Cerca nel blog

lunedì 19 maggio 2014

Cicloturismo Uisp: a Imola La vallata del Santerno


Oggi, a Imola, 2.500 cicloturisti per la gf "La vallata del Santerno"
Tre i possibili percorsi tra i valichi dell'Appennino tosco-emiliano
Più di 100 volontari a lavoro per la tappa del Criterium e del Circuito tricolore Uisp
A pochi passi dall'arrivo, il passaggio del Giro d'Italia in viaggio da Lugo a Sestola

Imola (BO), 18 maggio – Sono partiti a gruppi sparsi, prendendosi il tempo per bere un caffè, i cicloturisti che questa mattina, dalle 6,30, si sono ritrovati nei pressi della rocca estense di Imola (BO) per partecipare alla gran fondo non competitiva "La vallata del Santerno". Il raduno, secondo appuntamento del Giro dell'Appennino bolognese e delle valli di Comacchio, e tappa del Criterium e del Circuito tricolore dell'Unione Italiana Sport Per tutti, ha portato più di 2.500 ciclisti a pedalare tra i passi dell'Appennino tosco-emiliano. "Con la nostra gran fondo – ha affermato Maurizio Cassani, presidente dell'associazione organizzatrice Sacmi – cerchiamo di valorizzare non solo Imola, ma l'intera vallata, sia dal punto di vista paesaggistico che da quello culturale e gastronomico".

Lungo i tre percorsi a scelta, di 51, 104 e 146 km, i ciclisti hanno avuto la possibilità di fermarsi in diversi punti ristoro gestiti da circa 120 volontari. "La filosofia che abbiamo sposato – ha spiegato Dino Tamburini, responsabile del cicloturismo Uisp – si basa su uno stretto rapporto tra arte, cultura e sport. L'obiettivo è far divertire chi viene a pedalare nei nostri raduni, permettendogli di osservare il territorio e di gustare le specialità della cucina. Per farlo, è importante collaborare con le istituzioni e le associazioni locali".

Due le particolarità di questa trentaseiesima edizione della gran fondo imolese: da un lato il Giro d'Italia, con la nona tappa corsa tra Lugo e Sestola (RA) che è passata a poche centinaia di metri dall'arrivo del raduno. Dall'altra la presenza, lungo il percorso corto, di "Miliataria", la mostra di vetture storiche dell'esercito che si è svolta a Castel del Rio (BO), e che ha portato i ciclisti a pedalare accanto a jeep e moto della seconda guerra mondiale, su strade che un tempo segnavano il confine della linea gotica.

All'arrivo a Imola, dopo aver ricevuto il pacco gara, i ciclisti si sono ritrovati nella bocciofila Asbid di via Saffi per il "pasta party" con cui si concludono le gran fondo cicloturistiche Uisp. Quindi sono state premiate dall'assessore alla cultura di Imola, Elisabetta Marchetti, le 50 società con il maggior numero di chilometri percorsi. Prima classificata la bolognese ciclistica Bitone seguita dal locale gruppo Tozzona e dalla Ferrara Bike. Il Circuito tricolore tornerà il 25 maggio con la gf Città di Lugo mentre la prossima tappa del Criterium si svolgerà a Bologna il primo giugno.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI