Cerca nel blog

giovedì 19 marzo 2015

Il 5 e il 6 aprile 2015, due pranzi d’altri tempi per festeggiare all’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR)

Pasqua alla Corte, Pasquetta sull’aia

Forse ormai non è più troppo comune immaginare di trascorrere le feste in famiglia o di sedersi a tavola tutti insieme intorno a piatti che fanno parte della tradizione. Dove non arrivano le persone, potrebbero però arrivare quei luoghi che – per storia o per sapore – la tradizione non solo la suggeriscono ma addirittura la incarnano. L’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR) – regno dei fratelli Luciano e Massimo Spigaroli – è uno di quegli avamposti del gusto che sembrano inventati per difendere l’idea del prendersi il proprio tempo, allontanare la fretta e celebrare in modo degno quelle feste che un tempo significavano grandi riunioni e giornate infinitamente spensierate.

Domenica 5 aprile 2015, Pasqua a Corte non è dunque solo un menu da consumare nella splendida cornice dell’Antica Corte Pallavicina, dopo un aperitivo servito nelle magiche cantine dove stagionano Culatello di Zibello e Parmigiani, ma anche un tuffo nella tipicità e nei giusti ritmi che i nostri nonni ci avevano forse suggerito e che noi abbiamo colpevolmente dimenticato. Come da tradizione, si comincia all’ora di pranzo per eccellenza, le 12.30, col Culatello “Oro” degli Spigaroli. Si prosegue con L’insalata pasqualina delle cinquant’erbe con l’uovo a guscio bianco poché e fegatini speziati – accompagnata da Strologo Magnum, Gran riserva 2009, Acp - Cannelloncini di faraona, germogli di piselli e fave, Anolini della tradizione in brodo di gallina fidentina – con l’abbinamento di Rosso del Motto, 2013, Acp - L’ agnellone cornigliese al profumo di santoreggia su una lasagnetta di porro e patate con piccoli germogli di spinaci  - esaltato da un Carlo Verdi, Riserva 2010,  Acp - L’Uovo pasquale di nocciola e fava tonka – col quale sorseggiare un calice di I Tre Preti,  Acp - Piccola pasticceria, Il caffè e le tisane. Il tutto proposto al prezzo di 88 euro a persona, con prenotazione obbligatoria.

Non esiste però ormai una Pasqua degna di questo nome, senza una Pasquetta all’aperto, da trascorrere in quell’atmosfera di libertà che spesso i grandi pranzi di Pasqua negano per definizione. Lunedì 6 aprile, a partire dalle 12.00, Pasquetta sull’Aia è dunque un viaggio alla scoperta delle delizie culinarie della bassa, che comincia con la visita alle sale del castello e alle storiche cantine per la stagionatura del Culatello di Zibello. A seguire, gran pranzo a buffet sull’aia dell’Antica Corte Pallavicina con il Culatello di casa, coppa, strolghino, salame gentile, mariola, spalla cotta, prete, focacce e pani speciali. Dal forno di Corte, gli arrosti, le salsicce e le patate, da combinare con le insalate dell’orto. Per concludere, i dolci caserecci: ovvero, i budini, le crostate, la crema al mascarpone, la crema bruciata, la colomba, i vari tipi di frutta in insalata ed il gelato artigianale. In abbinamento, i vini dell’Antica Corte Pallavicina, Acqua e caffè, infusi di bacche. Il tutto proposto al prezzo di 65 euro a persona, con prenotazione obbligatoria.
In caso di maltempo, il pranzo sarà spostato all’interno del palazzo.


Per informazioni: Relais Antica Corte Pallavicina
Strada del Palazzo Due Torri 3
43010 Polesine Parmense (PR)
Tel. 0524.936539
relais@acpallavicina.com

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI