Cerca nel blog

sabato 30 maggio 2015

2 giugno: Coldiretti, quasi 400mila presenze in agriturismo

Sono circa quattrocentomila (385mila) le presenze degli ospiti in agriturismo per il lungo ponte del 2 giugno, favorite dalle condizioni climatiche favorevoli e dalla tendenza a spostamenti last minute.

E' quanto stima la Coldiretti, sulla base delle previsioni dell'associazione agrituristica Terranostra dalle quali si conferma la tendenza all'aumento del 7 per cento degli italiani in vacanza annunciata da Federalberghi che prevede un totale di circa 6,14 milioni di connazionali tra maggiorenni e minorenni che si potranno permettere una vacanza, dormendo almeno una notte fuori casa.

Pero' la maggioranza degli italiani - sottolinea la Coldiretti - durante il ponte ha scelto in realtà la gita in giornata soprattutto  verso il mare, la campagna o le citta' d'arte. Un orientamento che  favorisce - sottolinea la Coldiretti – l'agriturismo per mangiare, fare un scampagnata o per fermarsi piu' giorni all'insegna del relax e del benessere nel verde. In attesa dell'arrivo del grande caldo in molti preferiscono trascorrere il tempo libero a contatto con la natura con brevi gite mordi e fuggi da realizzare in giornata senza eccessivi spostamenti ed oneri economici.

La capacita di mantenere inalterate le tradizioni enogastronomiche nel tempo è - continua Coldiretti - la qualità piu' apprezzata dagli ospiti dei ventunmila agriturismi italiani che però hanno qualificato notevolmente la propria tradizionale offerta di alloggio e ristorazione con servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, come l'equitazione, il tiro con l'arco, il trekking o attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici, ma anche corsi di cucina e wellness.

Molti agriturismi si sono attrezzati con l'offerta di alloggio e di pasti completi, ma anche di colazioni al sacco o con la semplice messa a disposizione spazi per picnic, tende, roulotte e camper per rispettare le esigenze di indipendenza di chi ama prepararsi da mangiare in piena autonomia ricorrendo eventualmente solo all'acquisto dei prodotti aziendali di campagna amica.

La tendenza è verso la prenotazione last minute, ma per scegliere l'agriturismo giusto il consiglio -  continua la Coldiretti – è quello di preferire aziende accreditate da associazioni e di rivolgersi su internet a siti come www.terranostra.it o www.campagnamica.it. Dal primo maggio è attiva l'App di "Farmersforyou" è il nuovo servizio di Coldiretti predisposto in occasione dell'Expo.

Infatti l'App, in versione italiana e inglese a seconda della lingua impostata sullo smartphone o sul tablet, permette di accedere a tutta la rete di Campagna Amica, il più grande circuito europeo di vendita diretta degli agricoltori. Sarà possibile scegliere gli agriturismi dove poter soggiornare nei più bei paesaggi della campagna italiana, i mercati di Campagna Amica, le fattorie, e le botteghe dove poter acquistare il vero made in Italy agroalimentare, ma anche i ristoranti che offrono menù con prodotti acquistati direttamente dagli agricoltori di Coldiretti. L'App ha un sistema di ricerca per settore, su base regionale o anche provinciale.

In ogni scheda l'utente troverà informazioni riguardanti, i prodotti che si possono acquistare, una selezione delle eccellenze, la mappa per raggiungere il luogo, gli orari di apertura e chiusura, immagini e molto altro. L'App prevede anche il servizio "around me" che geolocalizzando l'utente gli permette di visualizzare in un raggio di 30 km tutto ciò che è presente intorno alla sua persona. L'App - spiega la Coldiretti - è scaricabile a partire dal primo maggio, in occasione dell'inaugurazione di Expo 2015 sia su Apple store che Google play.

La grande estate di Musica in Castello 2015 serendipity tra canzoni, coincidenze, sorprese e sorrisi in viaggio con canzoni alla ricerca della felicità


Dal 7 giugno al 30 agosto MUSICA IN CASTELLO 2015: 25 CONCERTI E SPETTACOLI A INGRESSO LIBERO in Castelli e Borghi Province PARMA PIACENZA REGGIO EMILIA CREMONA
XIII edizione: 25 spettacoli a ingresso libero da giugno ad agosto
in Luoghi d'Arte nelle province emiliane 
di Parma, Piacenza, Cremona, Reggio Emilia.

Anteprima carnet: nomi del calibro di Fiorella Mannoia, Ron, Rossana Casale, Sirya, Eugenio Finardi, Paola Turci, Mariella Nava, Luca Carboni, Pacifico, gli storici musicisti di Fabrizio De' Andrè, Flavio Insinna, Nino Frassica, Paolo Cevoli, Marco Baldini, Mago Forest, Max Cavalca, Leonardo Manera, Baz, Antonio Rossi campione di Canoa, l'Orchestra Sinfonica Toscanini dell'Emilia Romagna con il primo violino Mihaela Costea, Imperfect Dancers-Compagnia Balletto90, Alti e Bassi, Trio Med, Marco Gerboni e Paolo Biondi, i musicisti Di Gregorio, Manzi, Dominici, Scaffardi, Caliguri, Marzi, Ferrarese.

Con il patrocinio di Italia Expo Milano 2015, Province di Parma, Piacenza, Cremona, Reggio Emilia. Con il patrocinio, il sostegno e la collaborazione di Regione Emilia Romagna e Unione Terre Verdiane.

E' la tredicesima edizione e sarà all'insegna del serendipity, ovvero delle "felici coincidenze", quelle alchimie che Musica in Castello – rassegna estiva del territorio emiliano che si estende da Piacenza a Parma, da Cremona a Reggio Emilia attraversando le Terre Verdiane – desidera regalare al pubblico, in 25 magiche notti d'estate dal 7 giugno al 20 agosto 2015. Quest'anno con il patrocinio straordinario di Italia Expo Milano 2015, Regione Emilia Romagna, Unione Terre Verdiane.



Perchè così è Musica in Castello: un "palinsesto creativo en plein air" che porta da tredici anni sul palcoscenico artisti, attori, cantautori, maghi che si raccontano e si svelano, senza copione. Cantano, quasi senza scaletta, sulle note dell'ispirazione e del contesto di straordinari luoghi d'arte: ad esempio, la Rocca Sanvitale di Fontanellato, le Scuderie di Villa Pallavicino Busseto, Roccabianca nel cortile del Castello ed il suo suggestivo contesto, Salsomaggiore Terme regno del Liberty, Fidenza sulla Via Francigena nella Corte delle Feste, San Secondo Parmense, Soragna in piazza o davanti alla Rocca Meli Lupi, la piazza di Zibello, il parco dell'ex convento dei Cappuccini a Fontevivo, Villa Sforza Fogliani ad Alseno, il parco della Rocca dei Terzi nel Comune di Sissa-Trecasali, l'Antica Corte Pallavicina di Polesine, il Castello Pallavicino di Varano De' Melegari per citarne solo alcuni.


Si esibiscono in piccole corti di magici castelli, giardini di antichi casolari in campagna, sotto portici d'onore di nobili rocche: artisti abituati a teatri importanti in grandi città, palasport e stadi, salotti tv, tornano ad una dimensione più intima. Più acustica, per cantanti e cantautori. Emozionale per il contatto ravvicinato con gli spettatori.


Così Musica in Castello ha costruito anche quest'anno un carnet un po' serendipity, seguendo appunto "l'arte di imbattersi in qualcosa per caso, l'intuito di intuire connessioni, collegare fra loro fatti e aspetti apparentemente insignificanti o non scontati per una sintesi sorprendente, una conclusione che non ti aspetti accogliendo il desiderio di un artista se ha voglia di sperimentare, cercando contaminazioni originali, dando spazio ad "atti unici" come spiega il direttore artistico del cartellone work in progress Marco Gerboni in staff con Piccola Orchestra Italiana con Enrico Grignaffini e Giulia Massari.


Scorrendo i titoli degli spettacoli sarà l'amore nell'aria a favolare l'estate: ascolteremo canzoni d'amore (con l'omaggio di Rossana Casale al Signor G, l'omaggio a Fabrizio De' Andrè da parte dei suoi storici musicisti, l'attore Flavio Insinna che proponendo il suo romanzo d'amore proverà a raccontare la macchina della felicità), ci sarà il rap di Pacifico amatissimo dai ragazzi e l'attesissima chiacchierata, alternata da parole in musica, con Fiorella Mannoia. Grande attesa anche per la voce (in stato di calma apparente) di Paola Turci, per Syria che canta "bellissime donne in musica, voci femminili, racconti di canzoni", per Mariella Nava che fa del viaggio-musica un percorso d'altissime parole d'autrice e per il recital-concerto di Eugenio Finardi.


E con l'amore, arriva il Sax Appeal irresistibile di Alessandro Bergonzoni. Prende "percorsi diversi" il cuore con le strade della vita: lo raccontano in grande danza gli straordinari Imperfect Dancers Compagnia Balletto90 su coreografie di Walter Matteini. Ascoltermo la voce di un "soldato semplice" interpretato da Paolo Cevoli e viaggeremo "walking the line" con Marco Baldini & The Climbers. Si racconteranno anche Nino Frassica in "La mia autobiografia, vera al 70%, falsa all'80%", Max Cavallari in "ricomincio da me" e Leonardo Manera che sarà assolutamente "senza filtro". Saremo "a quattrocchi" con Baz e ascolteremo le "parole magiche" di Mago Forest.


Continua la tradizione della grande classica a Musica in Castello nel segno di Mozart, Vivaldi con incursioni nel jazz, grande spazio a sax, batteria, pianoforte e contrabbasso: si alza il sipario sul concerto dell'Orchestra Sinfonica Regionale dell'Emilia Romagna con il violino solista Mihaela Costea; musica a cappella degli Alti e Bassi in un evento per voci sole da Bach a Iannacci; il Trio Med tra pianoforte, batteria e contrabbasso; un trio jazz tra marimba batteria e pianoforte su musiche di Di Gregorio, Manzi con anche l'esecuzione di Dominici; e poi tutti "sax in frack" con Marco Gerboni (direttore artistico del cartellone) ai sassofoni e Paolo Biondi al pianoforte su musiche di Milhaud, Molinelli e Woods.


"Da sottolineare – spiegano Marco Gerboni ed Enrico Grignaffini – come il 90% della rassegna è tutta composta da "prime volte" a Musica in Castello: sono graditissimi ritorni soltanto Alessandro Bergonzoni, Imperfect Dancers Compagnia Balletto90 ed Eugenio Finardi".


L'aspetto "sociale" di Musica in Castello: "Musica in Castello è un gruppo di volontari uniti dallo stesso ideale: portare cultura su questo territorio. E' un lavoro complesso, meticoloso, fatto di relazioni, di fiducia e di rispetto, faticosamente costruito nel tempo tra i diversi attori coinvolti in ambito amministrativo e artistico – come spiega Enrico Grignaffini -. Da 13 anni mettiamo a disposizione il nostro entusiasmo, la nostra tenacia e la nostra forza di volontà per creare sinergie tra realtà molto differenti tra loro che, grazie a noi, vengono coinvolte in un progetto culturale comune. 

Tutti gli spettacoli offerti sono a ingresso libero. Crediamo fortemente che questa scelta possa favorire la partecipazione agli eventi da parte di tutta la cittadinanza, incentivare gli scambi territoriali e permettere la valorizzazione dei luoghi d'arte che circondano da secoli silenziosamente le nostre terre. Da alcuni anni abbiamo deciso di contribuire, durante ciascuna rassegna estiva, ad una specifica raccolta fondi finalizzata a sostenere progetti sociali territoriali. L'adesione alla raccolta è di tipo volontario ed è anche una importante dimostrazione del vostro coinvolgimento".


Gran finale, con Musica in Castello che tira la volata allo sport in "Portiamoli a Rio" grazie al giornalista parmigiano Sandro Piovani della testata Gazzetta di Parma che intervisterà, alternando domande a sonate di musicisti Scaffardi, Caliguri, Marzi, Ferrarese, il campione olimpico di canoa Antonio Rossi.

RACCOLTA FONDI, ESTATE 2015 di Musica in Castello per: "PORTIAMOLI A RIO 2016"

Sul territorio parmense ci sono ben 11 atleti che potrebbero partecipare alle Olimpiadi di Rio 2016. Valorizzare le eccellenze sportive di Parma e trasformarle in testimonial, serve per stimolare l'attività di identificazione. La loro immagine è un grande esempio di vita, forza e coraggio, uno stimolo per lo sviluppo etico e culturale dell'intera comunità. I fondi raccolti saranno devoluti per dotare gli atleti paralimpici del supporto necessario per prepararsi alle prossime Olimpiadi 2016.


Dal 7 giugno al 20 agosto per tre mesi Musica in Castello punteggerà l'Emilia con 25 eventi, concerti, spettacoli. Con il patrocinio di Italia Expo Milano 2015, Province di Parma, Piacenza, Cremona, Reggio Emilia. Con il patrocinio, il sostegno e la collaborazione di Regione Emilia Romagna e Unione Terre Verdiane.

Ecco il cartellone per un'estate da non perdere

Domenica 7 Giugno, ore 21,30 – Roccabianca (PR), cortile del Castello di Roccabianca

ROSSANA CASALE – E. Begni, pianoforte – F. Consaga, sassofoni – E. Dodaro, contrabbasso

Il Signor G e l'amore – Le canzoni d'amore di Giorgio Gaber

In collaborazione con la manifestazione RIparty

In caso di maltempo: Teatro Arena del Sole

Venerdì 12 Giugno, ore 21,30 – Fontevivo (PR), parco Ex Convento dei Cappuccini

PACIFICO

Le mosche – Canzoni proprie o scritte per altri e piccoli racconti

In caso di maltempo: Palestra Comunale di Fontevivo



Martedì 16 Giugno ore 21,30 – Soragna (PR), Piazza Meli Lupi

FLAVIO INSINNA e la sua Piccola Orchestra


La macchina della felicità – un viaggio di musica e parole, raccontando il suo romanzo d'amore

In caso di maltempo: Nuovo Teatro



Venerdì 19 Giugno, ore 21,30 – Rivergaro (PC), corte Cantine Bonelli

PAOLA TURCI


Stato di calma apparente – Parole e musica di e con…

In caso di maltempo: Cantina Bonelli



Domenica 21 Giugno, ore 21,30 – Fontanellato (PR), Piazza G. Garibaldi

FIORELLA MANNOIA

Siamo così, dolcemente complicate…. – Parole e musica di e con…

In caso di maltempo: Lo spettacolo verrà rimandato a data da destinare

In collaborazione con Avis Fontanellato



Venerdì 26 Giugno, ore 21,30 – Zibello (PR), piazza G. Guareschi

LUCA CARBONI

Ci vuole un fisico bestiale – Parole e musica di e con…

In collaborazione con la Pro Loco di Zibello – In caso di maltempo: Teatro S. Carlo di Pieveottoville



Sabato 27 Giugno, ore 21,30 – Busseto (PR), cortile delle Scuderie di Villa Pallavicino

EUGENIO FINARDI – P. Gambino, tastiere – G. Maggiore, chitarre – F. Finardi Goldberg, violoncello

Parole & Musica – Un concerto, un recital…

In caso di maltempo: Teatro G. Verdi



Domenica 28 Giugno, ore 21,30 – Fontanellato (PR), Piazza G. Garibaldi

MILLE ANNI ANCORA

Ricordando Fabrizio De André – Concerto proposto dai suoi storici musicisti

In collaborazione con Avis in occasione del loro 55esimo anno a Fontanellato

In caso di maltempo: Teatro Comunale



Giovedì 2 Luglio, ore 21,30 – Fidenza (PR), corte delle feste di Palazzo Orsoline

ALESSANDRO BERGONZONI – Sax Appeal Quartet

Incontro – Parole e musica di e con…

In caso di maltempo: Teatro Magnani



Sabato 4 Luglio, ore 21,30 – Casalmaggiore (CR), Piazzale del Duomo di Santo Stefano

PAOLO CEVOLI – C. Soldati, voce – R. Ravaioli, chitarra e clarinetto

Soldato semplice – Parole e musica di e con…

In caso di maltempo: Teatro Comunale – In collaborazione con Pro Loco Casalmaggiore



Domenica 5 Luglio, ore 21,30 – Fontanellato (PR), Piazza G. Garibaldi

IMPERFECT DANCERS COMPAGNIA BALLETTO90 – Coreografie di Walter Matteini

Percorsi diversi

In caso di maltempo: Teatro Comunale

In collaborazione con Avis Fontanellato



Venerdì 17 Luglio, ore 21,30 – Fontanellato (PR), cortile Centro Cardinal Ferrari

MARCO BALDINI – The Climbers

Walk the line – Parole e musica di e con…

In caso di maltempo: Teatro Comunale

In collaborazione con Centro Cardinal Ferrari e Avis Fontanellato



Sabato 18 Luglio, ore 21,30 – Alseno (PC), Fraz. Castelnuovo Fogliani, Villa Sforza Fogliani

ORCHESTRA REGIONALE DELL'EMILIA ROMAGNA – Mihaela Costea, violino solista

Musica Notturna – Musiche di W. A. Mozart e A. Vivaldi

In caso di maltempo: Villa Sforza Fogliani



Sabato 19 Luglio, ore 21,30 – Sissa-Trecasali (PR), parco Rocca dei Terzi

SYRIA – Tony Canto, chitarra

Bellissime – Voci di donne, racconti di canzoni

In caso di maltempo: Cinema Teatro Comunale



Venerdì 24 Luglio, ore 21,30 – Castell'Arquato (PC), Piazza del Municipio

ALTI & BASSI

La nave dei sogni – viaggio a sole voci da Bach a Iannacci

In caso di maltempo: Palazzetto dello Sport



Sabato 25 Luglio, ore 21,30 – Polesine P.se (PR), Antica Corte Pallavicina

NINO FRASSICA – L. Caligiuri, pianoforte – G. Marzi, contrabbasso – G. Ferrarese, batteria

La mia autobiografia, vera al 70%, falsa all'80% – Parole e musica di e con…

In caso di maltempo: Palestra Comunale di Via Manzoni



Domenica 26 Luglio, ore 21,30 – Sorbolo (PR), Bocca d'Enza

MAX CAVALLARI – G. Montagna, voce – A. Rizzi, chitarra

Ricomincio da me – Parole e musica di e con…

In caso di maltempo: Oratorio Don Bernini di Mezzano Inferiore



Lunedì 27 Luglio, ore 21,30 – Campagnola Emilia (RE), Piazza Roma

RITA MARCOTULLI, pianoforte – PETER ERSKINE, batteria – PALLE DANIELSSON, contrabbasso

Trio MED

In caso di maltempo: Centro sociale Sala 2000



Venerdì 31 Luglio, ore 21,30 – Noceto (PR), Piazza Repubblica

MARIELLA NAVA – R. Guarino, chitarra – S. Calabrese, contrabbasso – S. Cauteruccio, fisarmonica

In viaggio

In caso di maltempo: Teatro Moruzzi



Domenica 2 Agosto, ore 21,30 – Salsomaggiore Terme (PR), Piazza Libertà

LEONARDO MANERA – A. Venturini, voce – S. Bazzarelli, tastiere

Senza filtro – Parole e musica di e con…

In caso di maltempo: Palazzo delle Terme Berzieri



Venerdì 7 Agosto, ore 21,30 – Varano de' Melegari (PR), Castello Pallavicino

DANIELE DI GREGORIO, marimba – MASSIMO MANZI, batteria – GIACOMO DOMINICI, contrabbasso

Il silenzio prende forma – Musiche di D. Di Gregorio, M. Manzi ed elaborazioni di standard jazz.

In caso di maltempo: Salone d'Onore Castello Pallavicino



Domenica 9 Agosto, ore 21,30 – Zibello (PR), Fraz. Pieveottoville, piazza C. Battisti

BAZ – E. Bosio, tastiere

A quattr'occhi con Baz – Parole e musica di e con…

In collaborazione con la Pro Loco di Zibello – In caso di maltempo: Teatro S. Carlo di Pieveottoville



Domenica 16 Agosto, ore 21,30 – Pellegrino P.se (PR), giardino Castello Pallavicino

MARCO GERBONI, sassofoni – PAOLO BIONDI, pianoforte

Sax in frack!! – Musiche di D. Milhaud, R. Molinelli e P. Woods

In caso di maltempo: Auditorium Claudio Costerbosa



Giovedì 27 Agosto, ore 21,30 – San Secondo P.se (PR), Parco Piscina Acquablu

MAGO FOREST – Lele Micò, tastiere

Parola di….. Mr. Forest – Parole e musica di e con…

In caso di maltempo: Tensiostruttura Piscina Acquablu



Domenica 30 Agosto, ore 21,30 – Mezzani (PR), Porto fluviale

ANTONIO ROSSI – GIANLUCA FARINA – SIMONE RAINERI – CLAUDIO GALLI – SANDRO PIOVANI

A. Scaffardi, voce – L. Caligiuri, pianoforte – G. Marzi, contrabbasso – G. Ferrarese, batteria

Portiamoli a Rio 2016 – Campioni dello sport si raccontano

In caso di maltempo: Oratorio Don Bernini di Mezzano Inferiore



La rassegna "Musica in Castello" è firmata da Piccola Orchestra Italiana con la direzione artistica del maetro Marco Gerboni ed è possibile grazie al contributo e al patrocinio di Regione Emilia Romagna, Unione Terre Verdiane, Provincia di Parma, Provincia di Piacenza, Provincia di Reggio Emilia, Provincia di Cremona con la collaborazione di tutti i Comuni inseriti in cartellone che ospitano i concerti, tra cui il Comune di Fontanellato capofila.

Musica in Castello, inoltre, riserva posti agli ospiti del Centro Cardinal Ferrari.


Sostengono e contribuiscono alla rassegna:

Main Sponsor: Conad "Persone oltre le cose", Banca Mediolanum, Pomì.

Sponsor: Synthesis, Emiliambiente, Ascaa, Scadif, DataConSec Business Security & It Governace, Rastelli Impianti, Centro Cardinal Ferrari Santo Stefano Riabilitazioni, Coop Multiservice, Nuova Pulichimica macchine e prodotti per la pulizia.

Sponsor Tecnici: La SQuola di Blog, Elios, Comeser, Cantine Bonelli, Birrificio Farnese.



Per informazioni sugli spettacoli:
Piccola Orchestra Italiana


380.3340574
info@piccolaorchestraitaliana.it
www.musicaincastello.it





Per informazioni turistiche
IAT R – Terre di Verdi c/o Fidenza Village – tel. 0524.335556


Per pacchetti turistici
IAT R – Terre di Verdi c/o Fidenza Village – tel. 0524.335556




PROGETTO GRAFICO: Tiziano Tanzi, Salsomaggiore 
FOTOGRAFIE: Massimo Fochi, official photographer


In foto presenti alla conferenza di presentazione al Parma Point in centro storico a Parma: Filippo Fritelli (Presidente della Provincia di Parma e sindaco di Salsomaggiore Terme), Marco Antonioli (Vice Presidente Unione Terre Verdiane e sindaco di Roccabianca) Domenico Altieri (sindaco di Fontanellato, Comune capofila del carnet), Angelica Lefenni (assessore Comune di Varano De Melegari), Andrea Censi (sindaco Comune di Zibello), Nicola Cesari (sindaco Comune di Sorbolo), Antonio Verderi (assessore Comune di Noceto), oltre ad assessori e amministratori delle municipalità in rassegna, alcuni giovani de La SQuola di Blog, giornalisti e rappresentanti di sponsor che contribuiscono alla rassegna.

Istituto Europa Asia Inst EUROPASIA - Rapporto Maggio 2015: la Cina turistica sempre più vicina all’Italia


   Istituto Europa Asia IEA
          InstEUROPASIA
     Europe Asia Institute



Secondo l'Istituto Europa Asia buoni i segnali anche per Expo: raggiungibile l'obiettivo del milione (o quasi) di visitatori la Cina turistica è sempre più vicina all'Italia
 
 
Milano, Roma - 30 maggio 2015 - Un milione di turisti  cinesi per Expo? Se non la cifra tonda, un'affluenza non lontana. Tutti se l'augurano e il dato dell'ambasciata italiana a Pechino dei primi tre mesi dell'anno parla di più 40% di concessioni di visti turistici rispetto allo stesso periodo del 2014.

Bisogna inoltre tenere presente che, essendo l'Italia nell'area Schengen, anche altri Paesi europei stanno facendo visti a cinesi che poi, auspicabilmente, passeranno anche per l'Expo. Può essere utile un raffronto con i dati 2014 quando vennero rilasciati dalle rappresentanze diplomatiche italiane in Cina quasi 330.000 visti turistici, su un totale di 390.000 (più 13% rispetto al 2013), ma i turisti cinesi in Italia sono stati oltre 500.000: ciò significa che almeno il 22% è giunto da altri Paesi dell'area Schengen. 

E quindi che l'obiettivo del milione per Expo non è irragionevole; convinzione confermata dai risultati della campagna vendite di biglietti.

Per Giancarlo Dall'Ara, professore universitario e curatore di «Italy China Friendly» (una rete di strutture turistiche) "si può fare di più. C'è ancora una burocrazia che fa rallentare il rilascio dei visti"».

Tanto che la proposta del docente è di "sospendere il visto dalla Cina per i mesi di Expo, come hanno fatto le destinazioni vicine che hanno avuto un boom", mentre un risultato si è già ottenuto: posticipare l'entrata in vigore dell'obbligo delle impronte digitali per i visti da alcuni Paesi, tra cui la Cina.

Elaborando dati e informazioni di fonti diverse oltre ai propri, l'Istituto Europa Asia presieduto da Achille Colombo Clerici offre una panoramica sul turismo dei cittadini della Repubblica Popolare e la sua probabile evoluzione nel mondo e in Italia.

La Cina ha già superato gli Usa come fonte di turismo internazionale ed è destinata a diventare nel 2020 il più grande mercato di origine a lungo raggio, di pari passo con la crescita del reddito medio.

Il pil pro capite è aumentato del 148% negli ultimi dieci anni: tra il 2003 e il 2013 ad un tasso medio annuo del 5,5% nelle economie Bric e i redditi medi dovrebbero continuare ad aumentare parallelamente allo sviluppo economico.

Oxford Economics prevede che entro il 2023 ci saranno così altri 61 milioni di famiglie che potranno permettersi viaggi internazionali, rafforzando il ruolo della Cina come principale mercato di origine del turismo internazionale. Inoltre, la United Nations World Tourism Organization (Unwto) e la European Travel Commission (Etc) sottolineano come i cinesi - anche quelli a livelli di reddito relativamente più bassi - spendano circa il 53% del loro reddito disponibile (escluse le spese per beni di prima necessità) in viaggi.

In Cina i viaggi d'affari rappresentano ormai meno della metà della domanda e potrebbero scendere ulteriormente, mentre i redditi delle famiglie e la domanda di viaggi di piacere continuano a crescere. Entro il 2023, i viaggi di piacere rappresenteranno il 62% del totale dei viaggi in uscita del mercato cinese.

Quale è il rapporto con l'Italia? Durante il loro soggiorno nel nostro Paese, i turisti cinesi (appartengono al ceto medio-alto, molti i laureati, buone disponibilità economiche), tendono a visitare più di cinque città italiane preferendo le mete dell'arte, dello shopping, dell'enogastronomia ma anche località turistiche meno scontate (come Napoli, Lago di Como, Forte dei Marmi, le Cinque Terre e Capri).  Milano, Firenze e Venezia attirano ciascuna dal 15 al 17% del turismo cinese nel suo complesso; seguite a ruota da Roma, al 5° posto.
 
Se le città italiane sono destinazioni molto popolari tra i cinesi, la durata del soggiorno è relativamente bassa rispetto ad altre città europee – in media meno di due notti per città - perché questi turisti nel nostro Paese tendono a organizzare viaggi con più tappe piuttosto che a fermarsi in un luogo unico.

Ma il futuro resta positivo: secondo le previsioni, i primi quattro mercati in termini di crescita per i visitatori cinesi entro il 2023 sono tutti situati in Italia. Un progresso, visto che nel 2013 l'Italia si è collocata al sesto posto tra i top ten mondiali nella destinazione dei turisti cinesi, mentre  nel 2012 era fuori classifica.

Quale è il loro apporto all'economia italiana? Secondo dati 2014, i più recenti a disposizione, i cinesi in giro per il mondo soprattutto per turismo sono stati 114 milioni ed hanno speso 130 miliardi di dollari (al cambio attuale circa 117 miliardi di euro); pro capite più di mille euro, più di quanto spende il turista statunitense (762 euro). Del resto il reddito medio del turista cinese che viene in Europa ed in Italia nell'80% dei casi è superiore a quello medio italiano.

Bene dunque, ma si deve fare meglio. Ci sono poche guide turistiche che parlano cinese, così come scarseggia materiale informativo su monumenti e luoghi di interesse. Né è ancora tradotto in cinese il portale che promuove gli eventi per Expo. Le rotte dirette Italia-Cina sono ancora poche, tanto che – lo abbiamo visto – i cinesi sbarcano in Italia di rimbalzo, all'interno di viaggi organizzati che cominciano centinaia di chilometri più a nord, da Francoforte o da Parigi.

Grave lacuna questa del nostro sistema turistico che non favorisce sinergie tra le compagnie aeree ed i grandi tour-operators internazionali ( nella carenza di quelli italiani) ai fini dell'incremento dei flussi turistici verso l'Italia.

I prezzi degli alberghi sono alti e gli albergatori dovrebbero predisporre ambienti "amichevoli" (ad esempio, piatti cinesi, bollitore per il tè nelle stanze, collegamenti tv via satellite con emittenti cinesi, organizzazione di shopping tour, di visite ai monumenti cittadini e alle località enogastronomiche  dei dintorni ecc.).

venerdì 29 maggio 2015

Nova Yardinia ospita il 70° Congresso Nazionale Assoenologi

Il congresso sarà ospitato nella struttura del gruppo Greenblu a Castellaneta Marina da domani 30 maggio al 2 Giugno.






Castellaneta Marina (TA), 29 maggio 2015 - Nova Yardinia Resort, struttura alberghiera di Castellaneta Marina (TA) del gruppo Greenblu, ospita, da domani 30 maggio a martedì 2 giugno, il 70° Congresso nazionale di Assoenologi.

Oltre 600 le persone attese per l'importante appuntamento che saranno accolte nelle quattro strutture Nova Yardinia: Calané Hotel & Conference Centre (4 stelle), il Valentino Village (4 stelle), Alborea Eco Lodge Suites (5 stelle) e Kalidria Grand Hotel & Thalasso Spa (5 stelle).
 
Le strutture, la Thalasso Spa e il centro congressi saranno messe completamente a disposizione dell'evento.

Anche quest'anno saranno presenti il conduttore di Porta a PortaBruno Vespa che coordinerà il talk show "La cucina mediterranea e i vini italiani" con la presenza di Heinz Beck, chef stellato del ristorante "La Pergola" di Roma, e di Davide Paolini, giornalista e conduttore radiofonico italiano di Radio24, noto anche come Il Gastronauta, che modererà il dibattito su "Sostenibilità a 360 gradi".

Durante la serata iniziale saranno ospiti d'onore i tenori de "IL VOLO", vincitori del Festival di Sanremo 2015.

Il programma è ricco di appuntamenti, degustazioni, e di momenti di confronto e convivialità.

Per i familiari è prevista una giornata dedicata alla visita guidata alle Grotte di Castellana, ai Trulli di Alberobello e alla Valle d'Itria, patrimonio dell'umanità dell'Unesco, e una a Matera, città dei sassi anch'essa patrimonio dell'Unesco.


La società Greenblu S.r.l. è specializzata nello sviluppo di attività legate al turismo, allo sport, allo spettacolo, al tempo libero e alla cultura. Inoltre, opera nella promozione e organizzazione di meeting, congressi, convegni e meeting aziendali. La filosofia aziendale e la vision sono improntati alla qualità del servizio, puntando a una gestione variegata in modo da garantire sempre elevati standard di qualità.
La società dispone di un management strutturato per area di competenza e il personale attualmente in forza è composto da circa 60 unità fisse che, durante il periodo di alta stagione, sono affiancate da altri collaboratori, raggiungendo le 500 unità, tra dipendenti diretti e indiretti.
Dal 2011 la Greenblu ha acquisito la gestione del Nova Yardinia Resort, ubicato a Castellaneta Marina, sulla costa jonico-salentina della Puglia. Nel 2015 acquisisce la gestione anche del Ticho's Hotel di Castellaneta Marina (TA), hotel 4 stelle con 92 camere direttamente sul mare, con proprio lido balneare; e dell'Hotel Marinagri, incastonato in un resort e  in un contesto naturale unico e mozzafiato.
Il resort Marinagri e l'hotel 5 stelle Marinagri Hotel Resort sorgono nel contesto naturalistico dell'Oasi di Policoro, in Basilicata, affacciato sul Massiccio del Pollino e adagiato sulle acque placide del Mar Ionio.
Marinagri Hotel Resort ha 95 camere e suite, 4 ristoranti, lo spazio benessere Aqua Spa e 4 sale congressi, la principale delle quali ospita sino a 350 persone.



Per ulteriori informazioni
Greenblu S.r.l.
Zona Industriale, snc
70015 Noci (BA)
Tel. 099 820 40 40
www.greenblu.it
info@greenblu.it

Nova Yardinia Resort
Località Principessa S.S. 106
74010 Castellaneta Marina (TA)
Tel. 099 820 40 40
www.novayardinia.it
www.novayardiniaevents.com

Apertura straordinaria dei Musei del Cibo della provincia di Parma per il ponte del 2 giugno

Ponte del 2 giugno ai Musei del Cibo: gita fuori porta tra le eccellenze della provincia di Parma.

Quattro giornate di apertura no-stop per turisti e famiglie.


 

Per una pausa culturale oltre che enogastronomica, i Musei del Cibo della provincia di Parma sono la meta ideale per tutta la famiglia. 

Anche per il ponte del 2 giugno 2015 le attività del circuito museale dedicato al Parmigiano Reggiano, alla Pasta, al Pomodoro, al Vino, al Salame di Felino e al Prosciutto di Parma non si fermano: i sei Musei saranno aperti sabato 30 e domenica 31 maggio, lunedì 1 e martedì 2 giugno 2015 secondo l'orario normale (per maggiori informazioni e dettagli è possibile consultare il sito www.museidelcibo.it). 

Domenica 31 maggio, inoltre, ingresso ridotto per tutti i partecipanti a "Fattorie Aperte", l'iniziativa promossa dalla Regione Emilia Romagna. 

L'occasione sarà ghiotta per degustare gli autentici simboli della cultura agro-alimentare della Food Valley. I Musei del Cibo hanno infatti sede in luoghi di interesse storico, scelti per portare avanti quel racconto iniziato secoli fa ed oggi centrale nella vita quotidiana di intere comunità locali che, come una volta, producono e mettono in tavola eccellenti prodotti di qualità riconosciuta a livello mondiale.

Il patrimonio museale attrae ogni anno decine di migliaia di turisti italiani ed europei. Lo stretto legame con il territorio fa dei Musei del Cibo un punto di partenza strategico per visitare anche le altre ricchezze artistiche della provincia di Parma, come i luoghi verdiani, la via Francigena e i Castelli del Ducato. 

Scoprire questi luoghi e visitarli durante tutto il ponte del 2 giugno sarà un momento di scoperta per adulti e bambini. Il Museo del Parmigiano di Soragna, quello del Pomodoro e della Pasta che sorgono all'interno della splendida grancia benedettina di Giarola (Collecchio), il Museo del Salame nel Castello di Felino ed il Museo del Prosciutto, sono tutti ospitati in luoghi prestigiosi e affascinanti. 

A chiudere questo percorso la Cantina dei Musei del Cibo di recente apertura dedicata ai vini e ai prodotti del territorio che trova spazio all'interno dei suggestivi sotterranei e nella ghiacciaia farnesiana della Rocca Sanvitale di Sala Baganza. Il circuito è un viaggio fra tradizione e contemporaneità, un percorso umano, scientifico, tecnologico ma anche un'esperienza memorabile.

 
Associazione "I Musei del Cibo della provincia di Parma"
 
c/o Parma Point – Piazzale della Pace, 1 - 43121 Parma - Tel. 0521.931800 - Fax 0521.931881
E-mail: segreteria@museidelcibo.it - Sito: www.museidelcibo.it

Un "Fantastico Giugno" al Chia Laguna Resort

Una nuova offerta estiva, valida fino al 26 giugno,invita a scoprire le novità della stagione del prestigioso Resort in Sardegna

Milano, 29 maggio 2015 – E’ un “Fantastico Giugno” quello che aspetta gli ospiti al Chia Laguna Resort, nella selvaggia e incontaminata Sardegna del Sud, proprio come recita la nuova offerta appena lanciata per far godere a pieno dei primi soli d’estate. 

La promozione, valida fino al 26 giugno, prevede uno sconto del  30%, con prenotazioni entro il 12 del mese, e include: un accesso giornaliero al Percorso Bioquam della nuova CHIA NATURAL SPA, pernottamento con trattamento di mezza pensione con prima colazione e cena, servizio spiaggia con ombrellone e  lettini gratuiti a partire dalla 3° fila, ingresso nell’area sportiva del centro fitness e free WI-FI.

Grazie al “Fantastico Giugno” si potrà godere fin da subito della nuovissima Chia Natural Spa che va ad arricchire l’ampia offerta degli hotel Laguna 5*, Spazio Oasi 4*prestige e Village 4*. Gli ospiti potranno quindi vivere i numerosi percorsi e i trattamenti di questa oasi del benessere immersa nella macchia mediterranea, con terrazza che ospita una vasca idromassaggio e vista panoramica su tutta la baia. La remise en forme è assicurata vista la decennale esperienza in tema di spa presso tutte le strutture del gruppo alberghiero IHC – Italian Hospitality Collection, Fonteverde, Bagni di Pisa e Grotta Giusti, all’avanguardia anche nell’offerta di servizi Medical Spa

Un “Fantastico Giugno” sta arrivando e non resta che prenotare!

La quotazione per un soggiorno in camera matrimoniale Classic al Village 4* per 7 notti ha un costo a partire da 1.969 euro. Per informazioni o dettagli sull'offerta contattare entro il 12 giugno il reparto prenotazioni: tel. 070.9239.3431 - email: info@chialagunaresort.com

Informazioni su IHC – Italian Hospitality Collection
IHC – Italian Hospitality Collection, è una società fondata a fine 2014 il cui obiettivo è di dar vita a un polo alberghiero che rifletta la tradizione dell’ospitalità italiana, con una particolare attenzione alle famiglie e ai soggiorni benessere. Il gruppo conta oggi quattro indirizzi di eccellenza fra cui il Chia Laguna Resort in Sardegna e tre strutture termali in Toscana: Fonteverde in Val D’Orcia, Bagni di Pisa a Monsumanno Terme e Grotta Giusti in provincia di Pistoia.
www.ihchotels.it

LET1, il nuovo percorso cicloturistico alla scoperta di Ville Storiche e Parco Groane nel Nord ovest Milanese debutta domenica 7 giugno 2015


Domenica 7 giugno debutta il LET1: Landscape Expo Tour 1

QUANDO EXPO E’ NATURA, ARTE E ANCHE SPORT


Nuovi percorsi in bicicletta nel Parco delle Groane e dintorni,
esplorando le bellezze del territorio a nord di Milano.

Il 7 giugno sarà una giornata dedicata ai ciclo turisti e agli amanti della natura: si inaugura un nuovo percorso ciclabile alla scoperta di  magnifiche ville storiche,  paesaggi agricoli, corsi d’acqua, boschi e pinete del Nord Ovest milanese: dal canale Villoresi al parco delle Groane. 

L’opportunità è offerta dalla realizzazione del nuovo Progetto LET – Landscape Expo Tour: una serie di percorsi con nuove segnaletiche in italiano e inglese, punti informativi, spazi di sosta al servizio dei milanesi metropolitani e dei visitatori più sportivi di Expo 2015.

Dopo il grande successo del LET 3 (‘Arte, Storia e Agricoltura’)  e del LET 4 (‘Terre d’Acqua e Cascine’) -  rispettivamente a Ovest e a Sud di Milano - domenica 7 giugno verrà inaugurato il  nuovo  spettacolare  percorso cicloturistico ad anello a Nord Ovest di Milano, il LET 1 (‘Ville Storiche e Groane’). Si tratta di una biciclettata aperta a tutti con programma organizzato!

LET è l’acronimo di Landscape Expo Tour, il progetto voluto da Fondazione Cariplo e realizzato da AIM con studio LAND Milano in occasione di Expo 2015, ma destinato ad arricchire  in modo permanente la fruizione dei territori intorno a Milano, ormai parte della grande Milano Area Metropolitana. Al progetto hanno attivamente collaborato i sette comuni coinvolti.
 
Sono  itinerari tra i 12 e i 36 km  per  riscoprire paesaggi agricoli, boschi, corsi d'acqua, centri storici, ville e chiese del territorio milanese.  
 
Domenica 7 giugno  si pedalerà per la  prima volta sul LET 1-est  appena allestito, per la lunghezza di 25 chilometri: si parte dalla stazione di  Garbagnate Milanese-Parco Groane (dove si può portare la propria bici o trovarne una su prenotazione) alla scoperta del Parco delle Groane e delle Ville storiche della zona, pedalando anche lungo il Villoresi.

La manifestazione è aperta a tutti, grandi e piccoli, patiti della bici, ma anche maratoneti provetti o amanti delle passeggiate a piedi, perché non è necessario compiere l’intero percorso per prendere parte a questa giornata di festa, che prevede anche una pausa di ristoro con il risotto servito nel giardino di Villa Verzolo Monzini.
Si pedalerà, e si camminerà, anche in caso di maltempo.

Tutte le informazioni sulla manifestazione e sul progetto LET sono disponibili nel sito www.let-milano.com, in italiano e in inglese, e nella pagina facebook dedicata al LET 

Lungo il percorso LET 1 –est  (25 chilometri):

Garbagnate Milanese: situato a nord del canale Villoresi lungo la via maestra, la via Milano, sulla quale si affacciano corti con bei portali di origine agricola. A fine Ottocento la costruzione della Stazione Ferrovie Nord ne incrementa la vocazione industriale, in particolare è l’industria dei laterizi che beneficia del terreno ricco di ferretto: nascono le fornaci del Parco delle Groane. 
Senago: attraversata anch’essa dal canale Villoresi, Senago ha molte residenze patrizie tra sei e settecento, ma la principale rimane Villa San Carlo acquistata dal Card. Borromeo nel 1630. Sempre a Senago la settecentesca Villa Verzolo Monzini, con portico vetrato affreschi ed un grande parco. Oggi sede della Biblioteca comunale.
Limbiate: in posizione di confine tra la zona pianeggiante della Valle del Seveso e l’altopiano delle Groane conserva ville monumentali che testimoniano la sua ricca storia, come la settecentesca Villa Pusterla Crivelli Arconati, oggi sede dell’Istituto Agrario Castiglioni. 
Parco delle Groane: oltre 3000 ettari di area naturalistica tra querceti, pinete, brughiere e specchi d’acqua che celano una ricca fauna e flora, elementi di interesse geologico e numerosi siti di archeologia industriale, in particolare le fornaci.
Villa Arconati a Bollate : monumento nazionale, Villa storica del XVII , una delle più prestigiose e rinomate tra le “Ville di Delizie” del Milanese. L’imponente giardino con i suoi teatri e i suoi giochi d’acqua è uno dei rari esempi di giardino alla francese in Italia.

Il Programma:
10.00 - Ritrovo alla stazione di Garbagnate – Parco delle Groane:  consegna bici e partenza
11.00 - Arrivo a Villa Arconati “Il Castellazzo”:  rinfresco e visita
13.00 - Ristoro nel giardino di Villa Verzolo Monzini . Biblioteca di Senago: risotto con bevande ( 5 euro)
14.00 – Attraversata della pineta e dei boschi del Parco delle Groane, infine rientro a Garbagnate

Come raggiungere la stazione di Garbagnate-Parco delle Groane:
In treno
ore 9:32 da Milano Cadorna (linea S3)
ore 9:13 da Milano Garibaldi Passante (linea S1)
In auto
Parcheggio della stazione di Garbagnate

Per partecipare
Per confermare la partecipazione o prenotare la bici inviare una mail a: 
lets-bike@koinecoopsociale.it oppure telefonare al 339 2659230


Contatti
Corso Magenta, 63 - 20123 Milano
Telefono 02 48193088


IL PROGETTO LET – LANDSCAPE EXPO TOUR

I LET Coinvolgono 30 comuni dal nord ovest, da Arese scendendo verso Parabiago, Vanzago, Corbetta e più in giù nell’area del Parco Sud, fino a Cusago e a Gaggiano.  Ad oggi ne sono attivi 3:

LET 1 "Ville storiche e Groane" - Il circuito si estende a nord dell’area Expo e presenta una grande molteplicità di paesaggi, dal percorso urbano, al Canale Villoresi, dai boschi delle Groane alle ville più belle e ricche della provincia di Milano

LET 3 "Arte storia eagricoltura" - Questo percorso ha il suo cuore nel centro storico di Corbetta, magnifico e ricco di ville e palazzi nobili e antichi e ben conservati, per poi svilupparsi nella campagna circostante, con fontanili,  cascine e piccole frazioni.

LET 4 "Terre d'acqua e cascine" - Una sorpresa continua. E’ il circuito che ci porta nel Parco Agricolo Sud Milano in una terra ricca di acqua, a cominciare dal Naviglio Grande su cui si affaccia Gaggiano, punto di partenza del circuito dalla stazione FS.

Il progetto ha avuto il patrocinio di Expo 2015 in quanto - in assoluta coerenza con i temi proposti dall’Esposizione internazionale - permette di riscoprire l’ambiente agricolo che per larga parte caratterizza anche oggi il territorio a ovest di Milano, che circonda l’area Expo. I percorsi sono guidati da una segnaletica fissa con testi in italiano e in inglese insieme a mappe molto curate che forniscono al turista-ciclista informazioni sul paesaggio, sui monumenti, sugli edifici agricoli e religiosi. 

Il Percorso LET 1 è promosso da Fondazione Cariplo, sviluppato da AIM e da LAND Milano, in collaborazione con il Parco delle Groane, il Consorzio di Bonifica ET VIlloresi e le Amministrazioni locali Garbagnate Milanese, Senago, Limbiate, Cesate, Bollate  Arese e Lainate. La biciclettata inaugurale viene organizzata con la collaborazione della cooperativa sociale  Koinè   e della Fondazione Augusto Rancilio, cui è affidato il compito di restaurare  e valorizzare Villa Arconati

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI