Cerca nel blog

venerdì 31 maggio 2013

Gli europei rinunciano alle vacanze.Gli italiani sono quelli che resteranno di più a casa

Per il 13° Barometro Vacanze Ipsos-Europ Assistance, gli italiani sono quelli che resteranno di più a casa

 

Alcuni indicatori, spesso sottovalutati o non menzionati,  stanno a significare obiettivamente che la crisi è ormai di proporzioni enormi e che l'Italia è tra i Paesi maggiormente industrializzati dell'Area UE quello più colpito. L'indice Ipsos-Europ Assistance, "il 13° Barometro Vacanze", fresco di rilevazione ha stabilito che era dal 2000 che così tanti europei non rinunciavano a programmare le vacanze estive.

La crisi, insomma va ripetendo Giovanni D'Agata presidente e fondatore dello "Sportello dei Diritti", sta modificando coattivamente gli stili di vita degli europei ed in particolar modo quello degli italiani, abituati da trent'anni a questa parte, forse più di tanti altri popoli, ad un'esistenza eccessivamente consumistica per non dire a dir troppo godereccia.

Solo il 54% degli interpellati prevede di lasciare il domicilio tra giugno e settembre, 4 punti in meno rispetto a un anno fa e addirittura con un saldo negativo del 12 % in rapporto al 2011.

I paesi meridionali, dove maggiori sono i sacrifici richiesti alla popolazione e dove la disoccupazione impera, sono i più toccati: meno di uno spagnolo su due pensa di partire e la percentuale è di poco più alta in Italia.

Solo il 53% degli italiani (10 % in meno rispetto al 2012), infatti, prevede di concedersi una meritata vacanza. Gli italiani dedicano lo stesso budget alle vacanze, ma se costretti a tagliare in periodo di crisi, limitano prima le spese di elettronica e abbigliamento. Il 20% degli italiani consulta i social network per scegliere la destinazione delle proprie vacanze e il 49% degli italiani in partenza usa internet per prenotare. Come meta vacanziera resta in testa il mare, ma possibilmente vicino casa.

Un'ultima curiosità è rappresentata dalle tutele contro i rischi. Anche in questo caso l'Italia rappresenta il fanalino di coda della classifica di chi sceglie di coprire con polizze assicurative i rischi durante le vacanze.

 




--
Redazione del CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI