Cerca nel blog

lunedì 11 luglio 2011

Viaggio in Sicilia alla scoperta di Siracusa

Se per questa estate avete deciso di regalarvi un soggiorno presso un hotel o uno dei tanti villaggi Sicilia, allora c’è una città che non potete fare a meno di visitare: Siracusa. In Sicilia ci sono infatti tante località che hanno contribuito a fare la storia della Magna Grecia e tra queste Siracusa merita certamente un posto di primo piano. Fondata nel lontano 734 a.C. dai coloni corinzi, la città ebbe inizialmente il suo centro nella piccola isola di Ortigia, andando poi incontro nei secoli successivi ad un ampliamento che interessò i quartieri residenziali della Tyche, della Acradina e quello monumentale della Neapolis, dove è oggi possibile visitare il bel parco archeologico. Tra le perle di Siracusa si colloca certamente l’area comprendente il Teatro greco, la quale si estende per circa 140 metri e la cui edificazione risale al V secolo a,C. Qui non si può mancare una visita all’Ara di Lerone, anche detta Ara di Cerone, considerato come il più grande altare di età greca giunto sino ai giorni nostri, o alle Latomie che vennero sfruttate come cave per la costruzione del nuovo quartiere della Neapolis.
Immediatamente dopo il ponte Nuovo, che mette in collegamento Siracusa con l’isola di Ortiglia, si trova la bella Piazza Pancali, dove è possibile ammirare i ruderi del Tempio di Apollo, mentre in via XX Settembre sono ancora visibili i resti delle antiche mura greche. Ma i Greci non portarono in Sicilia solo nuovi stili architettonici ma anche una nuova cultura, filosofica, gastronomica e militare. Sotto quest’ultimo punto di vista molte furono le innovazioni che i Greci trasferirono in Sicilia, soluzioni ingegnose a quel tempo sconosciute come ad esempio il magnifico Castello Eurialo, la più geniale opera di architettura giunta a noi dal mondo greco.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI