Cerca nel blog

mercoledì 25 maggio 2016

L’importanza delle tradizioni per la Sardegna

Al contrario di altre mete turistiche, la Sardegna sicuramente è quella legata più alle Tradizioni. Considerate estremamente importanti per i suoi cittadini, tali tradizioni si possono assaporare già nel primo momento della propria permanenza all’interno del territorio sardo. Come in tanti raccontano, i balli tradizionali del luogo e l’allegria dei sardi fanno dell’isola mediterranea una vera e propria meta del relax e della cultura. Ogni anno la Sardegna diventa una vera e propria destinazione turistica e sono milioni i turisti che decidono di prenotare una nave o un traghetto verso l'isola sarda, ad esempio una delle tratte più richieste è quella dei traghetti da Livorno ad Olbia, molto comoda per raggiungere il porto di Olbia partendo dalla Toscana.

Ma da dove nasce questa danza travolgente?  Non si hanno notizie sicure su questa tipologia di danza ma si pensa che sia nata durante le innumerevoli cerimonia sacre preistoriche dove gli antichi sardi ballavano per propiziarsi un buon raccolto; Inoltre, da una vecchia fonte del luogo, si è saputo che il “Ballo” veniva esercitato anche nelle piazze per momenti di svago e aggregazione sociale. Come accade ancora oggi, questi movimenti lunghi e soavi, venivano accompagnati da un launeddas (uno strumento musicale a fiato ed ad ancia battente, costituito da diversi tipi di canne in grado di generare polifonia). Suonato con la tecnica della espirazione circolare, questo strumento accompagnava tutte le danze fino alle prime luci dell’alba.
Oltre alla piattaforma musicale da utilizzare, il tipico ballo Sardo viene ricordato anche grazie alla sua unione al fuoco; difatti la figura dominante eseguita dai ballerini è il cerchio di fuoco nel quale tutte le coppie si tengono per mano o per le braccia danzando in senso orario.  Dando vita ad un vero e proprio movimento ritmico e melodico, il popolo sardo stabiliva così un legame tra chi eseguiva la musica e chi la ballava. 

Per questo, ancora oggi, i sardi ballano ancora lungo le vie del Mediterraneo le loro basi musicali e i loro passi di danza incantando tutti gli spettatori.
Di queste danze se ne contano almeno 5:
1)      Su ballu antigu: danza più lenta e personale, considerata estremamente intima.
2)      Su ballo tondo: danza caratterizzata dal movimento circolare.
3)      Sa danza: danza considerata di coppia.
4)      Su ballu e Ulassa: Può essere ballato anche tra persone dello stesso sesso
5)      Su dillu: Movimento che consiste in due saltelli sul piede destro e due sul piede sinistro. Questa tipologia di danza si balla prettamente in gruppo ed è quella più famosa e usata dal popolo sardo.
Rimanendo sempre su questa tematica, l’isola del Mediterraneo ed i suoi Hotel hanno escogitato un piano per divulgare ancor più queste trazioni: A tutti i  turisti viene affidato una spazio dove poter imparare queste tipologie di Ballo. Cosa stai aspettando?


Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI