Cerca nel blog

martedì 26 maggio 2015

Trovare casa in un Paese Estero: Erasmus Student Network sceglie il nuovo brand Uniplaces come partner

Obiettivo: trovare casa all'estero. Erasmus Student Network sceglie il nuovo brand Uniplaces come partner

Siglato l'accordo con piattaforma specializzata
in prenotazioni di alloggi per studenti universitari
Ho vinto una borsa di studio Erasmus! E ora dove vado a stare? Quello della casa, della sistemazione, è il primo problema che si trova ad affrontare uno studente che deve trasferirsi.

Ecco che Erasmus Student Network ha concluso un accordo con il nuovo brand Uniplaces, proprio per agevolare i ragazzi a trovare un appartamento, o una stanza nella nuova città. Attualmente presente e operativo in sei Paesi (Regno Unito, Spagna, Portogallo, Francia, Italia e Paesi Bassi) tra i preferiti degli studenti Erasmus, Uniplaces è una start up che mira a fornire un valido aiuto ai tantissimi universitari che ogni anno si muovono per l'Europa a trovare la propria "casa lontano da casa".

Oltre ad essere fondamentale, per partire tranquilli e potersi dedicare allo studio, la sistemazione è senza dubbio una delle voci più costose del budget: può arrivare anche al 50% delle spese complessive. Ecco allora che Erasmus Student Network e Uniplaces hanno "unito le proprie forze", per agevolare chi desidera fare un'esperienza all'estero e raggiungere cosi il risultato atteso dall'Unione Europea: avere almeno il 20% dei propri studenti totali in un paese straniero per un periodo di studio o di training. Il programma Erasmus, noto in tutto il mondo, consente agli studenti universitari di trascorrere dai 6 ai 12 mesi in uno tra 33 Paesi partecipanti.

E' senz'altro il progetto più popolare: basti pensare che nell'anno 2011-12 su 288mila studenti che hanno frequentato facoltà estere per un periodo ben 252mila erano studenti Erasmus. Grazie a questa partnership Uniplaces è in grado di offrire sistemazioni agli studenti del network Erasmus con sconti speciali. E trovare casa attraverso il portale certificato di Uniplaces mette al riparo da qualsiasi possibile brutta sorpresa. L'accordo include anche una stretta collaborazione con Uniplaces Scholarship, un progetto che offre ospitalità gratuita per studenti che usufruiscono di borse di studio a copertura globale, e che garantisce opportunità ai laureandi meritevoli.
Erasmus Student Network e Uniplaces stanno anche conducendo ricerche mirate per individuare le difficoltà che gli studenti all'estero si trovano ad affrontare, per poter fornire un adeguato servizio di supporto per le necessità che si possono presentare di frequente.
Miguel Amaro, co-fondatore di Uniplaces, sottolinea l'importanza di questa partnership. "Noi di Uniplaces puntiamo con passione ad agevolare la didattica internazionale e la mobilità studentesca a livello universitario, ed Erasmus Student Network si fonda su valori molto simili ai nostri. Risulta evidente una vicinanza di intenti e una sinergia innata tra le nostre organizzazioni: condividiamo il medesimo entusiasmo nell'abbattere le barriere alla circolazione libera degli studenti. E questo rende la nostra collaborazione un grande vantaggio per tutti loro". Stefan Jahnke, presidente di Erasmus Student Network, che è un associazione no profit, commenta: "Migliaia di nostri studenti partono ogni semestre, e la loro più grande preoccupazione è dove andranno a stare, una volta a destinazione. Mentre dovrebbero concentrarsi sul percorso accademico e lo scambio culturale. Questo è il motivo per cui siamo davvero felici di aver siglato questa partnership di lungo termine con Uniplaces, che offre servizi di accomodation online centrati proprio sul nostro target: gli studenti internazionali". "Noi guardiamo al futuro – aggiunge Jahnke – per affrontare la sfida dello scambio culturale e formativo in Europa insieme, e contribuire cosi alla circolazione dei giovani agevolandola e sostenendola in ogni modo possibile. Nella stessa Europa e nel mondo intero".
Uniplaces è attualmente presente in sei nazioni: Regno Unito, Spagna, Portogallo, Francia, Italia e Paesi Bassi, e ha in programma di espandersi in tutta Europa. E' una realtà giovane, una start up che ha visto la luce a Londra e che sta creando un brand globale di grande affidabilità per l'alloggio degli studenti all'estero. Fin dal suo lancio, nel 2013, Uniplaces è stato il sito internazionale per la prenotazione di sistemazioni riservate agli studenti a crescita più rapida.

La sua mission è quella di rendere il "trovare casa", sia essa un appartamento o una stanza condivisa, qualcosa di semplice e sicuro, fornendo nello stesso tempo garanzie ai proprietari e assicurando la possibilità di affittare facilmente i propri spazi a persone con referenze provenienti da tutto il mondo. Uniplaces lavora a stretto contatto con le Università e le agenzie professionali di affitto.  

Erasmus Student Network è la più grande organizzazione studentesca europea, fondata nel 1989 con lo scopo di promuovere e sviluppare lo scambio tra giovani universitari. E' presente in 480 Atenei in 37 Paesi, e coinvolge 14.500 volontari al servizio di 190mila studenti internazionali. La sua mission è la creazione di un sistema educativo e formativo più mobile e flessibile, dove le esperienze di studio e di vita si intrecciano, in un mondo senza barriere,
Uniplaces
Rua Luz Soriano 67, 2º Dto
1200-246 Lisboa, Portugal
www.uniplaces.com
Uniplaces
​Rond Point Schuman 11,1040 Brussels
ESN
Rue Hydraulique 15, 1210 Brussels

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI