Cerca nel blog

lunedì 28 settembre 2015

Expo 2015 e Commissione Europea: incontri tra pmi nel settore del turismo enogastronomico per scoprire opportunità d’investimento e partenariato

Milano, 28 settembre 2015 – La valorizzazione dell’enogastronomia come fattore di forte attrattività per il turismo europeo e internazionale è il tema affrontato nel sesto degli otto eventi organizzati dalla Commissione europea nell’ambito dell’Expo Milano 2015, legati al tema dell’Esposizione Universale “Nutrire il Pianeta. Energia per la vita”, per rafforzare il sistema delle PMI europee e favorirne lo sviluppo globale.

Focus di questo evento, promosso dalla Direzione Generale per il Mercato Interno, l’Industria, Imprenditorialità e le PMI (DG GROW) della Commissione Europea, il turismo enogastronomico: “In occasione di Expo, è giusto valorizzare un settore fondamentale dell’economia europea, stabile nonostante la crisi: il turismo, che rappresenta il 12% del PIL e crea posti di lavoro per i giovani (il 20% dei lavoratori nel settore turistico sono under25) – ha sottolineato Antonio Tajani, Vice Presidente del Parlamento Europeo – Per questo è importante promuovere la competitività di questo comparto, non limitandosi a sfruttare le innegabili bellezze artistiche, culturali ed enogastronomiche presenti sul territorio, ma sviluppando una strategia articolata, che parta dalla formazione (spesso sottovalutata) fino all’internazionalizzazione delle pmi. L’enogastronomia è un valore aggiunto incredibile per il turismo europeo: anche grazie ai suoi 1.290 prodotti DOP, IGP e STG, il 27% dei viaggiatori dichiara di visitare l’Europa per motivi culinari; l’eccezionale combinazione di gusto e salute che offre la dieta mediterranea, però, non è ancora sfruttata in tutte le sue potenzialità. Per questo la Commissione Europea sta lavorando per mettere le aziende nella condizione di essere competitive e di fare ricerca, in modo da attivare un circolo virtuoso che coinvolga anche i settori limitrofi e da esportare il ‘saper fare’ europeo in tutto il mondo”.

Il ciclo di eventi si colloca all’interno del programma “Missioni per la Crescita”, lanciato nel 2011, con l’obiettivo di sostenere la crescita e la competitività delle imprese europee e facilitarne l’accesso a mercati strategici e sfruttando l’opportunità rappresentata da Expo 2015, evento globale che vedrà la partecipazione di 145 Paesi e 3 Organizzazioni Internazionali.

L’evento di oggi apre la EU Food-Tourism Week; durante i tre giorni dell'evento si discuteranno diversi aspetti collegati al turismo e alla gastronomia grazie alla cooperazione con le reti europee coinvolte nello sviluppo d'iniziative concrete sul turismo enogastronomico e si terranno incontri Business to Business tra le imprese che si occupano di turismo enogastronomico, organizzati in collaborazione con Enterprise Europe Network, la rete della Commissione europea di supporto alle PMI e Promos, l’Azienda Speciale per le Attività Internazionali della Camera di Commercio di Milano.

“Inizia oggi la EU Food-Tourism Week di Expo: l’Esposizione Universale si pone come un’opportunità di scoprire nuovi paesi e nuovi cibi, diventando dunque l’esempio virtuoso di un turismo non solo culturale-artistico, ma soprattutto esperienziale, legato alla conoscenza e all’emozione - ha commentato Giancarlo Caratti di Lanzacco, Commissario aggiunto per Expo dell’Unione Europea – L’impegno dell’Europa nel turismo enogastronomico punta a valorizzare i piatti tipici di ogni singolo paese, non limitandosi a sfruttare il patrimonio preesistente ma pensando a nuovi modelli innovativi, grazie anche al focus sulla qualità certificata dei prodotti alimentari. In questo modo il turismo enogastronomico può diventare un volano di sviluppo per intere regioni europee”.

Seguiranno le giornate Asean il 29-30 settembre e Stati Uniti il 5-6 ottobre.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI