Cerca nel blog

lunedì 7 settembre 2015

Domenica 11 e dal 12 al 17 ottobre 2015, le cucine del Castello di Gropparello (PC) aprono le porte dell’arte culinaria medievale, alla ricerca di garzoni e cavalieri

Dietro le quinte della Tavola dei Re

Capita spesso di sedersi alla tavola di un ristorante e, vedendo i camerieri scomparire dietro le porte delle cucine, essere assaliti dalla curiosità di conoscere i segreti degli chef al lavoro tra le pentole e i fornelli. Se questo desiderio è nella maggior parte dei casi destinato a rimanere inesaudito, sembra ancor più evidente che la stessa sorte debba toccare alla voglia di aprire non solo le porte di un locale da cui escono fumi e profumi ma addirittura della storia, per toccare con mano l’atmosfera, i rituali e la frenesia del dietro le quinte di un banchetto medievale, di cui spesso – grazie a dipinti e ricostruzioni – possiamo intuire solo l’esito finale.

E invece, con la complicità di un testimone di pietra che per secoli ha preso appunti, una giornata speciale ci trascina alla Tavola dei Re, un vero e proprio viaggio nella storia della cucina – organizzato nell’ambito delle iniziative a contorno dell’EXPO - alla scoperta degli ingredienti e delle dinamiche dell’arte culinaria del passato, assistendo dal vivo al grande spettacolo della vita quotidiana nel castello di 600 anni fa. 

Dal 12 al 17 ottobre 2015, il fulcro si sposta dall’animazione storica all’animazione enogastronomica, con cooking games, degustazioni, corsi e tutto quello che può essere coniugato nei tempi del verbo cucinare. Cuochi e servitori all’opera tra le antiche pentole e i fuochi del Castello di Gropparello, sulle colline piacentine, sono gli attori protagonisti che si muovono in grandi scenografie di cibo, fiori e frutta, e primi ballerini di una grande coreografia nelle sale regali, con la tavola apparecchiata ed imbandita di ogni leccornia. 

Dall'arrivo dei cacciatori a quello dei carrettieri con la frutta, in una sfilata di  popolani e contadini giunti dai confini del feudo, ogni dettaglio ripropone quell’aria tipica dei grandi banchetti, quando tutti facevano a gara per portare prodotti e ingredienti nelle cucine, dove cuochi e  pasticceri preparavano – e ora tornano a farlo - prelibate pietanze. A partire dalle ore 10.00, i battenti apriranno per tutti i curiosi, grandi e piccini, che vorranno

 immergersi nelle atmosfere boccaccesche di una cucina medievale, governata da cuochi alla ricerca, tra i visitatori, di garzoni che vogliano imparare i segreti del mestiere. Nel mezzo, visite guidate al Castello e Cooking Game per adulti e bambini.

Ma non è tutto. Durante la giornata dell’11 ottobre, il programma si arricchisce di un’ulteriore avventura: i  piccoli guerrieri, assoldati con urgenza e guidati dal Cavaliere,  si troveranno a dover difendere la Corte dagli attacchi di forze esterne che

 minacciano il castello, proprio mentre gli ignari genitori si trastullano fra pietanze e vini.Nel frattempo, falconieri e arcieri, al ritorno dalla gran caccia, offrono la possibilità di cimentarsi nellarte dellarco. 

“Alla Tavola dei Re” – con inizio previsto per le 10.00 e attività in rotazione fino alle 14.00 – è offerta al prezzo di 18,50 euro per adulti e di 15 euro per i bambini e comprende la visita al Castello di Gropparello, l’avventura nel Parco delle Fiabe – il primo Parco Emotivo d’Italia – e la partecipazione alla manifestazione culinaria. Prenotazione obbligatoria, anche per la partecipazione al Cooking Game.

  
Per informazioni: Castello di Gropparello
Via Roma 84, 20025 – Gropparello (PC)
Tel. 0523855814 
Email:info@castellodigropparello.com
Sito web: www.castellodigropparello.it
www.castellodigropparelloeventi.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI