Cerca nel blog

giovedì 21 aprile 2016

Estate 2016, il trend sono le vacanze active: 8 esperienze in tutto il mondo selezionate dai consulenti di viaggio

In cima alle preferenze dei viaggiatori le proposte che al relax e alla scoperta delle destinazioni abbinano la possibilità di sport e movimento. Vietato annoiarsi con i suggerimenti dei consulenti CartOrange, tra adrenalina e trekking alla scoperta della natura e della storia


Vacanze sempre più in movimento per gli italiani. Per l'estate 2016 CartOrange, il più grande network di Consulenti per Viaggiare, che da sempre punta sul turismo esperienziale e consapevole, individua nelle "vacanze active" a base di sport ed escursioni un vero e proprio trend. 

«Nello scegliere il viaggio non è più importante solo la destinazione, ma anche tutte le attività che vi si possono svolgere, con preferenza per quelle a contatto con la natura e lo spirito autentico dei luoghi» afferma Flavia Mingione, responsabile Viaggi CartOrange. «La tendenza riguarda tutti, non solo i viaggiatori più sportivi o gli escursionisti esperti. 

La classica vacanza al mare è sempre la più gettonata fra gli italiani, ma sono sempre di più i clienti che, alla spiaggia, ci chiedono di abbinare esperienze diverse: vela, equitazione, kayak, e anche escursioni in bicicletta e trekking per conoscere meglio il paese di destinazione. Sono tutte esperienze che arricchiscono la vacanza, momenti indimenticabili da vivere in alcuni casi anche con i bambini, per tutta la famiglia». 

Ecco le proposte top dell'estate 2016 selezionate dai consulenti CartOrange.

1. Adrenalina in Namibia con un lancio in paracadute. «A Swakopmund, dopo un briefing con un professionista –spiega Flavia Mingione-, si decolla con un piccolo aeromobile per un volo panoramico di circa mezz'ora. 

Dopodiché si  raggiungono i 10000 piedi d'altezza, ci si lancia con l'istruttore in caduta libera ai 220 km orari per circa 30-35 secondi prima che il paracadute venga aperto; il volo con il paracadute durerà ancora 5 – 8 minuti.».

2. Eco-turismo in Sri Lanka: trekking e rafting in notturna ed escursioni in canoa verso antichi templi. Lo Sri Lanka non offre solo spiagge incontaminate, ma anche un entroterra da scoprire in modo slow. «I fiumi dello Sri Lanka, Kelani, Sitawaka e Kotmale, sono ideali per il rafting –consiglia Mingione-. 

Una particolarità è il rafting notturno nelle notti che precedono la luna piena (poya), un modo ancora più suggestivo per esplorare scenari unici». Sempre in notturna, da non perdere il trekking notturno con vista all'alba del Picco di Adamo.

3. Vietnam, sport e wellness nel paradiso escursionistico di Dalat. Un luogo incantato e diverso da tutti gli altri in Vietnam è Dalat, villaggio costruito a inizio '900 dai francesi, secondo lo stile architettonico del tempo. 

«Dalat è straordinaria perché al centro di un altopiano spettacolare –spiega Flavia Mingione-. Trekking, kayak e mountain bike sono solo alcuni degli sport che qui si possono praticare, per poi rilassarsi magari in una spa. Il tutto in un clima eternamente primaverile».

4. Alaska, nella tundra con un naturalista per avvistare gli orsi. La natura dell'Alaska può essere conosciuta meglio se accompagnati da una guida esperta. «L'escursione dura 7 ore ma lentezza e pazienza saranno premiate con la possibilità di avvistare gli orsi» spiega Mingione.

5. Scoprire cultura e tradizioni delle isole Cook con il trekking a Rarotonga. Un contatto autentico della cultura locale si può avere abbandonando per un giorno le splendide spiagge e addentrandosi sulle alture dell'interno. 

«Con un facile trekking si visitano un villaggio tradizionale, lambendo i resti di antichi marae, cioè luoghi di culto sacrificali, e facendo tappa di capanna in capanna per conoscere storia e costumi dell'isola» spiega Flavia Mingione. L'escursione si conclude con un banchetto tradizionale.

6. L'Inca Trail in Perù. Un percorso spettacolare tra le vette delle Ande con destinazione finale Machu Picchu, dove si arriva all'alba, in tempo per veder sorgere il sole dall'Inti Punku. 

Racconta questa esperienza sempre Flavia Mingione «La nostra proposta prevede un trekking di 4 giorni e 3 notti con altitudine massima di 5.200 metri, alla scoperta di bellezze naturalistiche e siti inca unici. Si è assistiti da una guida, mentre i portantini allestiscono i campi e preparano i pasti. Occorrono comunque un po' di allenamento e spirito di adattamento, poiché si cammina tutto il giorno e si dorme in tenda, ad altitudini notevoli. Ma è un'esperienza indimenticabile»

7. Hawaii in movimento, tour di Kauai e Oahu in mountain bike. Anche le Hawaii non sono solo sinonimo di mare, anzi queste isole vulcaniche che hanno fatto da scenario a Lost rivelano nell'entroterra delle meraviglie naturalistiche. 

«Niente di meglio che abbinare alla vacanza un po' di sport e pedalare in mountain bike alla scoperta di panorami mozzafiato» assicura Mingione.

8. Canada, le balene si possono quasi toccare con l'escursione in kayak. Il whale watchingè un'attività sempre molto apprezzata da grandi e piccoli, ma in Canada, a Tadoussac nel Quebec, raggiunge tutta un'altra dimensione. 

«Qui è possibile fare un'escursione in kayak tra le balene –spiega Flavia Mingione-. Guide esperte condurranno i turisti, in sicurezza, nei punti dove è più probabile vedere i cetacei: dal kayak si guadagnerà un punto di vista unico e mozzafiato su queste creature». L'esperienza è adatta anche ai bambini.


CartOrange - Viaggi su misura (www.cartorange.com) è la più grande azienda di Consulenti per Viaggiare®, attiva in Italia da oltre quindici anni con più di 400 professionisti e svariate filiali sul territorio nazionale. 

I Consulenti CartOrange confezionano proposte su misura, personalizzate in ogni dettaglio, che includono esperienze uniche per scoprire la cultura, la storia, la natura e i sapori delle destinazioni. Con CartOrange il turista si trasforma in viaggiatore.


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI