Cerca nel blog

martedì 31 marzo 2015

Vino in Festa 2015: dal 25 aprile, al via il grande festival enogastronomico sulla Strada del Vino dell'Alto Adige

Vino in Festa 2015
Al via il 25 aprile la nona edizione del grande festival enogastronomico lungo la Strada del Vino dell'Alto Adige: si inizia subito con una novità, la "Giornata del Vino" di Appiano, per poi proseguire per più di un mese tra appuntamenti, incontri, degustazioni e tour guidati alla scoperta del patrimonio vinicolo locale. Gran finale il 6 giugno, con l'immancabile "Notte delle Cantine"


Bolzano, 31 marzo 2015Puntuale torna anche quest'anno Vino in Festa, la kermesse enogastronomica dedicata alla scoperta dell'arte, della cultura, delle tradizioni e dei sapori della Strada del Vino dell'Alto Adige. Sedici i comuni coinvolti, dal 25 aprile al 6 giugno, per questa manifestazione che – come sempre – è in realtà un grande contenitore di eventi diversi. Si incomincia subito con una novità, ovvero la "Giornata del Vino" di Appiano. Ma i momenti clou saranno tanti, dal Simposio Internazionale del Gewürztraminer (14-16 maggio), che quest'anno festeggia la sua decima edizione, all'attesissimo Festival del Gusto Alto Adige, in programma a Bolzano dal 29 al 31 maggio. Senza dimenticare l'edizione speciale del VinoSafari, all'insegna di vino e salute.






Un programma fitto di eventi, per esperti e semplici appassionati
Con Vino in Festa ce n'è davvero per tutti i gusti: il programma è talmente vasto e articolato da riuscire ad accontentare i desideri più diversi, dal turista che vuole andare alla scoperta del territorio di Bolzano e dintorni (www.bolzanodintorni.info), fino all'esperto di vini che vuole approfondire le proprie conoscenze con degustazioni, visite alle cantine e passeggiate didattiche tra i vigneti.
Tanti naturalmente gli appuntamenti "classici", che ritornano anche quest'anno: tra questi Bacchus Urbanus – ogni sabato di maggio, alle 14.30 – un trekking lungo i percorsi che attraversano le zone produttive dei due vini autoctoni di Bolzano, ovvero il Santa Maddalena e il Lagrein. O ancora le Giornate Altoatesine del Pinot nero, nei paesi di Egna e Montagna (9 e 16-18 maggio): oltre alla premiazione dei vincitori del Concorso Nazionale, non mancheranno degustazioni guidate e seminari. Torna anche il Simposio Internazionale del Gewürztraminer (14-16 maggio, presso la Casa Civica di Termeno), che quest'anno celebra il suo decimo anniversario con la presenza di produttori di primo piano e una libera degustazione di Gewürztraminer internazionali. Il paese di Termeno, in particolare, sarà protagonista di molti altri eventi interessanti, durante le settimane di Vino in Festa: tra questi segnaliamo la tre-giorni Gioia dei Sensi, dal 21 al 23 maggio (con possibilità di scoprire il dietro le quinte delle più rinomate aziende vinicole locali) e la Passeggiata all'insegna del Gewürztaminer (31 maggio), durante la quale si potrà visitare anche l'Hoamet-Tramin Museum, con la sua grande collezione di etichette storiche provenienti da tutto il mondo. 

Grande inaugurazione ad Appiano
Il paese di Appiano ospiterà l'apertura di Vino in Festa, il 25 aprile: durante la Giornata del Vino – dalle 17 alle 22, presso la residenza Lanserhaus – a disposizione dei visitatori ci saranno una ventina di produttori, tra cantine sociali, vignaioli, coltivatori biologici e spumantifici, pronti a presentare i loro vini, con la possibilità per appassionati e conoscitori di centellinare oltre settanta specialità enologiche.

Wineparty a Caldaro: per dare il benvenuto alla stagione
Il 2 maggio tocca invece a Caldaro, che sarà protagonista con lo speciale Wineparty organizzato nel suo incantevole centro storico: a partire dalle ore 19.30 i vignaioli locali proporranno i loro migliori vini bianchi e rossi, tra cui quelli premiati dalla Charta del Kalterersee 2014. Questi stessi vini saranno protagonisti, il 19 maggio, de Il meglio di Caldaro: a far da contorno alla manifestazione, nella piazza Principale, musica e specialità gastronomiche preparate dalla Casa del Vino PUNKT. Mentre il 23 maggio, oltre alla degustazione, ci sarà la possibilità di visitare il vigneto del Museo del Vino, dove crescono varietà di viti che un tempo erano diffuse in tutto l'Alto Adige, come il "Blatterle", il "Fraueler", o il "Versoaln", oggi coltivate solo da pochi viticoltori. 

Vino e salute con il VinoSafari
Edizione speciale anche per il VinoSafari (8 maggio e 5 giugno), altro appuntamento classico che caratterizza la stagione lungo la Strada del Vino dell'Alto Adige: durante Vino in Festa, il tema principale di questa escursione enologica sarà infatti il binomio vino e salute. Si parlerà di consumo moderato e si approfondirà anche il tema dell'impatto ambientale delle coltivazioni, attraverso realtà come la viticoltura biodinamica dalla famiglia Loacker, i vini biologici del Maso Strickerhof e ancora la linea di prodotti cosmetici vinPELLIS.

Gran finale con la Notte delle Cantine
Sebbene gli appuntamenti in programma siano davvero tantissimi, il più famoso si conferma sempre la Notte delle Cantine, che chiuderà in grande stile Vino in Festa: il 6 giugno, dalle ore 17 fino a mezzanotte, le cantine lungo la Strada del Vino dell'Alto Adige apriranno le loro porte ai visitatori, che potranno scegliere tra degustazioni, incontri, concerti e golosi assaggi di specialità regionali (a disposizione un servizio navetta che collega tra loro le cantine). 
Tra gli altri appuntamenti "per far festa", segnaliamo inoltre la Notte di S. Urbano a Terlano (il 25 maggio) e Wine and Fashion a Nalles (5 giugno) con sfilata di moda e cena all'aperto. 

Il vino è anche cultura
Per chi infine ne vuole sapere di più sull'universo vitivinicolo della Strada del Vino dell'Alto Adige, segnaliamo Gustare vini e ambiente a Salorno (il 2 giugno), Il Lagrein al passo col tempo (il 4 giugno a Ora) e Vino & Gusto ad Andriano (il 5 giugno)
Numerosi anche gli spunti culturali: da Vino & Artigianato (il 30 maggio a Cortina S.S.D.V.) a  Vino & Musica a Cortaccia (il 1° giugno).

Ulteriori informazioni e programma dettagliato di Vino in Festa: www.stradadelvino-altoadige.it



Muoversi green. Le proposte per chi vuole lasciare a casa l'auto
Con i treni DB-ÖBB EuroCity si raggiunge comodamente Bolzano da Verona a partire da soli 9 € (da Bologna e Venezia SL a partire da 19 €). I bambini fino a 14 anni viaggiano gratis, se accompagnati da un genitore o da un nonno. Per maggiori informazioni: www.megliointreno.it
Mobilcard Alto Adige
Con Mobilcard, si possono utilizzare tutti i mezzi pubblici del Trasporto Integrato per scoprire l'Alto Adige. Biglietto valido per 7 giorni a 28 €, oppure 3 giorni a 23 €. Mobilcard Junior (sotto i 14 anni) costa la metà, mentre i bambini fino a 6 anni viaggiano gratis. 
Winepass 
Il Winepass apre le porte dell'affascinante mondo della Strada del Vino dell'Alto Adige. Winepass valido per 3 giorni a 35 €, oppure 7 giorni a 40 €. Per informazioni: www.stradadelvino-altoadige.it

Informazioni:
Consorzio Turistico Bolzano Vigneti e Dolomiti
tel. 0471 633 488 
info@bolzanodintorni.info
www.bolzanodintorni.info

--

Il 5 e il 6 aprile, i giovani cavalieri di Mago Merlino in una Magica Caccia al Tesoro alla ricerca dell'Uovo del Drago al Castello di Gropparello (PC)

Natale con chi vuoi, Pasqua con i draghi

Il 5 e il 6 aprile, i giovani cavalieri di Mago Merlino in una Magica Caccia al Tesoro alla ricerca dell’Uovo del Drago al Castello di Gropparello (PC)


Questa è una storia che trova le proprie radici in un tempo lontanissimo, passa attraverso i poteri di un grande mago e coinvolge i piccoli cavalieri dell’epoca contemporanea, chiamati a difendere un castello in pericolo. E, svolgendosi a Pasqua e a Pasquetta, non può non contemplare la presenza delle uova. Solo che, stavolta, non si tratta di uova di cioccolato…

Il 5 e il 6 aprile 2015, tutti i bambini sono invitati a rispondere all’appello di Merlino, tornato dal suo esilio nei libri e nelle leggende per salvare il Castello di Gropparello, sulle colline piacentine, messo in pericolo dalla possibilità che un oscuro presagio sia destinato a tramutarsi in realtà.  

 Il mentore di Artù ha infatti avuto la visione di un’armata proveniente da terre lontane, al servizio di un re nemico, in rapido avvicinamento al maniero, mosso da intenzioni d’assedio e di conquista. Ma un drago bianco, comandato da un giovane cavaliere sarebbe riuscito a sconfiggerlo, dopo una lunga battaglia. 

La visione diceva che il drago era comandato da un giovane cavaliere, che nella prima luna di primavera aveva trovato un uovo di drago sotto le mura del castello, e che essendo presente allo schiudersi dell’uovo, era diventato il cavaliere di quel drago godendo per tutta la vita della sua fedeltà e della sua grande forza. Egli sarebbe stato chiamato il Primo Cavaliere del Drago, difensore del Castello di Gropparello. 

Merlino ha quindi atteso per tutto l’inverno  che arrivassero giovani valorosi da accompagnare alla grande prova, una magica caccia la tesoro alla Ricerca dell’uovo del Drago, per sconfiggere gli eserciti nemici. Ora il momento è giunto: i piccoli cavalieri arrivati da ogni dove, daranno vita ad una grande caccia al tesoro, alla fine della quale il più meritevole – che otterrà il titolo promesso - troverà l’Uovo di Drago, mentre a tutti gli altri la fata del Lago porterà ovetti di cioccolata.

L’attività, alla scoperta delle Gole del Vezzeno e delle popolazioni di draghi che ancora le abitano, si sviluppa nei giorni di domenica 5 e di lunedì 6 aprile, nei boschi e nelle valli che circondano il castello. Ingresso, con prenotazione obbligatoria, al prezzo di 18,50 euro per gli adulti e 15 per i bambini, comprensivo di visita al Castello, Parco delle Fiabe – il primo parco Emotivo d’Italia - e l’avventura Caccia all'Uovo del Drago, con cavalieri, orchi e streghe. I biglietti vanno ritirati entro le 12.

Per informazioni: Castello di Gropparello
Via Roma 84, 20025 – Gropparello (PC)
Tel. 0523.855814 

UNA SETTIMANA DI COOKING SHOW A GARDA: FISH & CHEF CONQUISTA TUTTO IL LAGO

L'edizione 2015 toccherà le tre province bagnate dal Benaco.
Oltre alle tradizionali cene stellate, per un'intera settimana va in scena "Cuochi del Lago & Prodotti d'Eccellenza
", spettacoli di cucina lungo la riviera a Garda con i top chef locali


Non solo i migliori chef d'Europa alle prese con il pesce di lago, non solo le tradizionali cene stellate interpretate da alcuni dei più importanti nomi della cucina italiana: l'edizione 2015 di Fish & Chef, in programma dal 22 al 29 aprile,  riserverà agli appassionati gourmet un vero e proprio evento nell'evento: si tratta di "Cuochi del Lago & Prodotti d'Eccellenza", ovvero una settimana di cooking show sulla sponda del lago, nella splendida cittadina di Garda. Durante gli spettacoli di cucina, realizzati da alcuni dei più rinomati chef del Garda, il pubblico potrà assistere alle diverse performance per deliziarsi il palato e carpire i trucchi dei protagonisti ai fornelli.


Ad ospitare questi spettacoli del gusto en plein air  sarà lo spazio STOBAG I.S.L.A, con la cucina trasportabile Electrolux. Nella incantevole cornice del lungolago di Garda, dunque, ogni giorno andrà in scena un'edizione diurna di Fish & Chef con "Cuochi del Lago & Prodotti d'Eccellenza", otto appuntamenti di cooking show e degustazioni da non perdere.


Dalle ore 11.00 alle 12.00,  uno chef gardesano presenterà  una sua ricetta con speciali finger food dedicati ai prodotti del Garda. Tutti i pomeriggi, invece, si terranno incontri-degustazione con le cantine del Custoza.  L'intenso programma di queste giornate prevede anche un viaggio sensoriale alla scoperta del  pesce di lago, grazie a Trota Oro, e momenti di incontro con Roner e i suoi pregiati distillati.

 

LE CENE STELLATE FIRMATE FISH & CHEF-  Oltre ai cooking show la kermesse riserverà un'altra importante novità: per la prima volta, le cene stellate di Fish & Chef varcheranno i confini del veronese per toccare tutte le più affascinanti località delle tre province che si affacciano sul Benaco, quella veronese, quella trentina e quella bresciana. Ad aprire le danze, il 22 aprile, sarà lo chef Moreno Cedroni del Ristorante Madonnina del Pescatore di Senigallia che proporrà la sua versione delle delikatessen del Garda all'Hotel Bellevue San Lorenzo di Malcesine.


La sera successiva sarà la volta poi di Riva del Garda dove, nella suggestiva cornice dell'Hotel Lido Palace, è atteso Alessandro Gavagna, chef del ristorante friulano La Subida (Cormon). Il 24, dal Ceresio 7 di Milano, dove si è svolta anche l'anteprima dell'evento, giungerà sul Lago lo chef Elio Sironi, che si esibirà al Grand Hotel Fasano a Gardone Riviera. Una cena a quattro mani quella che si svolgerà invece il giorno dopo al Ristorante Capriccio di Manerba, con i due fratelli Portinari - Nicola in cucina, Pierluigi sommelier ─ dal Ristorante La Peca di Lonigo (VI).

 

Il 27 aprile, a Garda, l'Hotel Regina Adelaide ospiterà uno chef che di lago se ne intende: Marco Sacco del Ristorante Piccolo Lago, locale affacciato direttamente sul Lago di Mergozzo (Verbania).


Sarà invece un ospite internazionale ─ Dirk Holberg del Ristorante Ophelia sul Lago di Costanza ─ il protagonista in cucina per l'appuntamento del 28 aprile all'Hotel Aqualux di Bardolino.


A La Casa degli Spiriti di Costermano, il 29 aprile, andrà in scena il gran finale: la conclusione dell'edizione 2015 è affidata a un'equipe d'eccezione, il Dream Team Lake Garda, composto da 15 top chef del Garda, che giocheranno in casa per interpretare i prodotti del loro territorio.

 

A rendere possibile quest'anno la realizzazione di Fish&Chef numerosi partner come Air Dolomiti, grazie a cui sarà ancora più facile raggiungere le sponde del Garda e le cui assistenti di volo saranno presenti a tutti gli appuntamenti. Il Consorzio Tutela Vino Custoza porterà sulle tavole i suoi vini DOC: a Fish & Chef si potranno degustare i vini delle aziende Gorgo, Le Vigne di San Pietro, Menegotti Antonio,  Albino Piona, Monte Del Frà, Cavalchina e Ronca.


Accanto alle paste di Monograno Felicetti, storico pastificio della Val di Fiemme nato nel 1908, non mancherà l'Olio  Extra Vergine D'Oliva Ca'Rainene di Paolo Bonomelli, caratterizzato da un profondo legame con il territorio del Lago di Garda e con le sue cultivar autoctone, i prodotti Trota d'Oro, quelli della Sartori Carni e i formaggi del Caseificio Baldo Garda di San Zeno di Montagna, per concludere in bellezza con i distillati altoatesini di Roner (Termeno). Tra i partner anche il Club Amici del Toscano e Bonera Group di Brescia con Lexus.

 

Informazioni per il pubblico: www.fishandchef.it

Le prenotazioni per le cene e i pernottamenti devono essere effettuate direttamente negli alberghi.

Seguiteci anche sui social network: #FishAndChef - @FishAndChef

Nuovo concept di ospitalità in agriturismo: le proposte del Cantico della Natura

Rinnovare una splendida dimora del 1600 e renderla una struttura ricettiva adatta a qualsiasi tipo di cliente è stata la scommessa di Francesco e Monia Micci, che hanno dato vita a un nuovo concept di ospitalità.

Agriturismo sul Lago Trasimeno – Il Cantico della Natura30 marzo 2015 – Il Cantico della Natura è un progetto nato nel 1999 è che oggi si è consolidato grazie al lavoro costante e alla dedizione di Monia e Francesco Micci, che hanno dato vita a una struttura ricettiva ideata su misura per le esigenze di qualsiasi tipologia di cliente.

L'ampia gamma di proposte, infatti, rende questo agriturismo sul Lago Trasimeno un posto ideale per vacanze con la famiglia, di coppia o anche per soggiorni di lavoro. La struttura è inserita in un contesto naturale dalla bellezza incomparabile, a cui fa da contraltare l'austerità dell'ediicio in pietra, sapientemente ristrutturato, che costituisce l'agriturismo.

Il Cantico della Natura è uno dei primi alberghi in Italia ad aver aderito al marchio EcoworldHotel ed è una struttura completamente ecocompatibile. Offrire un'ospitalità con un impatto ambientale ridotto ai minimi termini è sempre stato uno degli obiettivi primari, e influenza anche il tipo di accoglienza che si vuole offrire. Dalle linee di cortesia ai materiali utilizzati all'interno della struttura, si evince la grande attenzione posta dalla direzione verso le tematiche ambientali.

Gli ospiti stessi sono sensibilizzati rispetto a queste tematiche in modo indiretto, attraverso proposte volte alla scoperta delle bellezze del territorio e tramite le esperienze enogastronomiche che vengono offerte ai clienti. Infatti, all'interno dell'agriturismo non solo sono venduti i prodotti realizzati dall'azienda agricola, come l' olio extravergine d'oliva biologico, ma nel ristorante si possono assaporare piatti realizzati con prodotti a Km0.

Ambiente, buona tavola e accoglienza accurata sono solo alcuni degli ingredienti che rendono Il Cantico della Natura il posto ideale per le vacanze. Per chi si sposta con la famiglia, la struttura mette a disposizione delle Family Suite e delle facilitazioni ideate appositamente per i piccoli ospiti. Inoltre, i bambini fino all'età di 10 anni sono ospitati gratuitamente. Un gran vantaggio che si vuole offrire alle famiglie, che spesso hanno difficoltà a spostarsi, proprio a causa di prezzi troppo alti.

Inoltre, essendo inserito tra le 10 strutture più romantiche d'Europa, questo agriturismo sul lago Trasimeno si candida a essere la meta ideale anche per coppie in cerca di un soggiorno tranquillo, dove dedicarsi esclusivamente alla persona amata. Complici l'atmosfera delle camere e le diverse proposte messe a disposizione, sarà impossibile non vivere la vacanza che si desidera. Un ulteriore sconto è riservato alle coppie che prenotano grazie all'Amorimetro. Collegandosi al sito, ilcanticodellanatura.it, è possibile cliccare in un'apposita sezione, dove si accede a un simpatico quiz che ha il compito di "misurare" l'amore di coppia. Alla fine del quiz si ottiene un punteggio che corrisponderà allo sconto di cui si beneficerà una volta prenotato il soggiorno.

Gli ospiti della struttura,in più, potranno beneficiare di numerosi servizi. Infatti, l'agriturismo è dotato di ristorante, di un centro benessere molto particolare e piscina con vista sul lago. Per gli amanti degli sport all'aria aperta c'è la possibilità di andare a cavallo, in bicicletta, oppure di scoprire i dintorni attraverso i percorsi di trekking. Queste sono solo alcune delle attività che si possono praticare scegliendo Il Cantico della Natura, come meta delle proprie vacanze.

Chi, dunque, è alla ricerca di un agriturismo sul lago Trasimeno per trascorrere una vacanza all'insegna del relax, del benessere e del contatto più autentico con la natura, Il Cantico della Natura rappresenta la soluzione più indicata. Tutte le informazioni sui pacchetti e sulle offerte disponibili sono consultabili sul sito web www.ilcanticodellanatura.it, basta scegliere tra le varie proposte indicate, il tipo di soggiorno che si desidera prenotare.

Il Cantinco della Natura
Case Sparse n.50 Montesperello di Magione (PG)
E-mail: info@ilcanticodellanatura.it
WhatsApp: +39.3664324867
Telefono: +39.075.841454

Nuove destinazioni svedesi nell'estate Finnair

Finnair espande il network in Svezia: quattro nuove destinazioni per l'estate 2015

Milano, 31 marzo 2015 – A partire dall'estate 2015 il network Finnair si arricchisce di quattro destinazioni stagionali svedesi. Le nuove mete, Umeå, Luleå, Norrköping e Visby, sono veri gioielli scandinavi che a breve potranno essere raggiunti anche dai passeggeri Finnair alla ricerca di itinerari originali nel nord più autentico.



Umeå e Luleå, affacciate sul Golfo di Botnia, sono i due principali centri urbani della Svezia settentrionale e presentano un'offerta culturale vivace e variegata. Grazie alla sua università, Umeå conta una popolazione di oltre 35.000 studenti ed è stata nominata Capitale Europea della Cultura nel 2014, ospitando decine di eventi, fiere, esposizioni e concerti. 

Terra di Sami e tradizioni millenarie, la città offre splendidi scorci paesaggistici. La natura è protagonista anche a Luleå, dove si può incontrare la Lapponia più vera: a pochi km dal centro sorge la riserva naturale di Bälinge, ricoperta da boschi di pini secolari e diverse specie di orchidee. 

 Qui il sole di mezzanotte splende per tutta l'estate regalando emozioni inappagabili. Umeå e Luleå saranno servite con collegamenti giornalieri via Helsinki in partenza da Milano e Roma (tariffe a partire da 207€ a/r*).



Alle perle baltiche si aggiungono altre due destinazioni operate in precedenza da Flybe Finland. Visby, situata nell'isola di Gotland, a sud di Stoccolma, vanta un magnifico centro storico medievale, dichiarato dall'UNESCO patrimonio dell'umanità, oltre a meravigliose attrazioni di carattere storico e paesaggistico che ne fanno una meta ideale per godere del fascino nordico durante i mesi estivi. 


Norrköping, definita la "Manchester di Svezia", ospita invece il maggiore festival musicale svedese. Da antico centro industriale si è trasformata in una splendida cittadina con numerosi canali, edifici in mattoni rossi, musei, parchi e persino uno zoo. Durante la stagione estiva Norrköping sarà collegata a Milano e Roma via Helsinki con voli giornalieri (prezzi a partire da 210€ a/r*), mentre Visby sarà servita con frequenza tri settimanale (tariffe da 303 a/r*).

*Tariffe tasse incluse, soggette a restrizioni e disponibilità, posti limitati. La compagnia si riserva di modificare i termini dell'offerta senza preavviso.


Finnair
Finnair vola attraverso Asia, Europa e Nord America con rapidi collegamenti via Helsinki, trasportando oltre nove milioni di passeggeri all'anno e connettendo 15 città asiatiche con più di 60 destinazioni in Europa. Pioniere del volo ecosostenibile, Finnair sarà il primo vettore europeo a operare con gli ecologici Airbus A350 XWB di ultima generazione e ha i punteggi più alti a livello mondiale nel Carbon Disclosure Project. Unica compagnia aerea nordica a poter vantare un punteggio Skytrax di 4 stelle, Finnair ha anche vinto il World Airline Award come Miglior Compagnia del Nord Europa negli ultimi cinque anni consecutivi. Finnair è membro oneworld, l'alleanza delle compagnie leader a livello mondiale nel garantire ai viaggiatori internazionali i più elevati standard di servizio e di comfort.

Viaggi su misura in crescita: CartOrange +18% nel 2014

La più importante azienda italiana di consulenti di viaggio ha chiuso un altro anno molto positivo. L'AD Gianpaolo Romano: «Consulenza a domicilio e servizio su misura, forniti da una rete di vendita qualificata, ci hanno permesso di posizionarci come leader del settore, soprattutto sul segmento viaggi di nozze»


CartOrange chiude un altro anno di crescita. L'azienda, che rappresenta il più grande network italiano di consulenti di viaggio e che ha portato questa figura professionale nel nostro Paese quindici anni fa, ha chiuso il bilancio 2014 con un giro d'affari a +18% rispetto all'esercizio precedente e una crescita del 24% nel settore viaggi di nozze.  

La crescita e gli investimenti sono stati integralmente autofinanziati con proprie risorse, generate da un sistematico ed importante cash flow positivo.

Nel comparto dei viaggi sartoriali, pianificati su misura secondo le richieste dei clienti, gli Stati Uniti si confermano la destinazione che genera il maggior giro d'affari, mentre tra le mete emergenti si segnala il Giappone. Si evidenzia anche un incremento di oltre il 20% per quanto riguarda il giro d'affari dei viaggi di nozze in Australia e Sud Africa. Nell'ambito dei pacchetti vacanze crescono Grecia e Spagna e, nel medio raggio, appaiono in forte ascesa gli Emirati Arabi.

Si conferma quindi il trend positivo che ha visto il giro d'affari dell'azienda raddoppiare dal 2009 a oggi, caso eccezionale per il mondo del turismo organizzato, un settore che dal 2007 al 2013 ha subito un vero e proprio dimezzamento del valore passando da 7,2 miliardi di euro a 3,8 miliardi di euro mentre il numero di agenzie di viaggi è diminuito da 13.227 a 9.091 (fonte Gfk).

Commenta l'amministratore delegato Gianpaolo Romano: «I risultati positivi del 2014 confermano la validità del modello secondo il quale CartOrange ha scelto di operare fin dal 1999: una rete di consulenti per viaggiare, altamente qualificati, che puntano a realizzare proposte su misura per soddisfare ogni esigenza del cliente». Questo modo di lavorare sartoriale  si riflette anche nella modalità peculiare con cui i consulenti CartOrange incontrano i clienti: «A domicilio, oppure in qualsiasi luogo indicato dal cliente stesso, in orari flessibili e per lui comodi» spiega sempre Romano.

La personalizzazione del servizio è una delle chiavi del successo di CartOrange, specialmente nel settore viaggi di nozze: «È un ambito in cui bisogna saper confezionare viaggi di alto profilo –continua Romano–, gestendo richieste anche insolite e puntando sull'aspetto esperienziale. Gli sposi si aspettano di vivere emozioni uniche e di immergersi nella realtà dei luoghi visitati».

CartOrange è in espansione anche sotto l'aspetto occupazionale: haraggiunto quota 400 consulenti in tutta Italia e per il 2015 punta a inserirne altri 150. La Travel Academy CartOrange gestisce oltre 200 appuntamenti all'anno per formare i venditori che operano poi al domicilio del cliente oppure appoggiandosi ad uno dei 12 Travel Office di CartOrange sul territorio nazionale.



CartOrange - Viaggi su misura (www.cartorange.com) è la più grande azienda di Consulenti per Viaggiare®, attiva in Italia da oltre dieci anni con più di 400 professionisti e svariate filiali sul territorio nazionale. Con il progetto Viaggi nel Tempo CartOrange aggiunge una dimensione nuova al viaggio: gli itinerari sono pianificati da storici e archeologi che curano lezioni preparatorie per i partecipanti e poi li accompagnano sul posto di persona o con un e-book dedicato.

Con Viaggigiovani.it tra cultura e relax, ingredienti doc per il perfetto SUMMER DREAM


Tutti pronti per l'estate?
Con Viaggigiovani.it tra cultura e relax, ingredienti doc
per il perfetto "summer dream"
Finalmente si comincia a sentire profumo d'estate, e con esso la voglia di partire si fa ancora più.. scalpitante. I #NomadiModerni che scelgono Viaggigiovani.it pensano alla stagione dei grandi tour e iniziano a preparare zaini e trolley! Tantissime le idee e le proposte pensate per l'estate 2015, che mixano in uno sfolgorante caleidoscopio di colori mare, cultura e tanto relax.

Perché la bellezza di scoprire nuovi territori, ed esplorare nuove emozioni, si fa ancora più divertente se in valigia si infila anche uno sgargiante bikini o un boxer a fantasia, per concedersi un meritato riposo sulle spiagge più belle del mondo. Le calienti destinazioni sudamericane, Cuba e Messico sono perfette per chi cerca una vacanza dove il "sapore di sale" dei mari esotici si sposa con interessanti itinerari culturali. Cuba è un vero mondo a sé, tutto da scoprire, e il tour di Viaggigiovani.it ne tocca le principali città, dalla suggestiva Havana a Cienfuengos, da Trinidad alla splendida Santiago de Cuba, per immergersi nella cultura e nelle particolarità uniche al mondo della vita cubana.

Prima di rilassarsi al sole di Cayo Coco. La stessa cosa vale per il Messico, dove la cultura Maya (scampato il pericolo della tanto chiacchierata "fine del mondo") vi attende per un tuffo nelle millenarie e avanzatissime conoscenze scientifiche che hanno dato origine ad uno dei monumenti più impressionanti del mondo: El Castillo di Chichen Itza, la gigantesca piramide-orologio perpetuo.

E per ammirare i siti archeologici di Palenque e Calakmul, città importantissime della civiltà perduta. Senza però dimenticare una tappa relax di qualche giorno sulla straordinaria costa di Tulum, un mix di antico e selvaggio che conserva le foreste di mangrovie su baie di sabbia bianca e dalle acque trasparenti.
A breve distanza dall'Italia ma dal fascino già pienamente esotico, la Turchia conquista al primo sguardo. Culla di civiltà e mediterranea nell'anima, Istanbul è la Roma d'Oriente, mentre la Cappadocia incanta con i suoi paesaggi fiabeschi dominati dai colori del deserto. Spostandosi verso il sud del Paese, l'antica Licia dove si trova anche la celebre città di Efeso che conserva importanti templi romani, ci si tuffa nel mare più blu soggiornando in piccoli centri balneari che hanno mantenuto l'autenticità, come Kas, da cui partire per escursioni sul tipico caicco. Resa celebre dai fortunati film dedicati agli animali che dallo zoo di New York cercano di tornare alla "vita selvaggia", la straordinaria isola del Madagascar offre uno scorcio di natura in un ecosistema assolutamente unico al mondo.

Animali che vivono solo qui (come i dolcissimi lemuri, protagonisti anche del cartone animato targato Pixar) colori incredibili, parchi naturali sterminati rendono questo lembo d'Africa il "paese naturalistico per eccellenza". Città in stile svizzero-francese e dalla ricca vita culturale, parchi da esplorare e magnifiche spiagge dorate punteggiate da casette di pescatori, ecco la vera dolcezza di vivere!!

Chi è ammaliato dal fascino dell'Oriente non può perdere lo straordinario programma di Viaggigiovani.it dedicato all'Indocina. Ci si sposta tra Thailandia, Cambogia e Vietnam, assaporandone fascino e magia. Partendo da Bangkok, metropoli del Sud Est asiatico con innumerevoli templi buddisti nella città antica e una ricchissima vita commerciale in quella moderna, si passa ai siti archeologici più interessanti della Cambogia, come Angkor, per poi giungere alla meravigliosa Ho Chi Min, la leggendaria Saigon, ora città contemporanea dove convivono storia e influenze marcatamente europee. Da non perdere assolutamente il mare di Phan Thiet, tipico villaggio di pescatori a 200 chilometri dalla capitale del Vietnam.

Mix di influenze coloniali e natura dal fascino incomparabile l'isola di Ceylon, oggi Sri Lanka, che offre scoprire piantagioni di tè e spezie accanto a siti buddisti millenari, campi da golf e parchi naturali ricchi di elefanti e leopardi. Un mondo di tradizioni, a cui i
#NomadiModerni possono avvicinarsi grazie agli spettacoli culturali organizzati quasi tutte le sere del tour. Sulla via del ritorno si incontra la città di Unawatuna, dalle splendide spiagge bianche, dove si possono vedere resort di lusso ma anche pescatori all'opera secondo l'antico sistema di inerpicarsi su pali di legno piantati nell'acqua bassa.. Pronti a prenotare il posto in uno dei tour di Viaggigiovani.it?
Per informazioni:
Nico Tour Operator di Viaggigiovani.it
Via Cesare Abba 6 - Trento
Tel. +39 0461 1923456

Agriturismo a Pasqua. Attenzione alle fregature!

Roma, 31 Marzo 2015. L'agriturismo torna in auge per le vacanze pasquali ma attenzione alle fregature! I furbi, come al solito, non sono pochi e sotto le mentite spoglie di una struttura agrituristica si cela il semplice ristorante in campagna. Vediamo di capire.

L'agriturismo e' un' attivita' complementare rispetto a quella propriamente agricola, vale a dire che l'agricoltore integra le entrate derivanti dalla propria attivita' di conduzione del fondo (che deve essere preminente, a differenza di quella relativa al turismo rurale e all'ecoturismo che non prevedono tale obbligo) con l'offerta di  vitto e/o alloggio.

La ristorazione prevede la somministrazione di pasti e bevande ricavati prevalentemente dalle materie prime dell'azienda e della zona. Un'ottima iniziativa, prevista dalla normativa nazionale e da quelle attuative regionali, che ha lo scopo di valorizzare i prodotti locali e nel contempo fornire un'ulteriore fonte di reddito per l'agricoltore.

Per questo, oltre ai tradizionali sostegni all'agricoltura, le aziende agrituristiche ricevono finanziamenti pubblici aggiuntivi e facilitazioni (deroghe urbanistiche e sanitarie, formazione, promozione, ecc.), destinati a sostenere questa benemerita attivita'. Insomma il consumatore nel momento in cui siede a tavola ha gia' dato un contributo, con le proprie tasse, allo sviluppo dell'azienda agrituristica e vorrebbe tranquillamente gustare i "prodotti del contadino".

Succede a volte che le materie prime non siano... "prevalentemente ricavate" dall'attivita' del podere. Come distinguere dunque un agriturismo vero da uno fasullo?

Qui di seguito alcune domande da fare prima di prenotare.
* chiedere  l'estensione della azienda: un agriturismo non puo' avere, per esempio, un solo ettaro di terra per fornire i propri alimenti.
* chiedere quanti posti ci sono nel ristorante: un agriturismo non puo' avere 200 coperti!
* chiedere quali materie prime produce l'azienda: se c'e' solo l'orto, di proprio al massimo possono fornire il rosmarino!
* chiedere se nelle vicinanze esistono impianti industriali, autostrade o grandi citta': l'aria pulita dovrebbe essere una condizione essenziale da esigere.
* chiedere il prezzo: come gia' detto, un contributo con le nostre tasse l'abbiamo dato. Riteniamo equo un costo medio di 40 euro a persona a notte, compresa la prima colazione (con prodotti locali e non con i dolci industriali!).
* chiedere un depliant dell'azienda o visitarne il sito internet: sapere dove si va evita delusioni!

Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Alla scoperta di Luciano Pavarotti, Enzo Ferrari e delle altre imperdibili eccellenze del territorio modenese, con le proposte delle Terme della Salvarola


Eccellenza Land

Alla scoperta di Luciano Pavarotti, Enzo Ferrari e delle altre imperdibili eccellenze del territorio modenese, con le proposte delle Terme della Salvarola


Milioni di persone hanno pronunciato questi nomi: Enzo Ferrari e Luciano Pavarotti. Due inossidabili miti che grazie a passione, talento e genio hanno fatto conoscere Modena in tutto il mondo. Una terra ricchissima anche di tesori artistici, culturali e gastronomici che, in occasione di EXPO 2015, la provincia modenese consentirà - fino al 31 ottobre 2015 - di scoprire con l’imperdibile proposta: "Discover Ferrari & Pavarotti Land"
Dai Musei Ferrari di Modena e Maranello alla casa in cui abitò il Maestro Pavarotti (apertura straordinaria al pubblico per l'occasione), dalle acetaie del famoso Balsamico Tradizionale ai caseifici del Parmigiano Reggiano, dal Museo del Salume fino alle meraviglie architettoniche medievali e rinascimentali dei centri storici di Modena, Maranello, Nonantola (ben collegati con le linee ferroviarie tradizionali e ad Alta Velocità) e con il centro storico di Sassuolo. Proprio da quest’ultima cittadina, famosa per l’imponente Palazzo Ducale Estense, partirà "Ceramicland" (un secondo circuito incentrato sulle aziende della ceramica, leader del settore. Sarà possibile osservare l’intero ciclo produttivo, partendo dalla creatività dei laboratori del design, ai musei che ne raccontano la storia, passando per le officine che progettano e producono impianti, fino alla produzione delle piastrelle e alle visite degli showroom aziendali). 
La stagione sarà anche costellata da numerosi eventi sul tema del cibo, per gustare appieno tutti i sapori del territorio. Un’esperienza unica e straordinaria di turismo enogastronomico, culturale, motoristico ed industriale che valorizza uno dei territori di punta del Made in Italy e che vede protagonista Salvarola Terme, sulle prime colline di Modena. Località ideale per il soggiorno di relax ma vicinissima ai più importanti poli attrattivi gode del valore aggiunto della SPA termale. 
L’Hotel Terme Salvarola (4 stelle) mette a disposizione i pacchetti "Discover Ferrari & Pavarotti Landda 1, 2 o 3 notti che comprendono pernottamento in camera doppia Classic con prima colazione a buffet e le visite al centro storico di Modena, Patrimonio UNESCO, al Palazzo Ducale Estense e al centro storico di Sassuolo, ad un’acetaia produttrice di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena con degustazione, ad una cantina di Lambrusco con degustazione, al MU.SA. - il Museo del Salume - a un caseificio di Parmigiano Reggiano, alla prestigiosa collezione di auto d’epoca Panini e alla casa del Maestro Pavarotti. Inoltre 1 biglietto per il Museo Ferrari di Maranello, 1 biglietto per il Museo Enzo Ferrari di Modena (tutte le navette incluse).
Il pacchetto da una notte con 1 Percorso Benessere alla spa termale Balnea (con piscine termali a varie temperature con idromassaggi, sauna, bagno di vapore, sala relax, palestra cardio fitness, solarium estivo nel giardino) e 1 massaggio rilassante agli oli orientali a lume di candela, tra aromi e musiche soft (30 minuti) costa 179 euro per persona.
Il pacchetto da due notti non include il massaggio ma offre ben 2 giornate di Benessere alla spa termale Balnea. Costa 195 euro per persona.
Il pacchetto da tre notti comprende anche 3 giornate di Benessere alla spa termale Balnea e 1 massaggio rilassante tra aromi e musiche soft (30 minuti). Il prezzo è di 325 euro per persona.
Su richiesta biglietto del treno per Milano con ingresso EXPO.


Per informazioni: Terme della Salvarola
località Salvarola Terme sulle colline di Modena
Tel. 0536.871788
E-mail info@hoteltermesalvarola.it      

lunedì 30 marzo 2015

Nasce il glamping. Il modo glamour di fare camping




Si scrive glamping, si legge glamour camping. Ma che cosa è l’ultima tendenza in fatto di campeggio?
Il glamping coniuga il piacere di dormire sotto le stelle, lontani dalle luci e dalla confusione al lusso di una vasca da bagno, di un letto comodo, di una cena gourmet; il tutto a prezzi abbastanza sostenibili. Insomma, campeggio sì ma eco-chic.

Ecco un piccolo tour del mondo nei campeggi glamour.

Lusso esotico a Venezia
Vi ricorderete di essere a Venezia solo per i lampadari di Murano e gli specchi tipicamente locali, ma per il resto vi sembrerà d’essere in Oriente o in Africa.
Nelle grandi tende del Lodge Resort Canonici di San Marco vi sembrerà davvero di trovarvi nell’atmosfera magica delle osasi del deserto.
Fuori, a portata di bicicletta, le calli e i campielli della Serenissima, il graticolato romano (l’antico sistema viario dell’Impero) che ancora si può ammirare a Mirano e le sontuose ville del Brenta.

Sahara, tra fascino e glamour
All’Erg Chigaga Luxury Desert Camp non c’è bisogno di rituali che vengono da lontano per sentirsi in un luogo esotico. Una vera e propria oasi paradisiaca, nel bel mezzo del deserto del Sahara, dove il Marocco tocca l’Algeria e le dune di sabbia dorata si susseguono per chilometri e s’innalzano fino a 300 metri.
Sarà per questo che gli avamposti tendati dell’Erg Chigaga hanno un gusto particolare. Seduti sui pouf del salotto, all’aria aperta del campo potrete ammirare il sole che sorge a illuminare il Sahara.

Stile magrebino nella savana africano
Al Sasaab Lodge, nella savana africana del Kenya, le tende a cinque stelle sono in stile maghrebino: tappeti, cuscini ricamati e architetture che ricordano i ksar, i villaggi fortificati berberi. Le tende misurano 100 metri quadrati, hanno piscine private e bagni open air, e nel prezzo è compreso praticamente tutto: safari ed escursioni di birdwatching, giri in cammello e cene nella foresta, e poi le visite ai villaggi Samburu e i massaggi rilassanti della spa.

Confort indonesiano in versione ecologica
Chi cerca il comfort in versione ecologica lo trova all’Amanwana, sull’isola di Moyo, a Est di Bali, Indonesia. Affacciato su una baia isolata, nel cuore di un parco marino protetto sul mare di Flores, è un punto di partenza per trekking, immersioni ed escursioni sull’isola di Komodo. Ha soltanto 20 tende, poggiate su piattaforme in pietra di corallo con pavimenti in legno e arredi in materiali naturali. Spettacolare il padiglione aperto con vista sul mare che ospita la sala da pranzo e il bar.

Il lusso in versione Old West
In mezzo alle praterie del Montana, il Resort at Paws Up è un vero e proprio campo tendato deluxe.
Lusso a parte, l’ambiente è da Old West: ci sono il saloon, le stalle per i cavalli, il negozio di souvenir western. Il cibo è quello tipico del Montana, in versione raffinata e creativa.
Per gli ospiti c’è l’imbarazzo della scelta: giri a cavallo, battute di pesca nel fiume, escursioni per avvistare la fauna selvatica, mountain bike e i trattamenti nella spa del campo.

Se non potete permettervi niente di tutto questo oppure preferite il campeggio in stile classico e spartano potrete reperire tutta gli accessori camping online, come per esempio sul sito di campingshop.
Qui potrete scegliere tra innumerevoli articoli ed usufruire di particolari scontistiche.

Giovedì 2 aprile 2015, appuntamento al Ristorante Orsatti 1860 per la terza tappa della rassegna che esalta i piatti tipici di Ferrara e della sua Provincia

I sapori della cucina ferrarese dalla Valle al Mare

Giovedì 2 aprile 2015, appuntamento al Ristorante Orsatti 1860 per la terza tappa della rassegna che esalta i piatti tipici di Ferrara e della sua Provincia.

Fino al 30 aprile 2015 si aprono per gli amanti della buona cucina le porte dei ristoranti della rassegna gastronomica “Visit Ferrara a tavola: i giovedì dei sapori ferraresi”. Ogni giovedì, grazie al consorzio Visit Ferrara – che mette insieme 86 operatori turistici di tutta la Provincia - gli ospiti possono accomodarsi in uno dei 5 ristoranti della città protagonisti dell’iniziativa e provare un menu a tema, testando ricette e piatti tipici del territorio. Il prossimo goloso appuntamento è per il 2 aprile al Ristorante Orsatti 1860 (0532.202693) all’insegna di un percorso culinario che va “Dalla Valle al mare”

Si comincia con un antipasto di panzanella con frisullo e alici marinate, si continua con un risotto alla comacchiese con robiola e scampi crudi, per poi degustare sgombro su foglia di pane con pomodori e crema di basilico al mortaio, dolci della maison Orsatti, vini locali d’autore e digestivi. Il menu completo è al prezzo di 30 euro.

I prossimi appuntamenti con la rassegna sono il 9 aprile alla Trattoria Da Noemi (0532.769070) con piatti a base di “Zucca”, il 16 aprile nel Ristorante 381 Storie da Gustare (0532.762052) con una cena a tema “Cous cous” e il 30 aprile all’Osteria della Campana con un menu a tema “Carciofo in veste locale”.

Si può prenotare contattando telefonicamente i singoli ristoranti oppure online sul sito del consorzio www.visitferrara.eu

Per informazioni: Consorzio Visit Ferrara
Via Borgo dei Leoni 11, Ferrara (FE)
Tel. 0532 783944, 340 7423984
E - mail: 
assistenza@visitferrara.eu

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI