Cerca nel blog

venerdì 12 dicembre 2014

AL VIA I LAVORI DI VILLAGES NATURE: DESTINAZIONE ECOTURISTICA ALLE PORTE DI PARIGI


Il Primo Ministro francese Manuel Valls posa la prima pietra della destinazione ecoturistica "Villages Nature" a 32 km da Parigi


Marne-la-Vallée, 12 dicembre 2014 Dopo l'annuncio del progetto a inizio estate, sono già partiti i lavori di Villages Nature, la nuova destinazione ecoturistica, per soggiorni di breve e media durata, ideata dai Gruppi Euro Disney S.C.A. e Pierre & Vacances-Center Parcs, basata sulla ricerca dell'armonia tra Uomo e Natura. Villages Nature è stata progettata e sarà gestita applicando le norme più avanzate dello sviluppo sostenibile, in particolare utilizzando un'energia rinnovabile locale: la geotermia profonda del Dogger dell'Île-de-France, che coprirà il 100% del fabbisogno termico del sito. 

Gérard Brémond, Amministratore Delegato del Gruppo Pierre & Vacances-Center Parcs, Tom Wolber, Presidente del Gruppo Euro Disney S.C.A. e Dominique Cocquet, Direttore Generale di Villages Nature, hanno accolto Manuel Valls, Primo Ministro francese, Jean Daubigny, Prefetto della Regione Île-de-France e Delegato Interministeriale per il progetto EuroDisney, Jean-Paul Huchon, Presidente del Consiglio Regionale dell'Île-de-France, Vincent Eblé, Presidente del Consiglio Generale della Seine-et-Marne, i consiglieri del Dipartimento della Seine-et-Marne e i sindaci dei comuni interessati da Villages Nature, per posare la prima pietra di questa futura destinazione turistica di livello europeo la cui apertura è prevista nel secondo semestre 2016.

Villages Nature è situato a 32 km ad est di Parigi, nella Seine-et-Marne. Si estende sui comuni di Villeneuve-le-Comte, Bailly-Romainvilliers e Serris, a cavallo della Brie Boisée (Brie Boscosa) e del Settore IV di Marne-la-Vallée/ Val d'Europe, sviluppatosi attorno a Disneyland® Paris. Nello straordinario contesto dei promontori ricoperti di foreste della Brie Boisée, Villages Nature propone un'inedita offerta di vacanze nel crocevia dell'Europa.

Villages Nature segna l'avvio di una nuova generazione di progetti turistici e di programmazione territoriale che coniuga l'accessibilità mediante i trasporti, la prossimità urbana e l'energia locale. L'integrazione territoriale è prevista da un innovativo Piano d'Azione Sostenibile che stabilisce dieci parametri quantitativi e qualitativi applicati a tutte le fasi del progetto: ideazione, costruzione e sfruttamento turistico. Questo progetto è sviluppato insieme all'ONG britannica BioRegional della quale adotta la metodologia "One Planet Living" e nel 2013 è stato inoltre scelto dal Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente come grande progetto al quale applicare la "Partnership Mondiale per il Turismo Sostenibile".

Avendo ottenuto il riconoscimento di pubblica utilità, Villages Nature è stato classificato dallo Stato "Operazione di Interesse Nazionale" (OIN) e "Progetto di Interesse Generale" (PIG) in virtù soprattutto della rilevanza delle ricadute economiche e sociali attese che comprendono la creazione di 4.500 posti di lavoro diretti e nell'indotto, di cui 1.600 occupati diretti alla fine della fase 1 (un migliaio di occupati diretti dal 2016 ai quali si aggiungerà l'equivalente di un migliaio di posti di lavoro a tempo pieno nel cantiere di costruzione entro il 2016).

Villages Nature si ispira inoltre al modello di sviluppo immobiliare che da 45 anni determina il successo del Gruppo Pierre & Vacances-Center Parcs: gli impianti ricreativi sono acquisiti dagli investitori istituzionali; i 916 cottage e appartamenti della prima tranche della fase 1 sono ceduti ad investitori individuali che affidano la locazione del proprio immobile all'operatore turistico Villages Nature.

L'investimento nel settore immobiliare turistico in alloggi ammobiliati Villages Nature consente di usufruire di numerosi vantaggi:
-          10 anni di canoni garantiti da un contratto di locazione ad uso commerciale
-          Il recupero dell'IVA, pari al 20% sul prezzo dell'immobile tasse incluse
-          La scelta tra due regimi fiscali: quello definito dalla legge "Censi-Bouvard" oppure lo statuto di locatore di alloggio ammobiliato ad uso non professionale (LMNP)
o   La legge "Censi-Bouvard" consente, fino al 31 dicembre 2016, di dedurre dall'importo dell'imposta sul reddito l'11% dell'importo dell'investimento entro il limite di 300.000€ l'anno (scaglionati su 9 anni).
o   Il regime fiscale dell'LMNP consente una deduzione degli oneri collegati all'investimento (imposta fondiaria, spese notarili, lavori, interessi su mutui contratti), ed inoltre l'ammortamento contabile del bene immobile e del mobilio.

Gérard Brémond, Amministratore delegato del Gruppo Pierre & Vacances-Center Parcs, ha dichiarato: « Con la posa della prima pietra si apre una nuova fase del progetto Villages Nature, che costituisce un'importante innovazione del turismo sostenibile. La sua dimensione e le sue caratteristiche uniche – fra cui l'Aqualagon e la laguna geotermica, l'architettura vegetale e i giardini pensili – ne fanno una destinazione turistica di inedita attrattiva per la clientela europea. »

Tom Wolber, Presidente del Gruppo Euro Disney S.C.A., ha dichiarato: « Villages Nature apre la strada al turismo del domani. Siamo fieri di lavorare a questo progetto estremamente innovativo insieme a Pierre & Vacances – Center Parcs. Il gruppo Euro Disney concorre a questo obiettivo con la sua arte della narrazione, unica nel suo genere, con la sua tradizione che abbina innovazione e creatività nonché con la sua competenza. »

Dominique Cocquet, Direttore generale della Società ha dichiarato: «Per Villages Nature questa giornata è segnata dalla posa di una pietra angolare. Dopo tanti anni di grande impegno, intendiamo dare ai nostri sogni un nuovo orizzonte, un solo luogo che riunisce uno spazio-tempo per il relax e il ritorno alle origini, dedicato alle gioie semplici e allo stupore davanti alla bellezza della natura, ma anche uno spazio di convivialità e di condivisione, che contribuisca a edificare un mondo più responsabile. »


Informazioni sulla società Les Villages Nature de Val d'Europe S.A.S.
La Società, filiale comune costituita al 50% dai gruppi Euro Disney S.C.A. e Pierre & Vacances-Center Parcs, dirige l'ideazione, lo sviluppo, la costruzione e la prefigurazione operativa di "Villages Nature", un'originale destinazione turistica per soggiorni di breve e media durata di livello europeo basata sulla ricerca dell'armonia fra Uomo e Natura, che rappresenta una fondamentale innovazione in materia di turismo familiare sostenibile, la cui apertura è prevista per il 2016.
Questa nuova destinazione, complementare e inedita in Île-de-France, consente ai visitatori di scoprire Parigi, Disneyland® Paris e le altre ricchezze dell'Île-de-France trascorrendo vere vacanze. Mira a coniugare la scoperta della regione con un insieme di esperienze inedite nel cuore di una natura preservata e sublimata dalla mano dell'uomo. Sviluppato su 259 ettari, Villages Nature propone numerosi spazi che accolgono forme originali per ricrearsi e rilassarsi: l'Aqualagon, la Passeggiata del Lago, I Giardini fantastici, la Fattoria didattica … Dal punto di vista architettonico e paesaggistico ambisce ad essere l'espressione privilegiata dell'armonia fra Uomo e Natura.
Villages Nature si rivolge ad un pubblico molto vasto: la clientela nazionale e internazionale può scoprirvi Parigi e la sua regione, mentre gli abitanti di queste realtà possono usufruire di un'immersione nella natura a due passi da casa. Villages Nature risponde così alle aspettative delle diverse clientele turistiche in cerca di un'idea innovativa che coniughi natura, divertimenti, relax e la possibilità di fare tutto ciò in famiglia.

--
Redazione del CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI