Cerca nel blog

giovedì 14 aprile 2016

25 aprile, 1 maggio e 2 giugno tra i limoni e le storie di famiglia dei Lakefront Boutique Hotels, a Gargnano (BS), sul Lago di Garda

La primavera non è solo, come insinuano le enciclopedie, una stagione. È un insieme di colori, profumi, suoni e sensazioni che contribuiscono a creare l'idea che ognuno ha di un periodo dell'anno che sembra chiedere una pausa – "ancora 5 minuti", come si diceva ai tempi della scuola – con la promessa di ripartire un attimo dopo, più forti ed energici di prima. Se sono tante le concezioni personali di primavera, i luoghi in cui soddisfare questo desiderio collettivo di relax, di fuga lontano dalla quotidianità e da scenari che ormai conosciamo a menadito, sono pochi, anzi rarissimi, e spesso non all'altezza delle aspettative.
Invece, sul Lago di Garda - che già da solo, evoca un'atmosfera disegnata per scordarsi in un attimo di quello che abbiamo lasciato a borbottare tra il grigiore e il cemento – di questi luoghi, ce ne sono addirittura due. Nella pittoresca Gargnano (BS), con i piedi immersi nell'acqua e abbracciati dalle vette del Parco Naturale dell'Alto Garda Bresciano, i due Lakefront Boutique Hotels non invitano a prendersi una vacanza ma a vivere un'esperienza che non ha nulla a che vedere col rumore, coi ritmi serrati e con le formule preconfezionate del turismo di massa.
Ideali punti d'arrivo dei cosiddetti ponti di primavera del 25 aprile, dell'1 maggio e del 2 giugno, l'Hotel Gardenia al Lago e il più raccolto Hotel Du Lac – a 30 km da Desenzano e da Riva del Garda – sono due case che raccontano la storia della famiglia Arosio, che da tre generazioni li gestisce.
Al Gardenia al Lago, una sala ristorante con vista sul lago, una grande terrazza e un giardino dominato da un'enorme bouganville, che con la bella stagione diventa una spettacolare sala da pranzo all'aperto, partecipano a un piano – non troppo segreto – che mira a favorire una completa commistione con la natura circostante e vuole essere un invito a chiudere gli occhi, per ascoltare il suono del lago, al quale è possibile accedere tramite una scaletta, per una nuotata d'altri tempi. Una cantina dei vini originale, voluta dal bisnonno, ricorda inoltre come questa sia una zona di vitigni d'eccellenza. Il Du Lac, poco distante, è la meta verso cui punta l'ago di una bussola alla ricerca di un soggiorno ancora più intimo, con 12 camere e una sala ristorante che sembra non poter rinunciare alla vista sul lago e alla piccola spiaggia che, durante la bella stagione, offre la possibilità di provare la sensazione di un bagno lacustre.
In linea con l'idea di un turismo rilassato e silenzioso, i Lakefront Boutique Hotels si presentano anche come luoghi di un benessere privato e riservato, con trattamenti e massaggi che rispondono alle regole interiori dell'intuizione e dell'ascolto, tra shiatsu, digitopressione, riflessologia plantare e Symecri.
Ma non finisce qui. Se, con una barca privata, conducono gli ospiti alla scoperta del Lago di Garda, una volta alla settimana, i fratelli Arosio li accompagnano in un percorso nella storia e nei profumi che, attraverso il paesino di Gargnano e sentieri Cai, sfocia nella limonaia coperta della famiglia, con i legni originali, dove è possibile assaggiare una fresca spremuta di agrumi. Come questa, ce ne sono solo altre tre, sul Lago di Garda. Ma da queste parti, l'eccezionalità non è un lusso. È solo un'esperienza da vivere in silenzio.
Prezzi a partire da 94 euro per camera con prima colazione e da 140 euro per camera con trattamento di mezza pensione.

Per informazioni: Lakefront Boutique Hotels
Indirizzo: Via Colletta 53
Tel 0365 71195
Email info@lakefrontboutiquehotels.it
Sito web: www.lakefrontboutiquehotels.it




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI