Cerca nel blog

sabato 30 agosto 2014

Castello di Campofelice di Roccella: I LassatilAbballari e la loro musica travolgente salutano il grande successo di Roccamaris.


Si chiude lunedì 1 settembre 2014 la prima stagione di eventi "Rocamaris. Incontri d'estate al Castello" curata dalla sede di Campofelice di Roccella di SiciliAntica. Al Castello di Roccella il famoso gruppo dei LassatilAbballari con la sua musica travolgente saluta il successo della prima edizione e da l'arrivederci al prossimo anno.
Più che un concerto il gruppo farà con i visitatori un viaggio tra le musiche e i ritmi delle danze tradizionali appartenenti al passato, grazie all'imperversare ritmico e melodico di un tamburello, di una chitarra, di una fisarmonica, di un flauto, ma anche di una zampogna o di una cornamusa scozzese. I LassatilAbballari porteranno per una sera a spasso per l'Europa con le musiche da danza e gli strumenti musicali che caratterizzano le culture del nostro continente, nel magico contesto del castello sul mare di Campofelice di Roccella.
Il gruppo, nato nel 2006 e composto da Michele Piccione, Barbara Crescimanno, Benedetto Basile, Marco Macaluso e Ciccio Piras, si è imposto sulla scena musicale con i suoi ritmi travolgenti e ha portato in Italia e all'estero il proprio talento; la sua presenza al Castello di Roccella non può che segnare positivamente una stagione ricca di risultati.
"Siamo contenti di ospitare al Castello di Roccella la musica dei LassatilAbballari – afferma Domenica Barbera, presidente della locale sede di SiciliAntica -, perchè la loro ricerca dedita alla musica popolare per conservarla e trasmetterla al pubblico, bene si intona con lo spirito di Roccamaris che ha voluto fortemente affermare l'importanza dei nostri beni culturali, sia nelle sue forme monumentali e artistiche che in quelle orali e immateriali".
"Chiudiamo con un grande concerto questa prima stagione Roccamaris – ha aggiunto Dario Barà, segretario di SiciliAntica Campofelice -, una stagione di eventi che nonostante le difficoltà e i problemi ha dato grandi soddisfazioni. Diverse migliaia di persone sono venute al Castello di Roccella dal 14 luglio ad oggi. Roccella è tornato a vivere ed è tornato ad essere al centro dell'attenzione di un territorio che purtroppo lo aveva dimenticato".
La musica trascinante dei LassatilAbballari concluderà come meglio merita dunque questa prima stagione, ma SiciliAntica Campofelice non si ferma qui e sta già lavorando a una serie di eventi, incontri, conferenze per la stagione invernale perchè il Castello di Roccella non cada nuovamente in letargo.
Biografia
Il progetto "LassatilAbballari" si prefigge come scopo ultimo quello di spingere il proprio pubblico al ballo, al movimento, allo sfogo delle proprie naturali pulsioni attraverso precisi schemi culturali. Lasciandosi trasportare dalle musiche e dai ritmi di danze tradizionali appartenenti al passato, ma spesso ancora vive nel presente, l'essere umano si riappropria del suo tempo, scandito dall'imperversare ritmico e melodico di un tamburello, di una chitarra, di una fisarmonica, di un flauto, ma anche di una zampogna o di una cornamusa scozzese. Il pubblico, in tal modo, non assiste passivamente, ma diviene parte integrante, se non fondamentale, dello spettacolo stesso.
Il gruppo nasce nel 2006 a seguito dell'incontro musicale tra Michele Piccione e Benedetto Basile, nel corso degli anni diversi musicisti si sono avvicendati tra le fila dei LassatilAbballari, tra questi possiamo ricordare, Daniele Tesauro, Valeria Cimò, Davide Polizzotto. Nel 2011 la band trova il suo assetto definitivo con il quale ancora oggi si presenta nei palchi di tutta Europa.
I LassatilAbballari sono formati da Michele Piccione (Voce, Tamburi a cornice, Cajon, Darbuka, Zampogna a paru, Zampogna a chiave, Cornamusa scozzese, Gaita galiziana, Bouzouki, Chitarra Battente), Barbara Crescimanno (Voce, tamburi a cornice), Benedetto Basile (Flauto traverso, Tamburello, Cori), Marco Macaluso (Fisarmonica, Cori) e Ciccio Piras (Voce, Chitarra, Grancassa, Cucchiai, Kazoo).
Nel corso degli anni il gruppo partecipa e diverse manifestazioni sia a carattere nazionale che internazionale, tra cui possiamo ricordare: Antichi Suoni Festival 2008 a Novi Velia (SA), Festival della Zampogna 2010 a Polla (SA), Musici in viaggio 2010 a Belmonte Calabro (CS), Tempu ri capuna 2010 a San Vito Lo Capo (TP), Il Plas 2011 a Castellammare del Golfo (TP), Palermo Pride 2011 a Palermo, Tour de Forst 2011 a Palermo, Vox Populis 2012 a La Liviniere (France), Festival Internazionale dell'Oralità Popolare 2012 a Torino, Palermo Pride 2013 a Palermo. Nel 2011 incide il primo disco dal titolo "Suoni delle Danze del Sud" che riscuote un notevole successo tanto in Italia quanto all'estero. Nel 2012 il gruppo incontra il noto folksinger italiano Eugenio Bennato, con il quale inizia una proficua collaborazione artistica.
.



--
Redazione del CorrieredelWeb.it

Castello di Campofelice di Roccella: I LassatilAbballari e la loro musica travolgente salutano il grande successo di Roccamaris.


Si chiude lunedì 1 settembre 2014 la prima stagione di eventi "Rocamaris. Incontri d'estate al Castello" curata dalla sede di Campofelice di Roccella di SiciliAntica. Al Castello di Roccella il famoso gruppo dei LassatilAbballari con la sua musica travolgente saluta il successo della prima edizione e da l'arrivederci al prossimo anno.
Più che un concerto il gruppo farà con i visitatori un viaggio tra le musiche e i ritmi delle danze tradizionali appartenenti al passato, grazie all'imperversare ritmico e melodico di un tamburello, di una chitarra, di una fisarmonica, di un flauto, ma anche di una zampogna o di una cornamusa scozzese. I LassatilAbballari porteranno per una sera a spasso per l'Europa con le musiche da danza e gli strumenti musicali che caratterizzano le culture del nostro continente, nel magico contesto del castello sul mare di Campofelice di Roccella.
Il gruppo, nato nel 2006 e composto da Michele Piccione, Barbara Crescimanno, Benedetto Basile, Marco Macaluso e Ciccio Piras, si è imposto sulla scena musicale con i suoi ritmi travolgenti e ha portato in Italia e all'estero il proprio talento; la sua presenza al Castello di Roccella non può che segnare positivamente una stagione ricca di risultati.
"Siamo contenti di ospitare al Castello di Roccella la musica dei LassatilAbballari – afferma Domenica Barbera, presidente della locale sede di SiciliAntica -, perchè la loro ricerca dedita alla musica popolare per conservarla e trasmetterla al pubblico, bene si intona con lo spirito di Roccamaris che ha voluto fortemente affermare l'importanza dei nostri beni culturali, sia nelle sue forme monumentali e artistiche che in quelle orali e immateriali".
"Chiudiamo con un grande concerto questa prima stagione Roccamaris – ha aggiunto Dario Barà, segretario di SiciliAntica Campofelice -, una stagione di eventi che nonostante le difficoltà e i problemi ha dato grandi soddisfazioni. Diverse migliaia di persone sono venute al Castello di Roccella dal 14 luglio ad oggi. Roccella è tornato a vivere ed è tornato ad essere al centro dell'attenzione di un territorio che purtroppo lo aveva dimenticato".
La musica trascinante dei LassatilAbballari concluderà come meglio merita dunque questa prima stagione, ma SiciliAntica Campofelice non si ferma qui e sta già lavorando a una serie di eventi, incontri, conferenze per la stagione invernale perchè il Castello di Roccella non cada nuovamente in letargo.
Biografia
Il progetto "LassatilAbballari" si prefigge come scopo ultimo quello di spingere il proprio pubblico al ballo, al movimento, allo sfogo delle proprie naturali pulsioni attraverso precisi schemi culturali. Lasciandosi trasportare dalle musiche e dai ritmi di danze tradizionali appartenenti al passato, ma spesso ancora vive nel presente, l'essere umano si riappropria del suo tempo, scandito dall'imperversare ritmico e melodico di un tamburello, di una chitarra, di una fisarmonica, di un flauto, ma anche di una zampogna o di una cornamusa scozzese. Il pubblico, in tal modo, non assiste passivamente, ma diviene parte integrante, se non fondamentale, dello spettacolo stesso.
Il gruppo nasce nel 2006 a seguito dell'incontro musicale tra Michele Piccione e Benedetto Basile, nel corso degli anni diversi musicisti si sono avvicendati tra le fila dei LassatilAbballari, tra questi possiamo ricordare, Daniele Tesauro, Valeria Cimò, Davide Polizzotto. Nel 2011 la band trova il suo assetto definitivo con il quale ancora oggi si presenta nei palchi di tutta Europa.
I LassatilAbballari sono formati da Michele Piccione (Voce, Tamburi a cornice, Cajon, Darbuka, Zampogna a paru, Zampogna a chiave, Cornamusa scozzese, Gaita galiziana, Bouzouki, Chitarra Battente), Barbara Crescimanno (Voce, tamburi a cornice), Benedetto Basile (Flauto traverso, Tamburello, Cori), Marco Macaluso (Fisarmonica, Cori) e Ciccio Piras (Voce, Chitarra, Grancassa, Cucchiai, Kazoo).
Nel corso degli anni il gruppo partecipa e diverse manifestazioni sia a carattere nazionale che internazionale, tra cui possiamo ricordare: Antichi Suoni Festival 2008 a Novi Velia (SA), Festival della Zampogna 2010 a Polla (SA), Musici in viaggio 2010 a Belmonte Calabro (CS), Tempu ri capuna 2010 a San Vito Lo Capo (TP), Il Plas 2011 a Castellammare del Golfo (TP), Palermo Pride 2011 a Palermo, Tour de Forst 2011 a Palermo, Vox Populis 2012 a La Liviniere (France), Festival Internazionale dell'Oralità Popolare 2012 a Torino, Palermo Pride 2013 a Palermo. Nel 2011 incide il primo disco dal titolo "Suoni delle Danze del Sud" che riscuote un notevole successo tanto in Italia quanto all'estero. Nel 2012 il gruppo incontra il noto folksinger italiano Eugenio Bennato, con il quale inizia una proficua collaborazione artistica.
.



--
Redazione del CorrieredelWeb.it

venerdì 29 agosto 2014

La Perla di Forni di Sopra, nel cuore del Parco delle Dolomiti Friulane, invita tutti gli appassionati di funghi per due giornate all'insegna della natura e del mangiar bene.
Forni, funghi e... gastronomia è l'ormai tradizionale appuntamento (in programma quest'anno nel weekend del 6-7 settembre), dedicato a mostre, convegni, mercatini, chioschi gastronomici, musica dal vivo, animazioni a tema e molto altro.
In programma anche escursioni con guide micologiche, escursioni a cavallo, passeggiate naturalistiche alla scoperta dei sapori del bosco, passeggiate naturalistiche dedicate ai bambini dai 6 ai 12 anni.
Sarà possibile acquistare funghi e molti altri interessantissimi prodotti tra le bancarelle del caratteristico mercatino aperto lungo le vie del paese. E, naturalmente, tantissimi funghi a tavola, all'insegna dei piatti tipici proposti dalla gastronomia fornese nei ristoranti ed alberghi del paese.

(Ufficio Stampa Alpine Pearls Italia: Officine Kairos.it)

Programma Forni, funghi e...gastronomia

CONTATTO
Turismo FVG - Forni di Sopra
Via Cadore 1 - 33024 Forni di Sopra (UD)
Tel.: +39 0433 886767
info.fornidisopra@turismo.fvg.it

Lavori unici in hotel esclusivi @ Belmond Hotels in Italia e a Maiorca

 

Milano, 29 agosto 2014Belmond propone per i suoi ospiti attività curate da figure professionali uniche per un servizio impeccabile, dedicato agli ospiti più esigenti. Gli alberghi italiani e il boutique resort maiorchino della collezione vantano a questo proposito esperienze imperdibili: Belmond Hotel Cipriani, Belmond Hotel Splendido, Belmond Villa San Michele, Belmond Hotel Caruso, Belmond Grand Hotel Timeo & Belmond Villa Sant'Andrea e Belmond La Residencia.

Il Belmond Hotel Cipriani a Venezia offre il comfort di un 'maggiordomo da bagno'. Si tratta di un servizio dedicato unicamente alla Suite Palladio, arricchita da una piscina privata sulla terrazza e di una sala da bagno con vasca circolare vista laguna. Il maggiordomo è a disposizione per offrire profumazioni, saponi e sali da concordare a seconda del gusto di ciascuno, prepara la vasca all'orario prestabilito e decorarla con candele e petali di rosa. A disposizione degli ospiti, un cocktail per due chiamato Amore senza fine, creato dal Barman Water Bolzonella, a base di mango per lei e melograna per lui, servito in raffinatissimi bicchieri a forma di clessidra, affinchè il tempo in coppia passi più lentamente. Completano il quadro una selezione di 15 saponi naturali, sali da bagno a base di mandorle dolci o all'olio di jojoba, con proprietà antiossitanti. Se si opta per un bagno a tarda sera, oltre alle profumazioni d'ambiente e alle candele firmate Laura Tonatto in esclusiva per l'hotel, l'esperienza puo' essere resa più piacevole da sali da bagno rilassanti a base di arnica o sali marini depurativi e nutrienti.


Dal 2012 il Belmond Hotel Splendido & Splendido Mare a Portofino ha pensato a una serie di servizi e trattamenti per gli ospiti a quattro zampe: un taxi speciale per chi desidera una toelettatura perfetta per il proprio cane, concierge ad hoc per passeggiate, la spiaggia più glam ad uso esclusivo degli amici a quattro zampe: la Bau Bau Beach! e Dog Menu per room service in camera. Infine, la Spa Manager Katia Delfino si è specializzata in massaggi canini disponibili nel gazebo open air, immerso nei giardini dell'hotel. In particolar modo è previsto un trattamento svedese per riscaldare il tessuto muscolare favorendone il relax. Katia sarà lieta di mostrare agli ospiti le modalità specifiche in modo da riproporre il massaggio anche una volta tornati a casa.


Il Frangrance Butler è invece al Belmond Villa San Michele a Fiesole, il maggiordomo (donna) dei profumi, che accompagna attraverso la scelta dell'essenza che più possa identificare l'ospite e che rievochi i suoi migliori momenti in Toscana. Al momento del check-in è possibile optare per la  fragranza preferita consultando il fragrance menu, una lista di profumi che riflettono il carattere della Villa e di Firenze e ogni sera, la camera e biancheria saranno delicatamente vaporizzati con l'essenza prescelta. Questa attenzione particolare non avrà luogo unicamente in camera, ma in qualsiasi momento della giornata, nelle aree comuni dell'hotel andranno a creare un vero itinerario olfattivo. Infine, prima di partire, è possibile impreziosire una cartolina dipinta a mano con il profumo della vacanza e farla spedire direttamente dal butler.


Al Belmond Hotel Caruso a Ravello gli ospiti vengono accolti da un caldo sorriso e un bicchiere di limonata fresca, offerta da uno dei due valletti dell'hotel, i Lemon Boys. Anticipano il classico rituale del check-in offrendo immediatamente all'arrivo un bicchiere di limonata, realizzata con lo Sfusato Amalfitano, varietà di limone che cresce solo lungo la costiera amalfitana, dal sapore leggermente dolce e dalla buccia spessa. Per svolgere il loro lavoro alla perfezione, hanno anche il compito di scegliere i limoni perfetti e di monitorare continuamente la temperatura della bevanda.



Al Belmond Grand Hotel Timeo a Taormina nulla di meglio che godersi un intimo ed elegante picnic nel lussureggiante parco dell'hotel, circondati da profumate rose Iceberg, fiori d'arancio e bougainville grazie al servizio di picnic butler. Il maggiordomo porta il cestino, distende una coperta con comodi cuscini, piatti di porcellana, bicchieri, posate, condimenti, tovaglioli di lino. Il picnic menu può alternarsi al Pic Chic, la selezione dello chef, che propone piatti sfiziosi come l'insalata verde con mandorle, tofu, mirtillo, semi di zucca e maionese di soia, le lasagne fatte in casa con ragù ai frutti di mare o la coda d'aragosta al vapore con olio e limone.


Belmond La Residencia a Maiorca regala un'esperienza autentica grazie alla figura dell'oste nel bosco. Gli ospiti possono concerdersi una passeggiata tra la natura della Tramuntana in compagnia degli asini che vivono nella proprietà. A soli 25 minuti dall'albergo, tra ulivi e con il mare all'orizzonte, Lorenzo, l'oste nel bosco, attende i partecipanti con una tavola imbandita in perfetto stile maiorchino, e presenta loro le unicità dei prodotti locali: olio d'oliva, formaggi di capra, carne salata servita fredda e pane fatto in casa. Must della passeggiata: si strofina una fetta di pane casereccio con uno spicchio d'aglio, un pomodoro ramallet, si aggiunge una spruzzatina di olio d'oliva, un po' di sale e infine il formaggio. Perfetto da accompagnare con olive verdi o nere schiacciate e un buon bicchiere di vino.

 



Belmond

Belmond è una collezione globale di hotel unici e di lussuose esperienze di viaggio in alcune delle destinazioni più affascinanti e interessanti del mondo. Fondato quasi 40 anni fa con l'acquisizione del Belmond Hotel Cipriani di Venezia, la società possiede e gestisce 45 unici e iconici hotel, itinerari su rotaia e crociere fluviali in molte delle più celebri mete a livello internazionale. Dai city landmark ai boutique resort, la collezione include il Belmond Grand Hotel Europe di San Pietroburgo; il Belmond Copacabana Palace a Rio de Janeiro; il Belmond Maroma Resort & Spa nella Riviera Maya; e il Belmond El Encanto a Santa Barbara. Belmond propone anche safari, sei treni di lusso, tra i quali il Venice Simplon-Orient-Express, tre crociere fluviali e il '21', uno dei ristoranti più rappresentativi di New York. Orient-Express è un marchio registrato di SNCF. belmond.com

Termini Imerese, veleggiata alla scoperta delle Torri costiere da Termini a Solanto.


SICILIANTICA - VELA CLUB


Organizzato dall'Associazione SiciliAntica e dal Vela Club si terrà domenica 31 Settembre 2014 una veleggiata alla scoperta delle antiche Torri costiere da Termini a Solanto. I partecipanti potranno ammirare la maestosità delle architetture che fino alla metà dell'Ottocento difesero il territorio dagli attacchi dei barbareschi. Un patrimonio storico-monumentale di inestimabile valore. In particolare sarà possibile osservare dal mare, oltre ai castelli di Termini, Trabia e San Nicola le torri costiere delle Mandre, Colonna, Altavilla, Sperlinga ed infine il Castello di Solanto. La manifestazione si svolgerà con il seguente programma. Alle ore 9,30 l'imbarco dei partecipanti dai pontili del Vela Club nel porto di Termini Imerese, veleggiata lungo la costa con osservazioni delle torri costiere e illustrazione da parte dei soci del Vela Club di nozioni di arte marinaresca. Alle ore 12,00 è previsto l'arrivo a Capo Solanto, dove si terrà una conversazione Mariano Lanza, Presidente dell'Associazione Ordo Armillaris Soluntinuum di Santa Flavia su: Breve profilo storico della Baronia di Solunto. Dopo il pranzo libero l'imbarco per il ritorno è alle ore 15,30. L'iniziativa si tiene nell'ambito della manifestazione "Un'Estate con SiciliAntica". Per informazioni e prenotazioni (fino a esaurimento posti): Tel. 346.8241076. E-mail: terminiimerese@siciliantica.it.




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


AUTUNNO SULLE DOLOMITI: POCHI TURISTI, TANTA NATURA




Autunno sulle Dolomiti. Pochi turisti, tanta natura
I colori alpini e i profumi della stagione più romantica dell'anno sono da assaporare fino al 12 ottobre al design hotel Monika in Alta Pusteria
Fino al 12 ottobre, all'hotel Monika, si può assaporare il profumo e le atmosfere autunnali delle Dolomiti. Lo spettacolo della natura è magico: i larici si tingono di rosso per poi perdere tutti gli aghi in attesa della neve; le pigne degli abeti rossi cadono formando un curioso tappeto di squame dalle sfumature marroni e la resina dei pini riempie l'aria di quell'inconfondibile profumo di montagna. Fresco e balsamico. Vivere l'autunno in montagna diventa l'occasione per rigenerarsi in attesa del rigore invernale, in pieno contatto con la natura. Pochi turisti e tanto silenzio.
Tra le montagne che si tingono dei caldi toni d'autunno, immergersi tra i vapori della biosauna alle erbe aromatiche e rilassarsi davanti allo splendido paesaggio dolomitico diventa un piacevole rituale per prepararsi all'inverno. La vasca whirlpool esterna, situata sulla terrazza affacciata verso le montagne, invita gli ospiti a concedersi un tiepido bagno rilassante. Indimenticabile.
E indimenticabile è la vista sulla celebre "Meridiana di Sesto", cime dolomitiche la cui bellezza ha convinto l'UNESCO a inserirle nella lista del Patrimonio dell'Umanità. Oltre alla bellezza, è da sottolineare l'attenzione per l'ambiente: l'hotel Monika si avvale di teleriscaldamento, bio detersivi, prodotti naturali alla spa a base di pino mugo e stanze in legno di cirmolo contro l'insonnia.
Eco-friendly e design d'avanguardia: le due parole chiave che riassumono la filosofia del Monika, che propone agli ospiti 14 stili diversi di stanze: ognuno sceglie secondo il proprio gusto, spaziando dal minimalismo della stanza in wengé e in larice "Simon von Taisten" all'esuberante "edel & weiss", con pavimento di quercia, impreziosita da eccentrici elementi d'arredo.
·         Fiore all'occhiello è la spa di 800 m² il cui percorso wellness si snoda tra le due classiche saune finlandesi (95°) – nella sauna più grande si può partecipare ogni giorno alle gettate di sapore abbinate al ghiaccio, agli oli essenziali, al miele -  la sauna bio alle erbe aromatiche (45°) con aromi diversi ogni giorno e uno spazioso bagno di vapore aromatico che fa respirare pelle e polmoni con fragranze alpine.
La piscina indoor in acciaio inossidabile a 29° accoglie gli ospiti per nuotare e per sdraiarsi su lettini con idromassaggio e liquidsound: la musica si diffonde sott'acqua regalando momenti di puro relax a ritmo di melodie new age. Non possono mancare svariate tisane biologiche alle erbe, per assaporare il relax in tutte le sue declinazioni. Tra le attività outdoor, l'Hotel Monika organizza escursioni nordic walking  guidate: si cammina tra boschi e pascoli imparando ad utilizzare al meglio la tecnica del nordic walking che coinvolge anche i muscoli della schiena, braccia e addominali. Una ginnastica piacevole. In palestra, attrezzata con macchinari Technogym, il fisioterapista attende gli ospiti per lezioni di cardio fitness.
E il ristorante? Lo chef Karl Kirchler stupisce gli ospiti con deliziosi piatti da gustare e da ammirare. Lo spettacolo è doppio, anzi triplo: al ristorante dell'hotel Monika si assapora il cibo con il palato e con gli occhi, grazie alla creatività dello chef che oltre al sapore bada alla bellezza delle sue golose creazioni culinarie. Il cibo è buono ma anche bello. E alla doppia sorpresa, si aggiunge l'atmosfera: qui ci si siede a tavola tra i meravigliosi paesaggi dolomitici.




·                                               BENESSERE AUTUNNALE: PACCHETTO VALIDO FINO AL 12 ottobre  2014
·         Euro: 490 a persona, 4 notti.
·         4 notti in una camera matrimoniale superior a scelta
·         utilizzo gratuito degli impianti di risalita "Monte Elmo" e "Croda Rossa", ogni volta che desiderate
·         zaino per le escursioni pieno di
·         prodotti di qualità dell'Alto Adigej
·         un libro illustrato sul Parco Naturale delle Tre Cime
·         un bagno al pino mugo, tipico altoatesino (30 min.)
·         un buono per trattamenti, spendibile ogni giorno entro le ore 16.00.
·         Il valore del buono non è modificabile né riscattabile in contanti.
·          
·         Prenotabile secondo disponibilità
·          
Hotel Monika
viale Parco 2, I-39030 Sesto
Alto Adige | Italia
Tel. +39 0474 710384
Fax +39 0474 710177
eMail:
info@monika.it

giovedì 28 agosto 2014

GoingSardinia. Consigli per chi è stato lasciato a terra

Firenze, 28 agosto 2014. Complimentoni alla Goinsardinia.  Secondo quanto riportato da organi di stampa oggi, tiene ben nascosta una probabile crisi finanziaria, vende biglietti fino a due minuti prima di sospendere i servizi, e poi lascia a piedi gli utenti in mezzo a un porto.
E' già accaduto spesso in passato, basta ricordare i casi di VolareWeb e WindJet. La stessa tradizione è rigorosamente osservata anche da moltissimi negozi (vendite online, concessionari auto etc.) sull'orlo di una crisi finanziaria, che continuano a vendere e incassare fino all'ultimo, pur sapendo che non adempieranno.
Naturalmente, molti di questi imprenditori se la cavano senza troppe conseguenze e li ritroviamo poi dietro ad altre imprese. Il tutto senza alcun procedimento penale cui magari avrebbe potuto seguire l'interdizione dagli uffici direttivi di qualsivoglia impresa, prevenendo future fregature a danno dei consumatori.
E' del tutto evidente che se l'ordinamento giuridico non sanziona efficacemente chi vende beni o servizi sapendo che non potrà effettuarli, le scene che abbiamo visto in queste ore ad Olbia continueranno a ripetersi.
Ora la Goinsardinia ha messo a disposizione sul proprio sito Web un modulo per richiedere il rimborso dei biglietti. Sarebbe davvero troppo pretendere che i rimborsi fossero effettuati in modo automatico e tempestivo?
In ogni caso, basandoci anche su esperienze analoghe in passato, consigliamo ai malcapitati di formalizzare la richiesta di rimborso del biglietto e di un congruo risarcimento del danno per inadempimento (spese sostenute, vacanza rovinata etc.), attraverso una lettera raccomandata a/r o PEC di costituzione in mora:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
Si consiglia anche di fare una segnalazione all'Autorità garante della concorrenza e del mercato:
http://www.agcm.it/invia-segnalazione-online.html#step1
Sempre che la compagnia non fallisca - nel qual caso sarà necessario insinuarsi al passivo del fallimento per probabilmente non rivedere neanche un euro - sarà poi possibile fare causa presso il Giudice di pace della propria città, anche senza avvocato per importi inferiori a 1.100 Euro.
Infine, ci si augura che l'autorità giudiziaria voglia accertare la liceità della condotta della Goinsardinia, ed in particolare se ha continuato a vendere biglietti quando già sapeva (o avrebbe dovuto sapere) di non poter adempiere.
Qui la nostra scheda pratica sui diritti dei passeggeri:
http://sosonline.aduc.it/scheda/viaggi+via+mare+diritti+europei+passeggeri_21194.php

Pietro Yates Moretti, vicepresidente Aduc




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Venezia: per la Mostra del Cinema hotel oltre i 530€ a notte


Prenotando a 5-10km dal centro si risparmia però fino al 58%

Foto: Venezia, ©gnuckx and Mike G.K.

 

Milano, 28 agosto 2014 – Venezia conferma ancora una volta la propria anima glamour inaugurando la 71° edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica con ospiti illustri del cinema mondiale. Assieme ai VIP approdano però in Laguna anche molti turisti e curiosi a caccia di autografi, facendo lievitare i prezzi negli hotel veneziani e non solo. Per l'occasione l'Osservatorio trivago ha analizzato lo status dei prezzi a Venezia nei giorni dell'evento quando una camera in hotel 5* costa in media 535€ a notte, ma se ci si sposta di qualche chilometro da Piazza San Marco si può risparmiare anche il 58% nella stessa categoria.

 

I prezzi a Venezia sono sempre tra i più alti d'Italia ma anche d'Europa, questo per il fascino romantico che contraddistingue la città lagunare e che ogni giorno riempie i suoi campi e campielli di turisti da tutto il mondo. Un periodo di maggior afflusso è legato però alla Mostra Internazionale del Cinema che vede prenotati, con mesi d'anticipo, anche gli hotel fuori città con listini che superano i 530€ a notte. Per capire però cosa succede con i prezzi nelle strutture venete in quei giorni, trivago ha studiato l'andamento delle tariffe dal 27 agosto al 6 settembre in un raggio di 20 chilometri dal centro di Venezia, e registrato un sensibile risparmio (58%) se si prenota un hotel 4* a 5-10km di distanza, arrivando a un -68% se ci si allontana fino a 20km.

 

 

Categoria alberghiera

Risparmio a 5-10km dal centro

Risparmio a 10-20km dal centro

0

-51%

-51%

1

-43%

-60%

2

-54%

-56%

3

-53%

-58%

4

-58%

-68%

5

-15%

-69%

N.B. Per centro si intende Piazza San Marco a Venezia.

 

Dalla tabella si nota che nel raggio di 5-10km dal centro il risparmio maggiore si ha scegliendo un hotel 4* mentre la convenienza non è così marcata anche spostandosi a 10-20km da San Marco. Per chi non vuole rinunciare al lusso, conviene restare nei paraggi soprattutto per la disponibilità di strutture ad alto livello.

 

 
trivago GmbH
 



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Nei Belvita Leading Wellnesshotels brindisi autunnale con il vino nuovo

Törggelen: vino nuovo e estate indiana,

le meraviglie dell'Alto Adige
 
 
I Belvita Leading Wellnesshotels Südtirol celebrano
la ricorrenza più ghiotta dell'autunno
 
Saranno i colori intensi e caldi, sarà la dolcezza di un clima che ha il profumo dell'autunno ma in cui indugia la luce dell'estate, ma l'epoca del Törggelen è senza dubbio una delle stagioni più incantevoli in Alto Adige. E' il momento nel quale il vino nuovo, frutto dell'ultima vendemmia, è pronto per essere versato nei calici, e per accompagnare le prelibatezze del periodo: castagne, zuppe, carni e dolci. Un'occasione unica per scoprire la bellezza del Südtirol, che regala giornate luminose e boschi che s'incendiano di rosso, giallo e arancione, nella migliore tradizione del defoliage. I Belvita Leading Wellnesshotels invitano ad assaporare questi momenti speciali, con soggiorni da intenditori.
Il Belvita Hotel Paradies di Laces (BZ) propone le sue settimane del Törggelen, dall'11 al 26 ottobre 2014. Un modo per entrare in una delle tradizioni più sentite del territorio, che rievoca l'antica abitudine contadina di ritrovarsi intorno al camino per festeggiare il vino, frutto della terra e sinonimo di benessere e abbondanza. Il pacchetto include sette pernottamenti con cucina gourmet di primo livello, una serata Törggelen con degustazione di caldarroste e due escursioni guidate. Per rilassarsi ecco un bagno in vasca da bagno di legno con  massaggio parziale alla LaVita SPA, e il libero accesso al mondo delle piscine del Paradies con 5 diverse saune e alla SPA. Il prezzo parte da 949 euro a persona, con pensione ¾ per buongustai.
Il Belvita Hotel Hohenwart di Scena (BZ) offre la possibilità di vivere l'autunno in un mondo fatto di aria cristallina, luce calda e viva, vedute mozzafiato. Uno scenario magnifico, ideale per praticare bike, escursioni e golf. La sua proposta Törggelen, valida dal 18 ottobre al primo novembre 2014, permette di scoprire la "quinta stagione" altoatesina, lasciandosi avvolgere dai colori e dai sapori dell'autunno. Il Törggelen inizia con una passeggiata (facile) e termina allegramente in un locale tipico a gustare il mosto e le castagne. Per gli ospiti il programma settimanale include ben quattro escursioni d'autunno lungo i Waalwege e i vigneti dorati, una merenda con caldarroste al Pfefferlechner, castagne e "sußer" nella terrazza, visita alla nuova cantina Burggräfler e degustazione di vini, cena festiva dal tema "pazzi per la cacciagione" e la splendida festa di casa Hohenwart con sorprese culinarie. Cosa chiedere di più? Sette giorni di pensione speciale Hohenwart in camera doppia sono proposti a partire da 910 euro a persona.
Il tempo si dilata al Belvita Hotel Turm di Fiè allo Sciliar (BZ), che propone le settimane del Törggelen dalla metà di settembre alla metà di novembre. Qui l'autunno è davvero d'oro, e la cena tipica assume una sembianza quasi magica, come se le streghe buone dello Sciliar fossero pronte a banchettare con noi! L'offerta include sette pernottamenti in camera matrimoniale, durante i quali per tre giorni si può scegliere il trattamento di mezza pensione con il menu di 4 portate oppure il menu di "1001 calorie", mentre per due sere si cena in masi differenti per gustare l'autentico Törggelen. Una sera in particolare, inoltre, si "conquista" la cena tradizionale con una romantica passeggiata fino al caratteristico maso Front ad Aica di Fié, dove gustare il tradizionale menu autunnale, ritornando all'albergo con il magnifico taxi d'epoca. La serata finale è pensata per lasciare un dolcissimo ricordo del Turm, con menu degustazione da 5 portate con vini abbinati ad hoc. In più per gli ospiti un tradizionale bagno di fieno, proprio come quello che si concedevano i contadini per ritemprarsi dalle fatiche, e un massaggio completo "Pantai Luar". Il prezzo a persona parte da 1240 euro.
Il Belvita Hotel Quellenhof di San Martino di Merano (BZ) reinterpreta il Törggelen dedicandogli un trattamento wellness, durante il quale si ha modo di assaporare il vino altoatesino con tutti i sensi. Si inizia con un peeling con miele e noci, che rimuove delicatamente le cellule morte della pelle, mentre selezionate essenze avvolgono tutto il corpo con il profumo mediterraneo di limone a vaniglia. Ecco poi il benefico benessere del frutto della vite, che si coglie con un bagno al sale ai principi attivi dell'uva, sorseggiando un ottimo bicchiere di "Sorgent Red". Infine ci si rilassa profondamente durante il massaggio agli oli aromatici. La durata è di circa 110 minuti e il costo di 125 euro, mentre il soggiorno è proposto a partire da 120 euro a persona al giorno con trattamento di mezza pensione.
 
Belvita Leading Wellnesshotels Südtirol
Tel. 0473.499499



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


mercoledì 27 agosto 2014

Alla scoperta delle creature marine al Belmond La Residencia


ALLA SCOPERTA DELLE CREATURE MARINE AL BELMOND LA RESIDENCIA

Milano, 27 agosto 2014 - Belmond La Residencia, boutique resort della collezione Belmond a Deià, Maiorca, offre ai propri ospiti la possibilità di esplorare i fondali marini e conoscere da vicino la fauna  che li popola, nel loro habitat naturale.

Gli ospiti saranno accompagnati da un autista che li porterà al grazioso porto di Andratx lungo una strada costiera panoramica, passando per Banyalbufar e Estellencs, scenografici villaggi di montagna dove le colline terrazzate toccano il mare.

Una volta al porto, un team specializzato fornirà ai partecipanti l'equipaggiamento necessario all'attività e darà loro il briefing per poi accompagnarli a provare l'esperienza di scooter subacqueo. Chiunque può vivere questa divertente avventura sottomarina totalmente sicura, guidata da esperti e dove non sono richieste specifiche competenze pregresse.

Una volta tornati a terra, è possibile rilassarsi nei pittoreschi locali del porticciolo per un drink o un pranzo a base di pesce fresco in uno dei bistrot che costeggiano il lungomare. A fine escursione, rientro in hotel.

 

Belmond

Belmond è una collezione globale di hotel unici e di lussuose esperienze di viaggio in alcune delle destinazioni più affascinanti e interessanti del mondo. Fondato quasi 40 anni fa con l'acquisizione del Belmond Hotel Cipriani di Venezia, la società possiede e gestisce 45 unici e iconici hotel, itinerari su rotaia e crociere fluviali in molte delle più celebri mete a livello internazionale. Dai city landmark ai boutique resort, la collezione include il Belmond Grand Hotel Europe di San Pietroburgo; il Belmond Copacabana Palace a Rio de Janeiro; il Belmond Maroma Resort & Spa nella Riviera Maya; e il Belmond El Encanto a Santa Barbara. Belmond propone anche safari, sei treni di lusso, tra i quali il Venice Simplon-Orient-Express, tre crociere fluviali e il '21', uno dei ristoranti più rappresentativi di New York. Orient-Express è un marchio registrato di SNCF. belmond.com

MTPA: Mauritius: un paradiso anche per lo shopping

 

 

 

Mauritius: un paradiso anche per lo shopping


Dai negozi di artigianato locale agli outlet dei più rinomati brand internazionali della moda,

Mauritius soddisfa i viaggiatori che non rinunciano allo shopping vacanziero.

 

Milano, 27 Agosto 2014 – Mauritius, destinazione rinomata in tutto il mondo per il suo candido litorale, l'accogliente ospitalità del suo popolo e l'eccellente qualità dei servizi turistici offerti, è da sempre nota anche per la qualità e varietà dei prodotti, locali e non, che qui si possono acquistare.

Gli 'shopping addicted' la riconoscono da sempre come una meta in grado di soddisfare le esigenze di ogni tipo di acquirente. Grazie alla presenza di numerosi outlet, boutique e negozi tradizionali che offrono una vasta gamma di prodotti, dall'abbigliamento di marca al rhum e té locali, Mauritius si è guadagnata la reputazione di paradiso dello shopping dell'Oceano Indiano.

 

Chi è alla ricerca di nomi e brand internazionali non può perdersi una visita ai grandi centri commerciali di Grand Baie e Port Louis.

Una delle mete più amate dagli appassionati di shopping è il centro commerciale Bagatelle, vicino alla capitale Port Louis. Ospita oltre 130 negozi ed offre ai visitatori una vastissima selezione di prodotti che incontrano le esigenze dei compratori più esigenti grazie a un'ampia scelta di articoli di abbigliamento, calzature, occhiali, cosmetici, gioielli e arredamenti.

 

La splendida cittadina di Grand Baie ospita La Croisette, perfetta combinazione tra shopping all'aria aperta e divertimento che, oltre ad offrire negozi ed articoli di vario genere e fattura, dedica ai suoi numerosi visitatori un vasto programma di intrattenimento che comprende spettacoli, sfilate, eventi dedicati ai più piccoli e manifestazioni sportive. Inoltre, sono presenti circa 20 ristoranti e un cinema multisala.

 

Sempre nel centro turistico di Grand Baie si trova un altro punto shopping che merita certamente la visita di chi ama i tessuti ricercati e di pregiata fattura: il Sunset Boulevard Shopping Village. Oltre che per i prodotti locali e per le note marche di abbigliamento, il centro deve la sua fama ai pregiati capi in cashmere che qui si possono acquistare. Mauritius possiede, infatti, una fiorente industria della lana che fa sì che ogni acquisto di stoffe e tessuti si trasformi in un vero e proprio viaggio alla scoperta della storia e della cultura dell'Isola. 

 

Chi non vuole rinunciare all'acquisto di un souvenir tradizionale deve recarsi a Caudan Waterfront.  Presso questo Shopping Centre si possono acquistare i prodotti locali più tipici e noti di Mauritius, quali tè, spezie, rhum, vaniglia, tessuti locali, cesti, borse, articoli in seta e dipinti a mano nonchè pietre preziose. Tra gli oggetti più ricercati e desiderati dai turisti, troviamo le creazioni che testimoniano l'abilità mauriziana nel fabbricare prodotti artigianali in legno, metallo, vetro e terracotta.

 

Lo shopping a Mauritius è un'esperienza che va oltre il semplice acquisto di articoli. Preparatevi a vivere un vero e proprio viaggio nella storia e nella cultura mauriziane, in cui il colonialismo e l'influenza dei tanti popoli che hanno dato vita a questo meraviglioso angolo di paradiso prendono vita attraverso colori, luci, materiali e profumi. Se è vero che gli oggetti hanno un'anima, a Mauritius essa prende forma.

Termini Imerese: “La storia che corre sui binari”, una mostra per raccontare la ferrovia tra Termini e Cefalù, organizzata dagli “Amici dell’Archivio di Stato”

Organizzata dall'Associazione "Amici dell'Archivio di Stato di Termini Imerese" in collaborazione con la sezione dell'Archivio di Stato di Termini Imerese, SiciliAntica e l'Associazione Aliferrate, e con il patrocinio del Comune di Termini Imerese, sarà inaugurata sabato 30 agosto 2014 alle ore 18,00, presso la Biblioteca comunale Liciniana, la mostra "La storia che corre sui binari" Dopo i saluti del Sindaco, interverranno Miriam Cerami, Presidente dell'Associazione "Amici dell'Archivio di Stato di Termini Imerese", Claudio Torrisi, Direttore dell'Archivio di Stato di Palermo, Alfonso Lo Cascio della Presidenza regionale di SiciliAntica, Giorgio Mistretta, Presidente dell'Associazione Aliferrate. La mostra sarà visitabile dal 30 agosto al 14 settembre 2014 tutti i giorni dalle 9.00 alle 14.00 e mercoledì dalle 15,00 alle 17,30. Per l'occasione sarà messo a sorteggio il dipinto del pittore cefaludese Giuseppe Forte "L'uomo e la ferrovia". L'estrazione finale del quadro avverrà giorno 14 settembre 2014. Il ricavato servirà per restaurare un fascicolo dell'Archivio di Stato di Termini Imerese.

L'Associazione "Amici dell'Archivio di Stato di Termini Imerese" è nata recentemente con lo scopo di tutelare e valorizzare i trentamila registri notarili, dal 1408 al 1866, provenienti dal distretto di Termini Imerese, che abbraccia un comprensorio di ben 34 comuni da Alia a Villafrati.

I documenti storici che saranno esposti riguardano il tratto ferroviario Termini Imerese–Cefalù, del tronco della ferrovia Palermo–Messina, perché costituisce la sintesi di molteplici aspetti politici ed economici che sono alla base della genesi delle ferrovie sicule. Basta, infatti, soffermarsi su un aspetto importante: se in tutto il regno si chiedeva un mezzo di trasporto sicuro veloce ed economico, che avvicinasse le città, nell'isola il dibattito ferroviario era incentrato esclusivamente sul problema dei trasporti dello zolfo. Così, nella scelta dei tracciati, nella localizzazione delle stazioni, nelle modalità attuative della rete, diventava prioritario il fattore economico minerario e secondario quello dei viaggiatori. Termini Imerese, pertanto, diventava il simbolo delle scelte prioritarie perché dotato di un porto per l'inoltro dello zolfo, mentre Cefalù diventava uno dei principali emblemi di un centro urbano servito direttamente dalla ferrovia. Queste scelte prioritarie, peraltro, ebbero anche un effetto temporale di spostare l'inizio della storia ferroviaria in Sicilia al 28 aprile 1863, data di inaugurazione del breve tratto di poco superiore ai tredici chilometri che collegava Palermo con Bagheria. Inizia, così, questa prima tappa incentrata su una mostra di documenti iconografici sia sull'intero tracciato del tronco Termini Imerese–Cefalù che sulle due stazioni estreme.

Sarà possibile ammirare l'intero profilo plano-altimentrico del tratto, con un'iconografia  del 1890 a colori, della lunghezza di quasi quattro metri. Ogni stazione estrema, invece, avrà diversi piani generali che riproducono lo stato originale dell'impianto ferroviario, con gli eventuali lavori di sviluppo realizzati nel tempo. Interessanti, per la loro completezza, ma anche per la rarità di poterli finalmente ammirare, sono i progetti di ampliamento dei piazzali, o dei fabbricati, con le tavole riproducenti persino gli infissi da utilizzare. Non potevano mancare i disegni dei fabbricati viaggiatori, come quello di Termini Imerese con l'originaria pensilina in metallo o dei magazzino merci, un tempo centro di smistamento delle merci.

Giuseppe Forte, nato a Cefalù nel 1947, ha frequentato l'Istituto Statale d'Arte di Cefalù, diplomandosi nel 1962, e l'Accademia di Belle Arti di Palermo, dove ha conseguito il diploma in decorazione pittorica nel 1966. Dal 1964 ha partecipato a numerose mostre collettive conseguendo significativi premi e segnalazioni. Ha allestito mostre personali in molte città italiane come Roma, Milano, Cremona, Ferrara, Pescara, Arezzo, Palermo, Caltanissetta, Enna. E' stato il primo artista a realizzare 40 chine con vedute di tutti i paesi delle Madonie allestendo una mostra personale nel 1981. Ha realizzato copertine e illustrazioni per riviste, libri di poesie e di racconti. Ha scritto articoli e recensito artisti. La sua attività è documentata da riviste specializzate e cataloghi nazionali d'arte moderna. Numerosi i critici, televisioni e radio si sono occupati del suo lavoro.

Nella foto la ferrovia a Termini Imerese nei primi anni del Novecento.




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Passeggiate Barocche, presenze record per «una delle operazioni culturali più significative dell'intera Sicilia»


Oltre 2000 partecipanti, una media di 400 persone per appuntamento, cinque incontri e una decina di siti visitati tra Modica e Scicli. Sono questi i numeri che "fotografano" il successo straordinario delle Passeggiate Barocche 2014, che si sono concluse lo scorso 21 agosto.

Per la manifestazione giunta alla ventesima edizione, promossa quest'anno dalla Fondazione Grimaldi e dalla Fondazione Confeserfidi, con il patrocinio dell'Istituto meridionale di Storia e Scienze sociali (Imes) e delle Amministrazioni comunali di Modica e di Scicli, il bilancio è stato molto positivo.

Oltre al record di presenze, mai così numerose come quest'estate, le Passeggiate Barocche hanno fatto registrare un alto indice di gradimento de parte del pubblico, costituito in massima parte da appassionati provenienti da tutta la provincia da e turisti in vacanza nel Ragusano e nelle province limitrofe. Un gradimento, questo, espresso anche sui social network per l'organizzazione complessiva, la scelta degli itinerari e la bravura dei relatori. Da più parti, inoltre, sono giunte richieste di aumentare il numero di appuntamenti, diversificare gli itinerari con percorsi inediti e alternativi e replicare le visite anche in altre occasioni.

Dietro il successo delle Passeggiate c'è una formula avvincente e coinvolgente, consolidata da una ventennale esperienza organizzativa e cresciuta grazie anche al passaparola, che rappresenta una formidabile vetrina per i monumenti e i beni culturali del territorio, anche e sopratutto per quelli parzialmente fruibili, interessati da lavori di restauro o solitamente esclusi dai tradizionali circuiti turistici. 

Per lo storico Giuseppe Barone e lo storico dell'arte Paolo Nifosì, che hanno guidato il pubblico alla scoperta degli itinerari insoliti, dei siti normalmente preclusi alle visite, dei gioielli architettonici e delle "perle" del barocco incastonate nei centri storici di Modica e di Scicli, «le Passeggiate costituiscono senza dubbio una delle operazioni culturali più significative per ciò che riguarda la fruizione dei beni culturali non solo per la provincia di Ragusa, ma per l'intera Sicilia». 


Nella foto: due momenti delle Passeggiate Barocche a Modica (Chiesa di S. Pietro, 14 agosto; Chiesa di S. Maria, 21 agosto)

Info e contatti
Fondazione G.P. Grimaldi
Corso Umberto I, 106, Modica (RG)
Tel: 0932 757459
Web: http://www.fondazionegrimaldi.it/index.php
mail: info@fondazionegrimaldi.it 





--
Redazione del CorrieredelWeb.it


La passeggiata enogastronomica per tutti, proposta da La Francesca Resort di Bonassola


Oudù de Bùn, su e giù per Bonassola (SP)
Trekking gourmand con l'acquolina in bocca
 
 
La passeggiata enogastronomica per tutti, proposta
da La Francesca Resort per scoprire il territorio
Sabato 18 ottobre 2014
 
Mare e collina, blu e verde che si inseguono negli occhi, profumi di terra e d'acqua in un'alternanza straordinaria: è il panorama di Bonassola (SP). La Francesca Resort invita a scoprirlo con l'escursione guidata tradizionale Oudù de Bùn, un appuntamento che si rinnova sabato 18 ottobre 2014. Si sale e si scende attraverso il territorio del piccolo paese sul limitare delle Cinque Terre esplorandone i colori, i profumi e la gente. Si tratta di un vero e proprio viaggio nell'arte della cucina: a ogni tappa una sorpresa gastronomica per aggiungere al profumo l'emozione del sapore. Del resto l'espressione stessa "odore di buono" suggerisce una caccia al tesoro in cui gli indizi sono gli aromi fragranti e deliziosi che si diffondono nell'aria. Tra i prodotti tipici che si possono degustare nei banchetti allestiti ecco: gattafin, asado, torte di verdura, acciughe marinate.. Vere leccornie, che sapranno spingere i passi degli escursionisti verso le diverse tappe, per una full immersion a tutto tondo nella cultura gastronomica del territorio!! La quota di partecipazione per gli adulti è di 20 euro, per i bambini dai 6 ai 10 anni di 10 euro e fino ai 6 anni è gratuita. Si raccomanda l'uso di abbigliamento sportivo e scarponcini comodi, ma la passeggiata è alla portata di tutti. In omaggio un cappellino colorato della manifestazione e al rientro una deliziosa retina di limoni della Liguria. Il soggiorno per il mese di ottobre a La Francesca Resort è proposto a partire da 120 euro a persona per due notti,con trattamento di mezza pensione (colazione all'Italiana e cena di tre portate al Ristorante Rosadimare).
 
 
Per informazioni:
La Francesca Resort
Bonassola (La Spezia)
Tel. 0187.813911
Ufficio Centrale: via San Marco 24 - 20121 Milano
Tel. 02.6575639 Fax 02.6599301



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


martedì 26 agosto 2014

Spa Hostels: tutto il lusso del wellness in formato low cost con Hostelworld.it


Spa Hostels: tutto il lusso del wellness
in formato low cost con Hostelworld.it
 
 
La vacanza benessere per tutti, con i migliori indirizzi al mondo per coccolarsi tra massaggi, yoga e jacuzzi.. ma in ostello
 
Viaggiare per il mondo, assaporando la semplicità delle tradizioni e degli usi locali, confrontando le proprie esperienze e dividendo le sensazioni con altri backpackers: chi sceglie Hostelworld.it sceglie una filosofia di vita. Che consente anche di trovare spazi per il relax e il wellness, grazie alle splendide Spa, erroneamente ritenute appannaggio esclusivo di strutture a 5 stelle. Molti degli ostelli dispongono infatti di centri benessere dove effettuare massaggi, sessioni di yoga, trattamenti estetici e.. coccolarsi, regalandosi un soggiorno davvero speciale, anche nel prezzo!! Il piacere di concedersi dolci attenzioni, il gusto di rilassarsi dopo una giornata da globetrotter è un valore aggiunto molto importante, tanto più che nella maggior parte degli ostelli l'ingresso alla spa è gratuito. Vediamo allora, in giro per i continenti, cosa Hostelworld.it ha in serbo per i suoi ospiti!
A Buenos Aires si trova Ostinatto Hostel, accogliente e dall'atmosfera amichevole e informale, è situato in un palazzo storico nel quartiere di San Telmo, una zona vivace con molti bar in, bar, ristoranti, gallerie d'arte, musei, e a pochi passi da Plaza de Mayo, Downtown, Puerto Madero. Oltre alla colazione gratuita, a base di prodotti freschi, offre lezioni gratuite di yoga, tai-chi and tango. L'ideale per entrare nel vivo della città argentina! Prezzi a partire da 10 euro a notte.
Tornando nel cuore della vecchia Europa, a Budapest, ecco il Mandala Hostel, che già dal nome promette meraviglie. Qui non ci sono letti a castello, e le camere hanno nomi esotici come mush-room, in stile arabesco, o zen-room, dai colori chiari e riposanti. Sul tetto si trovano materassi in cocco per il relax e a richiesta è possibile farsi fare un energico massaggio svedese o rilassarsi fumando il narghilè nello spazio riservato alla meditazione. Prezzi a partire da 6 euro a notte.
Nel cuore di Marrakesh troviamo il Riad Karmela, nella vecchia Medina, a pochi minuti a piedi dalla principale piazza Djemaa el Fnaa e dall'ingresso dei souk. Appena ristrutturato ed elegante, consente di godere di una piscina nel patio all'ombra degli aranci o di rilassarsi nel tradizionale hammam. Offre anche una grande terrazza con solarium e una zona salotto, e una vasca idromassaggio. Le camere sono molto eleganti, dalla tipica atmosfera marocchina e a disposizione c'è anche una stanza per I massaggi. Prezzi a partire da 33 euro a notte.
Nella magica isola di Santorini è situato il Caveland, ricavato in un'antica cantina del 1700, in un piccolo villaggio tradizionale greco, Karterados, nei pressi del capoluogo Fira. L'ostello ruba il cuore: camere ricavate nelle cantine e bianche terrazze che si affacciano sul mare e sulla zona della piscina, tra alberi d'arancio e di pistacchio. Ogni giorno vengono proposte escursioni, corsi di nuoto e tennis e magnifiche lezioni di yoga sulla terrazza prospiciente il mare Egeo. Prezzi a partire da 15 euro a notte.
Nella città di Beppu, in Giappone, si trova lo Spa Hostel Khaosan Beppu. Al suo interno si trova una fonte termale naturale, e questa città giapponese è l'ideale per chi ama la vacanza green. Qui si può fare trekking, giocare nell'oceano e rilassarsi alle terme, avvicinandosi alla tradizione giapponese dei bagni termali. E' possibile anche provare lezioni gratuite di karate. Prezzi a partire da 10 euro a notte.
 
Per informazioni:
Hostelworld
Charlemont Exchange,
Charlemont Street,
Dublin 2
Ireland



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI