Cerca nel blog

venerdì 15 aprile 2016

In Oman è il tempo delle rose




In primavera, un imperdibile appuntamento con la tradizione:
il Sultanato si tinge di rosa
 
Milano, 15 aprile 2016 – In Oman ad aprile e fino a maggio inoltrato, la regione del Jabal Akhdar (montagna verde), così chiamata per via delle vaste coltivazioni di rose e i frutteti, si colora grazie alla fioritura della rosa damascena, coltivata nei villaggi della zona, base di molti profumi omaniti e usata dagli abitanti dei villaggi per la distillazione dell'attar, l'acqua di rose, utilizzata nella cucina tradizionale.

Situato a oltre 2.000 m sul livello del mare, Jabal Al Akhdar è  un paradiso per escursionisti e gli amanti del trekking. Il fresco clima montano permette la coltivazione a terrazza di frutta e fiori lungo i fianchi delle montagne. Nei secoli, gli addetti alla distillazione dell'attar aspettano la primavera per cogliere le rose: il processo di distillazione prevede il loro riposo in una ciotola di argilla (il borma) per 90 giorni fino alla distillazione vera e propria. L'acqua di rose viene poi usata come rimedio omeopatico per curare il mal di testa, ma anche come profumo o addirittura per insaporire il caffè e il cioccolato. Infine, dopo un pasto, è usata per aspergere gli ospiti.

Per esplorare il Jabal Akhdar e il magnifico altopiano chiamato plateau di Sayq è consigliato munirsi di scarpe da trekking ed abbigliamento pratico: i sentieri di montagna e i wadi, la possibilità di fare canyoning, viaggiare in 4x4, fare trekking, arrampicata e mountain bike, speleologia e escursioni del massiccio Hajar sono quanto di più inaspettato in una terra come l'Oman, che nell'immaginario collettivo è principalmente legata al deserto. La zona offre anche parecchie attrazioni per gli appassionati di storia e cultura, tra cui la via dei forti; il pittoresco mercato del bestiame di Nizwa che ha luogo all'alba ogni venerdì; il castello di Jabreen e il forte di Bahla, patrimonio culturale dell'UNESCO.

La regione montuosa dell'Oman ospita numerose strutture dove poter pernottare secondo i gusti di qualsiasi tipologia di viaggiatore, dall'amante del trekking al patito dell'eco-chic:

Sahab Hotel: a 55 km dal centro di Nizwa, amato anche dagli omaniti per il suo ristorante, è realizzato secondo l'architettura tradizionale dei villaggi della zona e ha una posizione magnifica a strapiombo su un canyon, oltre ad un facile accesso a tutte le attrazioni più imperdibili della città. Organizza attività quali la visita dei laboratori di attar, passeggiate a dorso di mulo, star-gazing. http://www.sahab-hotel.com

The View: arroccato su una lastra di roccia rialzata, affacciata sulle montagne e sulle valli circostanti, il The View è un rifugio eco-chic composto di tende di lusso immerse nella natura prepotente del massiccio di Hajar. La sua posizione lo rende ideale per i visitatori che vogliono fare trekking ed escursioni sul Jabal Shams, la montagna del Sole. www.theviewoman.com

Alila Jabal Akhdar: a 2.000 metri sul livello del mare, l'Alila Jabal Akhdar è un resort dal lusso discreto e dal design sofisticato, ispirato alla vita nei villaggi del massiccio di Hajar. Costruzioni in pietra, piccoli falaj (sistema di irrigazione tradizionale omanita) che si snodano lungo il resort, yoga e una SPA unica nel suo genere, infinity pool a strapiombo su un canyon, corsi di cucina omanita rendono Alila un'oasi di benessere unica. www.alilahotels.com/jabalakhdar

Anantara Jabal Al Akhdar Resort & Spa: a luglio 2016 Anantara aprirà i battenti della sua prima proprietà in Oman; si tratta dell'hotel a 5 stelle più alto del mondo, immerso in un magnifico panorama montano e improntato al relax grazie alla presenza di una Spa che comprende un bagno termale creato con delle risorse eco-sostenibili della zona. http://jabal-akhdar.anantara.com/

Ufficio del Turismo Sultanato dell'Oman
Il Sultanato dell'Oman è situato nella porzione sud-orientale della penisola arabica, ha un'estensione maggiore dell'Italia con i suoi 309.500 km²  e conta circa 2.400.000 abitanti. Punto di incontro tra l'Asia e l'Africa, l'Oman è un paese montuoso circondato da deserti che si affaccia sull'Oceano Indiano e sul Mar d'Arabia. Caratterizzato da 3 climi diversi, temperato, desertico e tropicale, l'Oman si raggiunge in meno di 8 ore di volo dall'Italia ed è a sole +3 ore di fuso (+2 quando in Italia vige l'ora legale). Il Sultanato ospita diversi siti annoverati fra i patrimoni UNESCO e interessanti percorsi culturali come la via dell'incenso, nella regione del Dhofar. La capitale Mascate, i wadi e le montagne, il deserto e i piccoli villaggi sono i guardiani di antiche tradizioni e dell'affascinante natura del Sultanato. Quasi fosse sospeso nel tempo, l'Oman si apre al moderno con un occhio di riguardo per le proprie tradizioni: sport estremi e animati suq, lussuosi resort con moderne SPA convivono con antiche fortezze e tradizioni dei popoli del deserto.



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI