invisibile" del maestro Sandro Laffranchini, primo violoncello del Teatro e della Filarmonica della Scala, e dell'attore Mattia Sebastian Giorgetti, su testi di Italo Calvino (Le città invisibili, Palomar, Il barone rampante e Il visconte dimezzato) e musiche di Bach, Ligeti, Cassadò, Saint-Saens e Morricone.

La partecipazione a tutti i concerti è gratuita. In caso di pioggia, la maggior parte degli appuntamenti sarà garantita in ambienti protetti. 

Informazioni - Ufficio Informazioni Turistiche




Sandro Laffranchini, discendente da una famiglia di musicisti di scuola bresciana di antiche tradizioni, inizia lo studio del violoncello a sei anni sotto la guida del padre (primo violoncello della Scala dal 1969 al 2005). 
Prosegue gli studi al Conservatorio di Milano con Maria Leali, dove si diploma nel 1993 con lode e menzione d'onore. 
Si perfeziona alla Fondazione Romanini con M. Brunello, alla Stauffer di Cremona con R. Filippini, per proseguire il proprio iter alla Hochschule di Basilea, con T. Demenga, nel 1999. Premiato nei principali concorsi internazionali italiani (concorso Stradivari, Rotary, Pinerolo, Stresa) intraprende poi il proprio percorso come primo violoncello, dapprima come vincitore di concorso all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, a Roma, nel 1998, poi a Milano, dopo aver vinto nel 1999, primo classificato, il concorso di Primo violoncello del Teatro e della Filarmonica della Scala, ruolo che ricopre tuttora.
Dal 2003 in poi collabora come violoncello di spalla per la World Orchestra for Peace, direttore V. Gergiev, con la quale ha effettuato tournée nelle sale più prestigiose a livello mondiale, suonando fra l'altro il celebre assolo del Guglielmo Tell di Rossini per i BBC proms alla Royal Albert Hall di Londra. Nel 2007 ha collaborato con lo stesso ruolo con la London Symphony Orchestra e negli anni successivi con l'Orchestra dell'Opera di Zurigo.

Come solista ha suonato con le orchestre: Filarmonica Italiana, Aosta, Umbria e Siciliana, Osaka Symphony, Siberian Symphony di Krasnoyarsk e con le orchestre da camera della Scala (Archi, Virtuosi e Cameristi).

Ha all'attivo diverse incisioni discografiche con l'Altus Trio, composto dal violinista Klaidi Sahatci e dal pianista Andrea Rebaudengo, tra le quali si segnalano i Trii di Schumann, Donizetti e Bernstein. Per la casa discografica Limenmusic sono pubblicate nel 2015 le Suites di Bach per violoncello solo in cd e dvd. 

Dal 2011 ha assunto l'incarico di coordinatore artistico dell'Ensemble del Teatro Grande di Brescia, formazione, dal duo al sestetto, in residenza nell'omonimo teatro. Suona un violoncello Carlo Antonio Testore del 1730, suo compagno preferito per le doti strumentali di voce dolce e profonda. Appassionato di automobili, di sé dice che i colleghi gli chiedono più spesso consigli per l'acquisto di un'auto che arcate… 


Mattia Sebastian Giorgetti, regista, attore e organizzatore ha fatto parte della Compagnia primaria del Centro Attori dal 1982. Si é specializzato in regia con i registi di fama internazionale Tadashi Suzuki e Theodoros Terzopoulos. 

E' regista associato della SCOT Suzuki Company of Toga e regista stabile della I-SCOT, in Giappone, compagnia che produce spettacoli con attori internazionali che recitano ognuno nel loro idioma.
Insegnante del "Suzuki Actor Method Training" e direttore artistico dell'Accademia CTA Centro Teatro Attivo di Milano.
Ha collaborato all'organizzazione artistica di Festival come il Teatro Classico Teatro Olimpico di Vicenza – Festival Milano New York - Il Teatro Italiano in Giappone, Shizuoka. Dal 1990 é coordinatore editoriale della rivista Sipario.  E' stato Direttore Artistico del Teatro Antico Pietrarosa di Pollina. 
Ha messo in scena testi di: Maurice Maeterlinck, Alfred Jarry, Yuko Mishima, Edward Bond, Bertolt Brecht, Jean Genet, José Triana, Anais Nin, Carlo Terron, René De Obaldia, Valentino Bompiani, Dino Buzzati, Slawomir Mrozeck, Edoardo Sanguineti, Indro Montanelli,Vittorio Tivoli, Boris Vian, Jean Tardieu, Shakespeare.  I suoi spettacoli sono stati presentati anche festival internazionali in Cina, Giappone, Portogallo, Siria. 
Come attore ha lavorato con Theodoros Terzopoulos, Filippo Crivelli, Franco Enriquez, Beppe Menegatti e lavorato al fianco di attori come Corrado Pani, Valeria Moriconi, Claudia Lawrence, Glauco Mauri, Pino Micol, Daniel Von Bargen, Randy Danson, Ellen Lauren, Kameron Steele, Jinseng Gu, Will Bond.
Realizza e produce recital di musica e poesia.
Diplomato in composizione elettronica al Conservatorio Giuseppe Verdi, ha composto numerose colonne sonore; ideato e realizzato il progetto "Conoscere il Melodramma" in collaborazione con il Comune di Milano.


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI