Cerca nel blog

giovedì 18 dicembre 2014

India e Holi Festival con Viaggigiovani.it


India e Holi Festival: l'Indispensabile
 
 
Con Viaggigiovani.it si scopre il Rajasthan, tra realtà e leggenda, durante la festa più celebre del Paese
Dall'1 all'11 marzo 2015 
 
Quale è il periodo migliore per visitare il Rajasthan, la regione più tradizionale dell'India? Senza scomodare ponti, vacanze natalizie o estive, temperature medie o precipitazioni la risposta è univoca: il periodo dell'Holi Festival. Con Viaggigiovani.it i #nomadimoderni hanno la possibilità di entrare nel vivo della festa tradizionale più coinvolgente e colorata del subcontinente indiano, un caleidoscopio di emozioni che celebra l'arrivo della Primavera (leggermente in anticipo secondo il nostro calendario) ripescando antichissime tradizioni e rendendole attualissime. Ovunque, nella notte che precede la luna piena del mese di Phalgun (il mese di marzo del calendario gregoriano), si accendono falò per bruciare le foglie secche e, tra canti e danze, dare il benvenuto allo spettacolo della natura che si risveglia dopo il lungo sonno invernale. Il viaggio, proposto dall'1 all'11 marzo 2015, è pensato per un minimo di 10 ed un massimo di 16 partecipanti, ed è proposto a paritre da 1.320 euro a persona. Si vola su Delhi, capitale che da il benvenuto con capolavori architettonici come il grande arco India Gate, Jama Masjid, la moschea più grande dell'intera India, il tempio dalle cupole dorate Gurudwara Bangla Sahib e Qutbu Minar, il minareto più alto del mondo! Proseguendo verso Mandawa e Bikaner ci si addentra nel leggendario deserto di Thar, attraversando baluardi e fortezze che da secoli presidiano il Rajastahan, emblemi del potere militare e civile dei Maharaja. A Jaipur, capoluogo del Rajastan, si entra nel vivo dell'Holi Festival, dove la gioia di vivere, e di rinascere, è contagiosa. Con tanto di consegna ad ogni partecipante di due sacchetti di colori: ad un segnale prestabilito ecco che si scatena la lotta, che simboleggia quella atavica tra il Bene e il Male, a colpi di polvere colorata. Una meraviglia che ricorda la nostra lotta tra cuscini, ma dove invece che piume, si vedono volteggiare nel cielo arcobaleni di meraviglia. Un'esperienza indimenticabile. In seguito si sale a dorso di elefante verso l'Amer Fort. Un giorno più "indiano" di cosi è difficile da realizzare.. Il viaggio continua verso il Parco Nazionale Ranthanbore, dove è possibile ammirare maestose tigri in libertà. Il safari qui, riserva di caccia di maharaja fino al 1970, è un'esperienza davvero particolare: immaginate una giungla selvaggia dominata da un grande Forte e disseminata di resti di palazzi e moschee. Gli abitanti sono tigri, coccodrilli, iene, sciacalli, gazzelle, cervi e oltre 300 specie di uccelli. Prima di giungere ad Agra si fa una sosta alla città fantasma di Fatehpur Sikri, abitata per soli 15 anni nel 1500, e che offre un esempio perfetto di abitato dell'epoca. Prima di rientrare per l'ultima notte a Delhi, e ripartire per l'Italia, ecco il capolavoro di Agra: il Taj Mahal. Meta romantica per eccellenza, questo monumento fu fatto realizzare dall'imperatore Shah Jahan in memoria dell'amatissima moglie Mumtaz Mahal, dall'architettura imponente e allo stesso tempo leggera, incanta gli occhi e il cuore di tutti quanti hanno la fortuna di ammirarlo. Il tour di Viaggigiovani.it include tutti i trasferimenti, i pernottamenti e la mezza pensione, escursioni e assicurazione come da programma dettagliato.
 
 
Per informazioni:
Nico Tour Operator di Viaggigiovani.it
Via Cesare Abba 6 - Trento


Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI